lunedì 22 novembre 2021

Salmone gratinato con zenzero e limone


L'uscita di oggi di Light and tasty è dedicata al Salmone, un pesce d'acqua dolce  e salata al contempo, le carni sono molto morbide e gustose, di tipico colore rosato, è una buona fonte di proteine, vitamine (vitamina B6, vitamina B12, tiamina, niacina), sali minerali (fosforo, selenio) e acidi grassi omega 3. Questi ultimi sono molto importanti nel determinare la fluidità delle membrane biologiche e la regolazione del colesterolo. 

È scientificamente dimostrato che un’alimentazione sana basata su un’alta percentuale di acidi grassi polinsaturi essenziali Omega 3 consente di aumentare la fluidità di membrana e ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, con conseguenze positive sulla salute cardiovascolare, anche a livello di vascolarizzazione cerebrale. 

Il fosforo è importante per la salute di ossa e denti, mentre il selenio permette il buon funzionamento degli antiossidanti cellulari. Le vitamine stimolano le funzioni cerebrali e prevengono l’invecchiamento, favoriscono la circolazione, proteggono la pelle e favorisce la digestione degli alimenti.

100 grammi di salmone apportano 185 Kcal/100g , un valore calorico non troppo elevato nonostante sia considerato un pesce dall'alto contenuto di grassi.

Ma ecco una ricettina veloce per consumarlo senza troppi sensi di colpa, spero sia di vostro gradimento!

Mi scuso perchè per problemi tenici (non mi si accende più il mio pc) non riesco ad avere le foto, spero di aggiungerle al più presto! Aggiornamento in serata ho recuperato le foto! La scheda madre se ne è andata, ma pare che tutti i dati siano salvi, ora ho salvato le foto ultime, nei prossimi giorni spero di travasare tutti i dati nel nuovo pc...incrociamo le dita!


Ingredienti per 2 persone

2 tranci di salmone

4 cucchiai di pane grattugiato

2cm di zenzero

1/2 limone non trattato (buccia e succo)

4 cucchiai di olio evo

sale


Togliere la pelle al salmone con un coltello affilato, eliminare le lische con l'apposita pinzetta.

Disporre in una teglia  unta con un filo d'olio. Preparare la panatura: in una ciotola mettere il pane grattugiato, lo zenzero grattugiato, buccia di limone grattugiato, il succo di limone, 2 cucchiai di olio evo e un pizzico di sale. Mescolare bene con un cucchiaio.

Distribuire la panure sui filetti di pesce, cuocere in forno bene caldo a 180°C per 20-25 minuti.

Servire tiepido.


Ecco le altre proposte:

Maccheroni salmone e pistacchi  di Carla Emilia

Crocchette di salmone al forno con salsa allo yogurt greco e senape  di Daniela

Tortino di salmone e zucchine  di Franca

Roselline di salmone, speck, quark  e semi di papavero di Milena

Salmone all’arancia di Serena

giovedì 18 novembre 2021

Cavolini di Bruxelles e castagne


Piatto velocissimo da preparare, dal gusto particolare, ma che mi ha convinto come pochi altri!

Unico neo è la presentazione,  i cavolini con la forchetta non li rende attraenti, consiglio di tagliarli solo a metà! Per il resto non ha difetti, ci tengo infatti a pubblicarlo in questo mio blog dove raccolgo tutte le ricette degne di nota. Questo contorno appariva tra i piatti segnalati dalla rubrica  Il club del 27, di cui faccio parte, ed è tratta dalla rivista BBC Good Food

Sia Il club del 27 che questa rivista meritano un passaggio, quindi usufruite del link proposti, non ve ne pentirete!  


Ingredienti

500 g di cavolini di Bruxelles

20 g di burro

2 cucchiai di olio

100 ml di panna da montare

mezza noce moscata

200g di castagne cotte 

sale


Mettere i cavoletti in una padella capiente, coprire con acqua bollente e cuocere per 8-10 minuti o fino a quando sono molto teneri (io al microonde nella pentola a pressione per 8 minuti a max potenza).

 Scolare e mettere sul fuoco così da lasciar asciugare per 5-6 minuti con l'olio, schiacciare con una forchetta fino a ottenere una consistenza spessa. 

Aggiungere il burro,la panna e noce moscata grattugiata e condire bene. Cuocere per altri 2 min. Unire le castagne tritate grossolanamente, cuocere ancora 2-3 minuti mescolando. Aggiustare di sale.

Servire tiepido, ma è ottimo anche a temperatura ambiente.

lunedì 15 novembre 2021

Risotto con zucca e speck


Il risotto!  Questo è il titolo dell'uscita di oggi di Light and Tasty, un classico piatto della cucina italiana, originario della Lombardia che poi si è diffuso in tutto il nord Italia.

Analizzando il piatto dal punto di vista chimico è in pratica la gelatinizzazione dell'amido a causa della cottura, tutto questo crea una cremina che lega i chicchi tra loro formando un composto denso ma non asciutto. Tra le varie qualità di riso, ne esistono alcune particolarmente adatte alla preparazione del risotto (Arborio, Carnaroli, Vialone Nano). Gli altri ingredienti possono variare in base al gusto che si vuole imprimere al piatto.

