lunedì 22 aprile 2013

Polpettone di ricotta e tacchino

Il polpettone è un cibo sempre molto gradito soprattutto in estate quando è possibile servirlo a temperatura ambiente. 
Questo polpettone era un classico per casa mia, spesso mia madre lo cucinava, utilizzava però ricotta vaccina, meno saporita ma più facile da trovare nella mia zona, prosciutto crudo anzichè lo speck e lo cuoceva in forno a 160°C per 1 ora e 30 minuti, bagnandolo per un paio di volte con  il sugo di cottura per evitare che asciugasse troppo.
Quando ho visto questa ricetta proposta dal blog Pancakes a colazione, non ho potuto fare a meno di provarla... era come ritornare a tanto tempo fa.
Unica variante alla ricetta di Sarah è stata l'aggiunta dell'uovo e questo perchè ho sempre paura che questi ripieni non rimangano compatti quando si affettano, è un mio tarlo, lo so!
E' stato una gioia riassaggiarlo e il sapore dell'affumicato è stata una bella sorpresa, dà sicuramente un valore aggiunto.
Vedendolo ora in fotografia,però, è che  forse un poco di prezzemolo o una manciata di pistacchi (ancora meglio) nell'impasto poteva migliorarlo ulteriormente, soprattutto dall'aspetto visivo.

Grazie Sarah, un'ottima ricetta!!!


Ingredienti per 6 persone
500g di ricotta di pecora
500g di tacchino macinato
1 uovo
200g di speck affettato
200g di grana grattugiato
1 bicchiere di vino bianco
4 cucchiaio di olio evo
sale

Unire la carne con la ricotta, il formaggio, l'uovo e il sale (un pizzico grande), amalgamare molto bene.
Disporre su di un tagliere le fette di speck sovrapponendole un poco le une alle altre.
Posizionare il composto a forma di salamotto, ricoprire con le fette di speck in modo da avvolgerlo completamente. Legare con lo spago da cucina.
Rosolare il rotolo in olio ben caldo su tutti i lati, sfumare con il vino bianco e cuocere a fuoco basso con coperchio per circa 30-40 minuti.


Con questa ricetta partecipo al Recipe-tionist di aprile del blog Cuoci, cuci, dici 



7 commenti:

  1. Ottimo!!! Ne ho fatto uno simile qualche giorno fa, leggero e gustosissimo!

    RispondiElimina
  2. Io trovo che anche in inverno un buon polpettone caldo e con il contorno giusto sia un favoloso comfort food, perché ce lo preparava spesso in brodo mia mamma. Ho lo stesso tuo tarlo, avrei messo un uovo per lo stesso motivo :D ahahahahaha.
    Una buonissima giornata, Flavia

    RispondiElimina
  3. Penso di non aver mai fatto un polpettone in vita mia ma ora che vedo questo mi viene voglia di provare ... complimenti, sembra delizioso! Ciao, Alessia

    RispondiElimina
  4. Ciao Elena, io sono un'amante del polpettone non mi posso fare scappare questa ricetta, anche mia mamma l'ha sempre cucinato, anche se non metteva la ricotta! Voglio provare al più presto! Ciao cara e buon 25 Aprile!

    RispondiElimina
  5. Elena, c'è una cosa che adoro della cucina: il potere di portarci indietro nel tempo... E che una mia ricetta ti abbia dato questa gioia mi lusinga e non poco! Sono contenta che ti sia piaciuto e concordo con te una manciata di pistacchi ci starebbe proprio bene! Un abbracio, Sarah

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutti...è davvero buono ve lo consiglio... e Sarah lo ha presentato in un modo splendido..io ho solo copiato.
    un bacio a tutti!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!