lunedì 13 agosto 2018

Plumcake salato di melanzane


Qualche giorno fa in un gruppo di Facebook, gestito dalla mia cara amica Dany, ho letto di un polpettone alle melanzane che mi ispirava parecchio, era di Matilde, del blog Le ricette di Matilde. Vista l'abbondanza di questa verdura nel mio orticello, ho pensato di provarlo subito. Ho avuto una gradita sorpresa, il gusto era davvero ottimo, tanto che poi ho rifatto in versione ridotta, utilizzandolo per delle polpettine (fritte, of course!).
Unica problematica del polpettone era che si presentava davvero male, sicuramente la colpa è mia, non sono riuscita ad gestire la consistenza dell'impasto e invece che ben tondo è risultato piuttosto appiattito, tanto da non essere fotografabile.
Quindi ho voluto fare una variazione... for dummies... ho inserito il tutto in uno stampo da plumcake, e poi ho variato anche la farcitura... insomma l'ho personalizzato!

Spero che Matilde non si offenda, devo ringraziarla per la bella ricetta, è tutto merito suo se sono riuscita nell'intento, grazie di cuore!







Ingredienti

150 gr di pane raffermo
3 melanzane
150 g di scamorza affumicata
4 fette di pancetta tesa
200ml di latte
2 uova
40g di parmigiano grattugiato
sale,
pepe;
olio evo
pane grattugiato


Tagliare le melanzane a cubetti e sistemarle in una ciotola con del sale per circa un’ora in modo che perdano l’amaro e l’acqua di vegetazione.

Trascorso il tempo indicato, strizzarle bene le melanzane e friggerle in una padella con olio evo per circa 10 minuti, girandole di tanto in tanto per farle insaporire e rosolare.

A questo punto tagliare il pane a quadrotti dopo aver eliminato la crosta e ammorbiditelo con il latte. Strizzare per bene il pane e inserirlo una ciotola capiente, unire le melanzane, il parmigiano, le uova sbattute, il sale e il pepe.
Mescolare molto bene cercando di amalgamare tutti gli ingredienti.

Prendere un foglio di carta da forno, bagnare, strizzare bene e foderare uno stampo da plumcake (10cm x 23cm), fare uno strato di composto alle melanzane.

Farcire con uno strato di formaggio tagliato sottile, uno strato di pancetta e ancora uno strato di formaggio, poi ricoprire con il composto, spolverizzare di pane grattugiato.

Cuocere in forno già caldo a 200°C per 35-40 minuti, con gli ultimi minuti con il grill, così da renderlo ben dorato in superficie.
Servire tiepido con pomodori conditi.

venerdì 10 agosto 2018

Gelato al mascarpone con more e pistacchi


Gelato al mascarpone con more e pistacchi, e senza gelatiera!!!
E' questa la bella novità della ricetta!  E' una ricetta Re-cake 2.0 e già quello è una certezza, il fatto poi di poter preparare questo favoloso gelato senza gelatiera era davvero una sfida da non perdere! Questo mese poi avevamo a disposizione più tempo e quindi nessuna scusa era possibile, si DEVE  a partecipare!
Era tanto tempo che mancavo, purtroppo, le ricette selezionate sono sempre molto invitanti, ma il tempo è tiranno e non sempre riesco a ritagliare una mezza giornata per la ricetta.
Naturalmente il gelato è molto buono, non ho avuto alcun problema nella preparazione, e l'aggiunta dei pistacchi è davvero quel tocco che lascia senza parole!
Grazie della bella ricetta!





Per il gelato al mascarpone:
112 g di mascarpone
155 g di latte condensato
250 ml di panna fresca
1/2  bacca di vaniglia
 sale
125 g di more
30 g di pistacchi

Per la composta di more:
125 g di more
50 g di zucchero
2 cucchiaini di succo di limone



Come prima cosa preparare la composta mettendo le more in un pentola piccola con lo zucchero e il succo di limone., cuocerla per una decina di minuti, mescolando spesso, così da ottenere la consistenza di una marmellata. Spegnere il fuoco e far raffreddare completamente.

Preparare il gelato: montare il mascarpone e il latte condensato con la frusta elettrica o la planetaria aggiungere poi anche la panna freddissima, la vaniglia e il sale. Montare a neve fermissima.
Unire infine le more e i pistacchi tritati grossolanamente, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto per non smontare il composto.
Aggiungere qualche cucchiaiata della composta di lamponi alla base del gelato e variegarlo con la lama di un coltello.
Mettere il gelato negli stampi, meglio se di silicone (o in quelli da muffin) e trasferire il tutto in freezer per 4-6 ore.

