martedì 27 giugno 2017

Il mio Gelato all' Earl Grey Tea con shortbread cookies per Il Club del 27


E anche oggi si pubblica per il Club del 27, è o non è la data giusta, in fondo!
Che cosa è il Club del 27? Un club di amici che cucina per passione e assieme, che condivide successi ed insuccessi che cerca di crescere ed imparare a cucinare.
Tutto questo avviene tramite la condivisione, condivisione di ricette, viene scelto un tema e un certo numero di ricette con cui cimentarsi, durante il mese di cucina, condivisioni di eventuali problematiche insorte durante la preparazione, condivisione della risoluzione dei problemi, ma soprattutto dei risultati!
Insomma una "scuola alla pari", dove l'importante è partecipare!!!!

Questo mese ci siamo esibiti con i gelati, visto le temperature, l'argomento ci stava eccome, le ricette erano quelle della sfida n.22, correva l'anno 2012, ero già malata di MTC!
Questa è stata una delle mie sfide preferite e questo lo si può desumere dal numero di ricette inviate (ben 5!), quella in cui ho inviato più ricette in assoluto! Tutto questo grazie alla Mapi che ci aveva istruito alla perfezione, con tabelle e conteggi, che mi hanno appassionato all'invero simile!

Durante questo mese la problematica più evidenziata è stata lo scioglimento veloce del gelato, ma ci si è accorti che i punti più delicati nella preparazione sono:
- la crema inglese, che non deve essere troppo montata (l'aria è nemica del gelato!), quindi montare a mano i tuorli con lo zucchero fino a rendere il composto bianco,
-la cottura che deve essere tenuta sotto controllo sia per la pastorizzazione delle uova, sia per rendere più consistente la crema , che deve velare il cucchiaio, in fondo l'addensamento è dato solo dal tuorlo d'uovo,
- i tempi di raffreddamento (non bisogna assolutamente accorciarli!),
- le dosi di zucchero o alcolici (entrambi gli ingredienti agiscono come inibitori del congelamento).

Se riuscirete a rispettare queste regole il gelato perfetto è assicurato!

Per questo appuntamento ho scelto un gelato all'Earl Grey Tea, ideato da Eleonora, di una bontà senza limiti.
Proprio ieri leggevo che lo chiamano il gelato della colazione, beh, io l'ho pensato come gelato da merenda ... quella delle 17!
Infatti ho preparato i classici biscottini da tè, gli shortbread cookies, noti biscotti burrosi, ad alcuni ho dato la forma di cucchiaino, così da servirlo con il gelato e una parte li ho sbriciolati e inseriti nella preparazione a metà mantecatura.
Il risultato a mio parere è ottimo, e lo rifarò presto!
Dimenticavo, rispetto alla ricetta originale ho diminuito di 1/4 lo zucchero, e forse si potrebbe diminuire ancora un poco, ma così la cremosità è perfetta!

Ingredienti

per 800 ml di gelato

300 ml di latte
220 g di zucchero semolato
250 ml di panna fresca
48 g di tuorli (sono 3)
2 cucchiai colmi di tè earl grey

per Short bread cookies

120g di farina
75g di burro
40g di zucchero
1 pizzico di sale
1/4 di bacca di vaniglia





Preparare i biscotti: nel mixer lavorare il burro freddo con lo zucchero fino, in modo da amalgamare i due ingredienti.
Unire la farina setacciata, il sale e i semini della vaniglia.
Impastare in modo da non ottenere un impasto troppo sodo.
Avvolgerlo in una pellicola  e far riposare almeno 1 ora, meglio 1 notte.
Spolverizzare il piano di lavoro con un po' di farina, stendere l’impasto in uno spessore di circa mezzo centimetro e, con una rotella tagliapasta liscia, tagliate dei rettangoli di circa 3x8 centimetri, oppure altre forme volute.
Posizionare sula leccarda rivestita di carta da forno tenendoli distanziati tra loro, bucherellare la superficie con i rebbi di una forchetta.
Cuocere in forno già caldo a 170°C per circa 15-20 minuti. Devono essere appena dorati.


