domenica 3 maggio 2015

Philly steaks o Philadelphia cheese steak



Ma avete letto quanto è interessante il post di Brii sull'Antardide, qui?
Io ne sono rimasta piacevolemente colpita, tante informazioni (che non conoscevo), espresse in modo simpatico e colorito - voce del verbo "begare" (che rende benissimo l'idea, non poteva essere sostituito) - e soprattutto è evidente la ricerca precisa e puntuale su cui poggia l'articolo.
Altra chicca è il menù della settimana dal 11 al 18 Aprile del Mc Murdo station, inviatole dall'USAP (United States Antarctic Program), dove possiamo trarre spunti per la nostra raccolta.
Ho visto qui il Philly Steak, e cercando sul web, ho scoperto: che è un panino, che contiene bastoncini sottili di carne di manzo e di formaggio filante, che presenta diverse varianti, con cipolle o funghi o peperoni, ma tutte o quasi presentano una salsa che può essere maionese o ketchup.
Non potevo non provarlo, avendo in casa un vero e proprio Poldo (ricordate l'amico di Braccio di Ferro?), a cui i panini non basterebbero mai....
Questo panino americano, precisamente di Philadelphia, da qui il nome, pare sia stato creato da Pat e Harry Olivieri, italo americani proprietari di un  chiosco di hot dog, nei primi anni del 1900.
Il pane deve essere uno sfilatino. morbido e poco salato, in particolare quello di Amoroso o di Vilotti- Pisanelli (ditte della città che dal nome direi di origini italiane).
La carne dovrebbe essere la costata di manzo, cotta alla griglia, non ad alta temperatura, che verrà tagliata a listarelle prima di inserirla nel panino.
Il formaggio dovrà sciogliersi, ideali sono Chez whiz, una salsa a base di formaggio o American cheese, una specie di sottilette, oppure provolone (e qui mi sono stupita!  ma pare sia vero....
Ed ora vi propongo il mio panino...vedete un po' se assomiglia all'originale?



Ingredienti per 2 panini

2 panino morbidi da hot dog
100g di costata di manzo
40g di formaggio che fonde (io, provolone)
1 cipolla
1 cucchiaio di olio evo
maionese
sale e pepe




Scaldare una padella antiaderente con l'olio, passare a fuoco basso la cipolla affettata, aggiungendo un poco di acqua, per circa 5 minuti. Aggiustare di sale e pepe.
Finire la cottura al micronde per 3 minuti max potenza (in modo che cuocia senza che prenda colore).
Tagliare la costata a pezzetti longitudinali, e cuocerli a fiamma non troppo viva sulla piastra per un paio di minuti.
Salare solo dopo cottura.
Tagliare i panini, mettere la cipolla come base, il formaggio tagliato sempre  a listarelle, passarle in microonde per 1 minuto in modo che il formaggio fonda, posizionare sopra la carne e per ultimo la maionese.

Con questa ricetta partecipo all'Abbecedario Culinario Mondiale, organizzato da Trattoria MuVarA.
Per la tappa, la J - sta per JUAN CARLOS BASE (Isole Shetland, Antartide) - è  ospitata da Brii  del blog Briggishome e per la tappa M- sta per Minneapolis (USA, America) - è  ospitata da Simona del blog Briciole


3 commenti:

  1. Oh Elena. che belli!!
    Mi piace che da uno spunto, si arrivi ad un'altro e si impara tante cose nuove.
    Ecco..per esempio come questi Philly steaks...mai sentiti prima!
    Grazie Elena sono davvero felicissima!!
    Baciusss
    brii

    RispondiElimina
  2. anche io sono così, da un nome che non avevo mai sentito, ho trovato la ricetta e tante informazioni....speriamo siano corrette.
    In ogni caso è questo l'aspetto meraviglioso del nostro viaggio... un bacione!

    RispondiElimina
  3. Non sono in grado di dire se assomilia all'originale, ma mi sembra buonissimo, ed è anche ora di cena!!
    Che fameee!!!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!