Con questo gelato partecipo al Re-Cake 2.0

gelato senza gelatiera lamponi e pistacchi

mercoledì 8 agosto 2018

Gnocchi di patate in salsa di acciughe e pomodorini ripieni


Gli gnocchi sono la mia passione! E non ridete! A parte il doppio senso... sono davvero un'estimatrice di questo primo piatto, preferisco quelli di patate, ma mi accontento anche di quelli di ricotta, di pane di semolino.
Per questa tappa di Primi di pesce, in cui lo chef è Anna, del blog La cucina di Anjsia, ho pensato di partecipare con il mio piatto del cuore e così ho scelto un libro monotematico, "Facciamo gli gnocchi" di Gribaudo editore. Questo libro è stato curato da Ale Gennaro, ma anche la nostra compagna di avventura Cinzia con la sua splendida nipotina hanno partecipato con fotografie in cui le ritraggono durante la lavorazione di questo primo piatto.
Una mia ricetta fa bella mostra nel libro: i pisarei e fasò, un classico della cucina piacentina.
Ma passiamo alla ricetta che propongo, un piatto siciliano, dello chef Katia Zanghi, davvero originale e saporito, unico neo diversi passaggi da seguire con precisione, ma il risultato poi vi darà grandi soddisfazioni!
 Passiamo alla ricetta!


Ingredienti per 4 persone

800g di Gnocchi di patate
pane grattugiato

Salsa d'acciuga
50g di acciughe sotto sale
100g di pomodorini
1 spicchio di aglio
olio evo
sale e pepe

Pomodorini ripieni
400g di pomodorini
100g di pane grattugiato
50g di pecorino grattugiato
capperi dissalati
origano
olio evo
1 uovo
sale e pepe

Preparare gli gnocchi di patata come da ricetta, oppure si possono acquistare già pronti.
Per la salsa d'acciughe, sbollentare i pomodorini mature in acqua bollento per 3 minuti, scolarli passarli sotto acqua corrente fredda, pelarli e togliere i semini. In una padella scaldare un cucchiaio di olio, e uno spicchio di aglio (toglierlo quando risulta dorato), unire i pomodorini a pezzi e le acciughe dopo averle dissalate. Cuocere a fuoco vivo per 4-5 minuti, mescolando così da sciogliere le acciughe.
Aggiustare di sale e pepe.
Per i pomodorini ripieni: scegliere pomodorini ben maturi, ma sodi, tagliarli a metà e svuotarli con uno scavino, aggiungere in ognuno un pizzico di sale e farli scolare, così da perdere l'acqua di vegetazione. Nel frattempo preparare la farcia mescolando il formaggio, il pane, i capperi tritati, origano, sale e pepe, amalgamare con un filo di olio, così da formare un composto morbido e omogeneo. Con un cucchiaio riempire i pomodorini e sigillare la farcitura con una pennellata di uovo sbattuto. Scaldare due cucchiai di olio in una grande padella e quando l'olio è ben caldo, calare i pomodorini con dalla parte della farcitura, così da formare una crosticina, successivamente girarli così da friggerli da tutti i lati.
Tostare in una padella 3 cucchiai di pane grattugiato, e quando assume il colore dorato, toglierlo subito e conservarlo su un piatto freddo, così da bloccare la tostatura ed evitare il sapore amarognolo.
Lessare gli gnocchi in acqua salata bollente, attenzione appena salgono, possono essere raccolti da una schiumaiola e aggiunti alla salsa di acciughe, così da saltarli in padella un paio di minuti. Unire poi i pomodorini ripieni e spolverare con il pane grattugiato tostato.
Buon appetito!!!

Con questa ricetta partecipo a Menulib(e)ro, una rubrica ideata e gestita da Eloisa e Marta, qui trovate le indicazioni per partecipare!

lunedì 6 agosto 2018

Insalata di rucola, anguria e feta


Questa insalata estiva, dalla freschezza naturale e dai colori sgargianti, l'ho copiata dalla mia cara amica Daniela.
L'ho preparata la scorsa settimana, proprio qualche giorno dopo la sua pubblicazione, mi ispirava tanto, feta e anguria la trovo un'accoppiata vincente e così è stato!
Sbaffata da tutti alla velocità della luce, così l'ho portata, ieri sera, pure ad un BBQ tra amici, e anche qui ha spopolato... che dire?
Grazie Dany, sei sempre una garanzia! ed ora la ricopio subito sul blog, anche perchè in tanti mi hanno chiesto la ricetta e poi non vorrei dimenticarla, in fondo questo blog è la raccolta delle mie ricette preferite!




Ingredienti (per 2 persone)

150 g di polpa di anguria
50 g di feta
50g di rucola
10 g di nocciole
1 cucchiaino di olio evo
sale
pepe


Mondare, lavare ed asciugare la rucola.

Tagliare l'anguria a pezzetti eliminando eventuali semi e conservando il succo.

Tostare le nocciole e spezzettarle grossolanamente.

In un grande piatto disporre la rucola, aggiungere l'anguria, le nocciole tostate e la feta sbriciolata.

Unire il succo di anguria con l'olio, il sale e il pepe, emulsionare e condire il piatto.