Preparare il gelato: miscelare il latte con lo zucchero (120g) fino a dissolvere quest'ultimo.
Inserire il té (io in foglie, ma si possono utilizzare anche le bustine) e portare quasi a bollore(circa 80°C), spegnere, coprire e lasciare in infusione il té per 15 minuti. A parte, montare i tuorli con lo zucchero (100g) fino a che il composto "scrive", con un cucchiaio (non utilizzate lo sbattitore elettrico).
Filtrare il latte per togliere il té, riportare il latte quasi a bollore, e poi versarlo a filo nel composto di uova e zucchero.
A questo punto il composto bisogna trasferirlo in un polsonetto, o pentolino a bordi alti e fondo spesso, riportare sul fuoco moderato, fino a che il composto arrivare a 85°C (se non avete il termometro, fate cuocere fino a che la crema ricopra il dorso di un cucchiaio di legno), altrimenti coagulerà e diventerà grumosa.
In seguito, mettere subito a raffreddare in acqua con ghiaccio, mescolando sempre perchè si raffreddi tutta. Se necessario, cambiare l'acqua e ghiaccio più volte.
Mettere la crema in frigo per almeno un'ora o anche tutta la notte.
Mischiare bene la panna fresca (e fredda) alla crema inglese (senza montarla!!!).
Mettere in gelatiera e mantecare, ci vorranno circa 45 minuti.
Dopo 35 minuti circa quando il gelato inizia a formarsi, sbriciolare 60 g di biscotti e aggiungerli al composto in gelatiera.
Terminato il gelato riporlo in una vaschetta, ricoprire con carta forno ben aderente alla superficie e chiudere. Rimettere in congelatore per almeno un'altra ora, (io consiglio una notte, le foto sono state fatte dopo due ore di congelamento).
Servirlo con biscotti a lato.

Con questo gelato e la tessera n. 31 partecipo al Club del 27



lunedì 26 giugno 2017

Il mio taglio al limone


E siamo ormai giunto all'ultimo lunedì di giugno, ultimo appuntamento prima delle vacanze estive della rubrica Light and Tasty.
Con questo caldo la voglia di cucinare e di mangiare è in pratica nulla, consigliamo di bere tanto, bibite, succhi, centrifugati, acqua, possibilmente senza zuccheri, con questa pratica evitate la disidratazione, malessere comune e frequente in estate.
Raccomandiamo di mangiare molta frutta e verdura, e se proprio volete coccolarvi potete concedervi un gelato o un sorbetto!
Proprio per questo l'argomento di oggi sarà: gelati e sorbetti.
Vi propongo un taglio al limone, una coppa molto rinfrescante e piacevole, senza dosi, in quanto lo potete preparare come volete a seconda dei vostri gusti... con tanta gazzosa se avete sete, con tanto gelato se volete godervi il gusto appieno!
Ma ecco come farlo...

Ingredienti

gelato al limone
gazzosa fredda
fetta di limone
menta fresca


In una coppa piuttosto grande dispensare due palline di gelato al limone.

Innaffiare con circa 200ml di gazzosa fredda (queste sono dosi di massima, non esiste una regola come ho scritto prima).

Decorare con una fetta di limone e un rametto di menta.

Servire subito con cucchiaino lungo e cannuccia (obbligatoria!).

Ecco altre proposte interessanti!


Toast con gelato allo yogurt e pesche di Carla Emilia

NanaCarruba ice cream con miele di timo di Consuelo

Frozen yogurt e frutti di bosco di Daniela

Cialda e gelato alla pesca di Eva  

Gelato allo yogurt senza gelatiera di Maria Grazia

Gelato al mango e peperoncino senza gelatiera di Milena

Buone vacanze a tutti dalla rubrica Light and tasty!!!!

lunedì 19 giugno 2017

Smoothie al melone e lamponi



Oggi a  Light and Tasty, si parla di bevande...
L'estate sta per iniziare, le temperature si alzano, il caldo si fa sempre più afoso e quindi per combattere tutto questo abbiamo pensato di darvi qualche "proposta beverina", mi passate il termine, per riuscire a combatter la calura.
L'acqua è il meglio, lo sappiamo, ma spesso si fatica a berla, se ci prepariamo qualche frullato di frutta e/o verdura tutto diventa più piacevole  e oltre ad assumere liquidi avremo anche introdotto vitamine e sali minerali.
Quindi largo ai frullati, agli smoothie, che altro non sono che frullati a cui viene aggiunto yogurt o bevande a base vegetale, ai centrifugati o agli estratti, facendo attenzione che non siano troppo zuccherati!!
Vi consiglio di leggere il post di Maria Grazia, che descrive in modo preciso la classificazione delle diverse bevande!