La procedura di base prevede la tostatura del chicco di riso a secco (come dice il grande chef Marchesi) o in sostanza grassa, seguito poi da una cottura in cui si deve aggiungere il liquido lentamente per consentirne l'assorbimento graduale e garantire durante la cottura un costante equilibrio di umidità (io cuocio a fuoco alto e con liquido di aggiunta bollente). Segue poi la mantecatura con sostanza grassa lontano dal fuoco, ideale è lasciare riposare il riso per un paio di minuti coperto da un telo pulito prima di servirlo.

Qui ho mantecato con un poco di latte evitando il burro visto il carattere delle rubrica (ogni tanto cerco di ricordarmi che dovrebbero essere ricetta light!), e aggiunto un prodotto sapido come lo speck per compensare la dolcezza della zucca. A noi è piaciuto, provatelo e fatemi sapere .


Ingredienti per 2 persone

200g di zucca tagliata a cubetti piccoli
140g di riso carnaroli
750ml di brodo vegetale
50ml di vino bianco
2 cucchiai di olio evo 
50ml di latte
50g di speck
sale



Scaldare l'olio evo, tostare il riso mescolando con cura.

Sfumare con il vino, continuare la cottura aggiungendo a poco a poco il brodo vegetale ben caldo, in cui si è cotto la zucca a cubetti, e la zucca stessa  per circa 17-18 minuti.

Nel frattempo in una padella antiaderente ben calda tostare le fette di speck in modo da renderle croccanti, tagliare una parte a quadretti e una parte a listarelle.

A cottura, spegnere il fuoco, inserire lo speck tagliato a quadrettini, e mantecare con un goccio di latte muovendo il tegame e mescolando.

Impiattare il risotto all'onda e decorare con lo speck croccante, tagliato a listarelle.

Ecco le altre proposte

Risotto salsiccia porri e vino rosso di Carla Emilia

Risotto primavera improvvisato di Catia

Risotto con carote al forno, arancia e sesamo  di Daniela

Risotto ai piselli spezzati (vegan)  di Flavia

Risotto alla melagrana  di Franca

Risotto con radicchio di Treviso, zucca, robiola di capra e mandorle  di Milena

Risotto ai carciofi di Serena

lunedì 8 novembre 2021

Bread pudding alla zucca

 


Oggi a Light and Tasty parliamo di zucca, ortaggio di stagione molto apprezzato per il suo gusto tendenzialmente dolce e la consistenza vellutata e "morbidosa"(passatemi il termine). 

Come zucca vengono identificati i frutti di diverse piante appartenenti alla famiglia delle Cucurbitaceae, ce ne sono di tantissime varietà, tutte con caratteristiche definite e spesso anche diverse tra loro, lo scorso anno avevo fatto proprio un post in merito (qui).

Inoltre ha tante proprietà interessanti, è ricca di antiossidanti, che abbassano il rischio di malattie croniche, come cancro e malattie cardiovascolari, di vitamina A, vitamina C, vitamina E e folati, che potenziano il sistema immunitario. Presenta anche molti minerali tra cui calcio, fosforo sodio e potassio oltre ad aminoacidi e fibre. Pare che favorisca la salute degli occhi e migliori la buona vista, aiuta a ridurre il colesterolo, protegge cuore e arterie a tavola. Vogliamo quindi iniziare a consumarla con assiduità? Direi proprio che ne vale la pena! Quindi eccovi la mia ricetta, ideale per una cena veloce (si può pure preparare in anticipo), ma soprattutto leggete le ricette delle mie colleghe foodblogger di cui trovate i link qua sotto! .......e buon appetito! 


Ingredienti

 per 4 persone


350g di zucca già pulita

3 uova

125ml di latte

125ml di panna da montare

150ml  di brodo di verdure

1 cucchiaio di senape di Dijone

1 cucchiaio di timo in foglie

1 cucchiaino di rosmarino tritato

1/2 cucchiaino di aglio tritato

220g di Pane di Altamura o Matera tagliato a cubetti

140g di Gruyere

50g di Parmigiano Reggiano grattugiato

1 cucchiaio di olio evo

½ cucchiaio di noce moscata

Sale e pepe


Portare il forno a 200°C e poi cuocere la zucca tagliata a pezzi al forno, dopo averla condita con sale, pepe, olio e noce moscata. Per renderla morbida ci vorrà da 20 a 30 minuti, dipende dalle dimensioni dei pezzi (è possibile cuocerla anche al microonde per 10-12 minuti a potenza massima).

In una zuppierina mettere il pane e la zucca cotta e raffreddata, condire con le erbe aromatiche e l’aglio.

In una ciotola rompere le uova, sbatterle e aggiungere la panna, il latte e il brodo, unire 100g di gruyere tagliato a dadini e 30g di parmigiano grattugiato. Aggiustare di sale e pepe.

Versare il composto di uova sul pane, mescolare accuratamente e lasciare riposare per 30 minuti.

Ungere una teglia da forno, inserire il composto e poi spolverizzare con il Parmigiano grattugiato e il resto della Gruyere a cubetti.

Cuocere in forno già caldo a 180°C per 30 -40 minuti circa, controllare la crosticina sulla superficie.

Lasciare intiepidire prima di portare in tavola.


Ecco le altre proposte 



Vellutata di zucca patate e topinambur   di Carla Emilia

Crostata alla zucca speziata  di Catia

Torta salata di zucca, spinaci e feta di Daniela

Zucca napoletana arrostita di Flavia

Carpaccio di zucca  di Franca

Frittata al forno con zucca, porri e coriandolo  di Milena

Vellutata di zucca di Serena