giovedì 26 gennaio 2023

Confettura di Natale


La "Confettura di Natale" è stata una piacevole scoperta dal gruppo facebook "ricette della val Pusteria", la paternità della stessa è di Valerio D'Agnese, che ci regala spesso bellissime proposte.

Era nella mia list to-do da diverso tempo ma solo nelle vacanze natalizie sono riuscita a prepararla ed è stata una splendida scoperta: profumata, gustosa e molto particolare nella consistenza. 

Buonissima con le fette di pan brioches come colazione, ideale con i formaggio, soprattutto erborinati, potrebbe essere un'ottima idea per i regali natalizi.

Ora siamo fuori tempo massimo, ma desideravo postarla, perchè per me scrivere qua sul blog è come appuntare sul mio quadernetto la ricetta precisa.

Devo ammettere che  ho cambiato leggermente rispetto a quella originale, diminuito lo zucchero e la frutta disidratata, con queste dosi si ottengono 6 vasetti da 250g.

Ma ecco la ricetta:



Ingredienti

1 arancia, succo e scorza

1 limone, succo e scorza

3 mele  mature

3 pere mature

100 g di prugne secche

100 g albicocche secche

100 g di fichi secchi

100g di datteri

100g uvetta

100 g noci tritate grosse al coltello

600g di  zucchero

1 stecca di  cannella

4 anici stellati 

12 o 15 chiodi garofano

1/4 di cucchiaino di noce moscata

200ml di vino rosso

200ml di vino bianco

1 bicchierino rhum (100ml)


Togliere la scorza dall'arancia e dal limone e tagliarla a striscioline. Preparare il succo dall'arancia e dal limone.

Nella pentola, mettere pere e mele pulite, ma con la buccia, tagliandole in quarti e poi fettine da 2 mm.

Coprire con un po' di zucchero, e versarci sopra succo di limone e di arancia.

Tagliare a tocchetti tutta la frutta secca e aggiungerla in pentola con le scorze di limone e arancio,

meno le noci.

Aggiungere tutte le spezie, coprire con lo zucchero, versarci sopra il vino, ma non il rhum.

Lasciare riposare qualche ora, (io una notte).


Pentola con coperchio sul fuoco (medio), mescolare facendo sciogliere completamente lo zucchero, poi mescolare solo di tanto in tanto, poi togliere il coperchio e continuare per 1 oretta mescolando di tanto in tanto. Aggiungere il rum e le noci proseguire la cottura per ancora mezz'oretta. 


ATTENZIONE, è una marmellata che solidifica senza problemi, fare spesso la prova del piattino con la parte liquida. Invasare bollente con coperchi nuovi, capovolgere il vasetto per 10 -15 minuti poi rigirare così si forma il vuoto.

Ottima da subito, se si riesce a resistere un paio di settimane migliora il gusto.

martedì 24 gennaio 2023

Masala Peanuts o Arachidi speziate


 A di arachide - Arachidi al Masala - India

La rubrica Un mondo di ingredienti ci coinvolge sempre di più e per l'occasione ho pensato di viaggiare fino in India e proporre queste arachidi speziate. La ricetta l'ho trovata qui ed ho pensato di provarla, magari non per assaporarla con chai tea come gli indiani ma con un bel bicchiere di Prosecco per un aperitivo tra amici.

Mi sembrava semplice ed infatti è così, valutate i tempi di cottura in base ai vostri forni, io ho lavorato sul micronde , con la funzione grill, ma forse era meglio usare il forno tradizionale ventilato. E' importante che si raffreddino, solo così avranno la consistenza croccante. 

Unico dubbio era quale masala usare, se il Tikka o il Garam, li ho entrambi ma non conoscendo le differenze ho cercato in rete, ecco cosa ho trovato qui.

Garam Masala vs. Tikka Masala: qual è la differenza?

Garam masala e tikka masala sembrano simili, ma non è così! Il garam masala è una miscela di spezie che conferisce un gusto speziato ai piatti, mentre il tikka masala è un piatto vero e proprio che conferisce una consistenza densa e un sapore al curry.

