martedì 30 aprile 2013

RødGrød

Il RødGrød è un dolce danese a base di frutti rossi, l'ho scoperto qui e mi ha subito conquistato.
L'ho preparato con fragole, ribes e lamponi, ma non appena ci saranno le ciliege lo preparerò di nuovo, con l'aggiunta anche di questo frutto.
E' buonissimo e si presenta pure molto bene.
Veloce da preparare è una festa in tavola, si potrebbe servire anche in monoporzione, ma la decorazione  a base di panna montata non renderebbe... 
Passo subito alla  ricetta...




Ingredienti
150g di ribes
350g di fragole
150g di lamponi
75g zucchero + un cucchiaio
23g di amido di mais
panna montata
mandorle

Lavare velocemente la frutta, tagliare a piccoli pezzi le fragole e sgranare il ribes, cuocerli in una pentola con fondo spesso, con un cucchiaio di zucchero e 2-3 cucchiai di acqua.

Cuocere circa 10 minuti, mescolando spesso.
Spegnere il fuoco,e aggiungere i lamponi.
Inserire la composta di frutta in un boccale graduato e portare a 250ml con acqua (io non ho dovuto era già a livello).

In una ciotola sciogliere l'amido di mais con un cucchiaio di acqua fredda, aggiungerlo alla frutta  con lo zucchero rimanente.

Proseguire la cottura fino a bollore e poi continuare mescolando per 2-3  minuti (il composto si addenserà e diventerà sempre più limpido).

Versarlo in una tortiera di ceramica in modo da poterla portare in tavola ( con queste dosi diametro 18cm) e posizionare in frigo per almeno un paio di ore.

Prima di servire, decorare con la panna montata e scaglie di mandorle (suggerisco di lasciarlo in freezer per una decina di minuti prima di procedere alla decorazione)

Con questo dolce partecipo all'iniziativa Abbecedario culinario della Comunità Europea che per le ricette danesi è ospitato dal blog Le Affinità Elettive


22 commenti:

  1. Ma quante ricette interessanti posti ahahahah fantastica non la conoscevo!!Buon 1°Maggio cara ciao

    RispondiElimina
  2. Hai proprio ragione, veloce e sicuramente golosa!

    RispondiElimina
  3. Non lo conoscevo, davvero ottimo :)
    Buon primo maggio

    RispondiElimina
  4. Ma che bello da vedere, e chissà che buono!!!
    Brava!!!
    un bacio

    RispondiElimina
  5. Elena è da provare anche questo (ma quanti kg metteremo su alla fine del tour europeo???? meglio non pensarci!!!! )
    Buon 1° Maggio

    RispondiElimina
  6. Ame piace tanto la "tinta" rossa specie se dolce e buonissima come questa...e mille grazie perchè ne ignotavo l'esistenza :)

    buon 1 maggio

    RispondiElimina
  7. Deve essere squisito, Elena! Amo i frutti rossi e devo assolutamente provare! Complimenti e un bacione, buon 1° Maggio :) :**

    RispondiElimina
  8. Ciao Elena,che dolce sfizioso e primaverile che hai fatto,sono felice di ospitarti nel mio blog! ciao bacioni!

    RispondiElimina
  9. Quanti dolci ricordi!!
    Grazie Elena, ho quasi il groppo in gola!
    Buon Primo Maggio
    Baciussss
    brii

    RispondiElimina
  10. ma che spettacolo!!! una vera delizia, davvero meravigliosa!

    RispondiElimina
  11. Elena questo dolce è facile, bello e delizioso!!
    PS: ora sbircio le foto delle montagne. ^_^

    RispondiElimina
  12. Elena se non fosse per quel +1 dopo i 75 gr di zucchero lo preparerei seduta stante! hehehehe. Sembra vero. Magariiiiii! Devo aspettare un altro po'. Però mi piace tutto quel rosso... e quella panna! Mette golosia. E comunque mi fate morire con questa rubrica... Troppo forte! Bacio tesoro e buona domenica!

    RispondiElimina
  13. Posso lasciarti tutta la panna e prendermi il dolce? Adoro i frutti rossi, devo provarlo prima o poi ed inventarmi una decorazione decente, la tua è sublime!
    Buon primo maggio e a rileggerci prestissimo!

    RispondiElimina
  14. Ciao Elena, avevo trovato anch'io il blog di Mattia e adocchiato questa ricetta, se avrò tempo la proporrò in monoporzione, è che ho proprio voglia di assaggiarlo, immagino che sia buonissimo. Bacione

    RispondiElimina
  15. Elenina, ma che meraviglia ed è anche senza glutine. Mi sto accorgendo che si può cucinare senza glutine con più facilità di cui si fosse pensato fino a tempo fa. Questa ricetta è un omaggio agli intolleranti, senza lattosio (si può usare la panna di soia o di riso no? ), senza uova, ailaviu :-)
    P.S.: sto "lavorando per te"

    RispondiElimina
  16. Ciao Elena, ti volevo comunicare di essere la vincitrice di questo mese di "Non lasciamoli in dispensa". Aspetto il tuo ingrediente da non lasciare in dispensa ;)A prestoooooooo

    RispondiElimina
  17. Complimenti per la vittoria, sei un portento :-D ♥

    RispondiElimina
  18. La vittoria della ricetta col miglio, ho solo sbagliato post :-( ♥

    RispondiElimina
  19. Mio !! Una delizia senza glutine !!
    Qui in Argentina ci sono degli ottimi frutti rossi quindi .....!!!

    RispondiElimina
  20. Ma dai Elena, l'ho maginato a Copenaghen da un mio amico danese! Buonissimo! E poi quel rosso mette un pò di allegria che qui con sto tempo grigio un pò di colore ci vuole proprio! Sempre originale Elena!!! Brava! Ti abbraccio Any

    RispondiElimina
  21. Anche la F è stato un successo! Ecco qui tutte le ricette che hanno partecipato: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/04/f-come-frikadeller.html.

    E ora tutti in Ungheria!!!
    Ciaooo
    Aiu'

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!