Ingredienti per 1 persona

1 fetta di melone

15 lamponi

65 g di yogurt magro

50 ml di acqua








Mondare e lavare la frutta, inserirla nel frullatore aggiungendo anche lo yogurt e l'acqua, frullare per circa 1 minuto.

Personalmente ho fatto con il Bimby, e in questo caso è sufficiente frullare a vel 10 per 10 sec.
Servire subito!





Ecco altre bevande gustose ma light!

Smoothie di frutti di bosco alla chia di Carla Emilia

Smoothie bowl al melone bianco e menta di Consuelo

Smoothie con ciliegie, pesche e albicocche di Daniela

Smoothie banane e lamponi con latte di cocco di Maria Grazia

lunedì 12 giugno 2017

Tzatziky, ma di zucchine!


Oggi a Light and Tasty si parla di zucchine!
Voi non lo sapete, ma è uno dei miei ortaggi preferiti, non mi stancherei mai di mangiarle, e spesso, ve lo confesso, ma non ditelo a nessuno, me le compro pure in inverno, non resisto!
La mia nonna sosteneva che sono molto "rinfrescanti", e lo ripeteva spesso, con noi che ghignavamo alla grande anche perchè di solito faceva eco mio padre (che proprio non le amava) dicendo che lui non soffriva il caldo!
Non mi ha mai spiegato cosa intendesse per "rinfrescanti", ho sempre immaginato fosse un modo per farle accettare da tutti, ma pensandoci bene potrebbe anche essere per l'alto contenuto di acqua di questo ortaggio o per le fibre presenti e quindi per il loro potere lassativo.

Lasciando a parte gli aneddoti familiari, vi parlo un poco della ricetta di oggi.
Ho provato a trasformare lo Tzatziki, la famosa salsa a base di yogurt e cetriolo, tipica della Grecia, sostituendo la zucchina al cetriolo e..... sapete che mi è proprio piaciuta!
Quindi provate questa salsa per un aperitivo o per una cena tra amici, e vedrete che il successo sarà assicurato...se poi avete qualche problema con l'aglio crudo, assumete un chicco di caffè, come se fosse una caramella, vedrete che l'aglio sarà debellato (Consiglio della Dany, che funziona davvero, provare per credere!!! Grazie!)




Ingredienti

120 g di Yogurt greco light
1 zucchina media
1 spicchio d’aglio
1-2 foglie di menta
1 cucchiaino di succo di limone
1 cucchiaio di olio evo
Sale

Grattugiare la zucchina (evitando la parte centrale), condire con due pizzichi di sale e mettere a scolare in un colino per 30 minuti, così da far perdere l'acqua di vegetazione.
Schiacciare la zucchina con una forchetta, asciugarla con carta assorbente, mettere in una ciotola.
Aggiungere lo spicchio d'aglio tritato molto fine, la foglia di menta spezzettata a mano per evitare l'ossidazione, lo yogurt, il succo di limone e un goccio di olio.
Mescolare molto bene in modo da amalgamare gli ingredienti.
Servire in una ciotolina, con un filo d'olio in superficie e decorato con foglie di menta.


Ecco altre golose proposte con le zucchine:

Frittata di zucchine con i fiori al forno  di Carla Emilia

Zucchini pizza low carb  di Consuelo

Zucchine tonde ripiene di cous cous e piselli di Daniela

Cannelloni di pasta fillo di Eva

Pesto di zucchine con mandorle e basilico di Maria Grazia

Zuppa fredda di zucchine e menta con gamberi al limone di Milena