La principale differenza tra garam masala e tikka masala è negli ingredienti poiché il garam masala contiene cannella, macis, semi di coriandolo, semi di cumino e grani di pepe, mentre il tikka masala contiene paprika, cumino, zenzero, aglio, curcuma, cannella e peperoncino. Un'altra grande differenza che entrambi contengono è l'aggiunta di curcuma in tikka masala, che conferisce un sapore e un colore delicati e gialli, mentre il garam masala è più forte e non ha aggiunta di curcuma.

Questi Masala rendono speciale il cibo indiano in quanto risulta diverso i masala, spesso fatti in casa, esaltano il gusto e conferiscono un aroma unico.

Ho deciso di usare il garam, più deciso e forse più adatto visto che nella ricetta c'è l'aggiunta di curcuma, che non è presente nel garam mentre vi è nel tikka!

Ma ecco le arachidi!


Ingredienti

150g di arachidi sgusciate

1 cucchiaio di farina di ceci

1 cucchiaio di farina di riso

1/2 cucchiaino di peperoncino in polvere

2 cucchiaino di garam masala

1 cucchiaino di curcuma

1/2 cucchiaino di asafoetida (che ho omesso)

1 cucchiaino di sale

1 cucchiaio di succo di limone

1 cucchiaio di olio



Come preparare le arachidi Masala nel microonde in 3 minuti.

Prendi una ciotola e aggiungi farina di ceci, farina di riso, peperoncino rosso in polvere, curcuma in polvere, hing, garam masala e sale (le dosi sono a piacere). Mescolateli bene e teneteli da parte.

In un'altra ciotola prendere le arachidi. Ora aggiungi il succo di limone e mescola bene.

Aggiungere la miscela di farina di riso e farina di ceci preparata e arrotolarli nella farina con l'aiuto di un cucchiaio.

Aggiungere un cucchiaino di olio e mescolare ancora

Cospargere poca acqua alla volta e mescolare bene fino a quando ogni arachide è ben ricoperta di masala.

Prendi un vassoio adatto al microonde e ungi il fondo con olio, disponi le arachidi in un solo strato, condisci con olio e sale. Ora trasferisci alcune arachidi nella ciotola. Metti le arachidi come un unico strato e non metterle una sopra l'altra.

Aggiungi 1-2 cucchiaini di olio sopra le arachidi e metti la ciotola nel microonde in alto per 3 minuti grill, poi mescolare e altri 3 minuti al grill (i tempi variano in base al tipo del micronde).

Lasciare raffreddare queste arachidi. Man mano che si raffreddano diventano più croccanti. Le arachidi Besan Masala sono pronte e servite con il chai caldo.

E' possibile anche farle al forno a 180°C ventilato per 5-6 minuti.

lunedì 23 gennaio 2023

Bevanda alla melagranata e zenzero

 

Per un pieno di vitamine, leggete le ricette proposte oggi da Light and Tasty. In questo periodo dell'anno in cui gli agrumi sono i protagonisti nelle botteghe dei fruttivendoli essendo al top della maturazione e bontà, abbiamo pensato di parlare di vitamine! Che poi in questo periodo servono eccome! I malanni sono all'ordine del giorno, raffreddori, tosse e pure qualche influenza...quindi cerchiamo di difenderci mangiando sano, ma soprattutto vitaminico! 

Ecco qualche idea!



Ingredienti


1 litro di acqua naturale

½ melagranata

2cm di zenzero grattugiato

1 lime


Tagliare a metà la melagranata, tenerla in mano con la parte tagliata verso il palmo della mano e colpirla con il retro di un cucchiaio cosicché i semi cadano in una brocca.

Grattugiare finemente lo zenzero sbucciato, quindi affettare il lime.

Mettere zenzero e lime nella brocca e aggiungete 1 litro di acqua naturale e cubetti di ghiaccio (se lo desiderate).

E' possibile anche frullare la melagranata e filtrarla, prima di aggiungerla, ma in questo caso la bevanda va consumata subito per evitare che le vitamine si degradino.


Ed ecco le altre proposte del gruppo:


Carla: Involtini di branzino al pompelmo rosa  

Catia: Dessert al kiwi in bicchierino  

Daniela: Frullato di kiwi e melagrana con arancia e zenzero  

Milena: Insalata di arance, olive taggiasche e semi di papavero  

Serena: Rimedio anti malanni allo zenzero-miele-limone 

martedì 17 gennaio 2023

Biscotti all'amarena

 


A come AMARENA, Biscotti all'amarena napoletani, Italia.

Iniziamo la nuova avventura, il nuovo gioco capitanato da Eloisa di Trattoria Muvara - ABC un mondo di ingredienti, qui trovate come poter partecipare e le regole della rubrica, vi aspettiamo!

Ho preparato questi biscotti all'amarena, biscotti della tradizione di Napoli, era da un po' che volevo provarli qe questa è stata l'occasione giusta. Sono morbidi pasticcini realizzati con una base di pasta frolla e ripieni di amarene e cacao, sono considerati biscotti antispreco infatti nel ripieno venivano inseriti biscotti avanzati, oggi si usa pan di Spagna, io ho messo savoiardi che erano stati dimenticati in dispensa. Tipica è la loro forma, rettangolari, più o meno allungati, ma sempre ricoperti di glassa bianca con righe rosse di confettura di amarene.

Ho utilizzato la confettura che ho preparato personalmente la scorsa estate, con la mia produzione di amarene e che contiene tanti pezzettoni di frutta.

Ho preso spunto da due siti in particolare, qui e qui, quest'ultimo è un blog-amico che vale la pena di visitare, Annalu, una vera esperta di dolci! :


Ingredienti 

per la pasta frolla:


300 g di farina

150 g di burro

150 g di zucchero a velo

2 tuorli d’uovo

1 uovo intero

scorza di limone grattugiata

un pizzico di sale

per la farcia:

200 g di savoiardi 

4 cucchiai di rum

2 cucchiai di acqua

8 cucchiai di confettura di amarene

3 cucchiai di cacao amaro

per la decorazione:

2-3 cucchiaini di albume

100 g di zucchero a velo

qualche goccia di limone

Fare la fontana con la farina sul tavolo di lavoro in legno, inserire il burro a pomata, lo zucchero averlo e tuorli e uovo. Aggiungere il pizzico di sale e la buccia di limone grattugiata. Amalgamare gli ingredienti, fare un panetto, avvolgerlo con la pellicola e mettere in frigo per almeno 1 ora.


Preparare la farcia: sbriciolare i savoiardi (io con il bimby 4 sec vel 5), unire la confettura il cacao, il rum e un goccio di acqua, mescolare fino a rendere un composto omogeneo (se la confettura non presenta amarene in pezzi unire 10-15 amarene sciroppate).

Riprendere la frolla renderla plastica, stenderla su un piano infarinato formando un rettangolo.  Al centro mettere il ripieno all’amarena e chiudere la frolla formando un rotolo. Raffreddare in frigo per una mezz'ora e poi tagliare a fette il rotolo  e posizionare le fette distanziate di un paio di cm su una teglia rivestita di carta da forno.


Preparare la glassa mescolando l’albume con lo zucchero a velo e il limone, (tenere questo composto piuttosto denso, vi aiuterà a distribuirlo sulla superficie dei bicìscotti),  posizionarlo sui biscotti (io con un cucchiaino), poi intingere uno stuzzicadenti nella confettura di amarene e decorare con strisce orizzontali. 


Infine, infornate i biscotti a 180° per circa 20 minuti, (a questa temperatura la glassa si colora un poco, magari potrebbe essere ottimale 160°C per 30 minuti, va provato!)

Far raffreddare completamente prima di assaggiare, il giorno dopo sono superlativi!!!