domenica 9 novembre 2014

I casoncelli bresciani per Quanti modi di fare e rifare


Oggi per la rubrica Quanti modi di fare e rifare ci troviamo nella cucina di Nadia  a cucinare gli amati caronsei della Val Camonica, un posto incantato dove tutto è ancora genuino e preparato nel migliore dei modi.
A questa valle ci sono affezionata, è stata la mia prima gita scolastica seria, siamo andati a vedere i dipinti rupestri e per quello eravamo partiti al mattino e rientrati a sera tardi,lo ricordo come una giornata fantastica!
Ma torniamo ai casoncelli, non sapevo di questa versione con le biete, e così ho fatto diverse ricerche sul web, ho scoperto che ce ne sono con tanti tipi di ripieni diversi, alcuni anche con uvetta e amaretti, altri con pasta di salame, con e senza verdure, lo stesso vale per la forma.
Alcuni li preparano a raviolo quadrato, altri a raviolo tondo (simili ai calzoni fritti pugliesi) oppure a rettangolo incurvato (come i calzoncini dei bimbi) oppure come li ho preparati io, trovato sempre sul web.
Ho voluto preparali così per renderli distinguibili da tutte le paste ripiene che preparo, per dargli una loro identità, in modo che già alla vista possano ricordare i casoncelli...speriamo di non aver toppato!!!
Ringrazio di cuore Nadia, ho modificato di poco la ricetta omettendo le biete che a casa mia non vanno e sostituendoli con gli spinaci, stesso vale per la mortadella che ho sostituito con la salsiccia.
Questo ripieno fantastico che avevo preparato in abbondanza l'ho utilizzato per riempire uno spinaccino (tasca) di vitello, che poi ho messo arrosto con risultati sorprendenti...è buonissimo!
 Volevo aggiungere che le dosi del ripieno riportate qua sotto sono precise,per il quantitativo di pasta preparata... quindi se le seguite, per voi niente spinaccino!!!

Ingredienti per 4 persone
per la pasta
250g di farina 00
2 uova
1 cucchiaio di olio
1 pizzico di sale
per il ripieno
80g di salsiccia
80g di prosciutto cotto
1 uovo
100g di pane raffermo
200ml di latte
40g di spinaci cotti
1 scalogno
2 cucchiai di olio
50g di parmigiano reggiano

burro e salvia per condire

Il giorno prima preparare il ripieno: tagliare a tocchetti il pane, metterlo in una ciotola e  e coprirlo con il latte tiepido. Cuocere gli spinaci in padella coperta con un poco di acqua. Tritare a coltello.

Macinare nel mixer salsiccia e prosciutto.
Scaldare l'olio, soffriggere lo scalogno tritato fine , unire salsiccia, prosciutto e spinaci. Aggiustare di sale e pepe.

Lasciare raffreddare e poi unire il formaggio, uovo e pane bagnato con il latte, dopo averlo ben strizzato. Mescolare bene, assaggiare e aggiungere ancora un po' di sale e ripassare al mixer. Coprire con una pellicola e mettere in frigo.

Preparare la pasta: impastare la farina, le uova, sale e l'olio, se ci fosse bisogno anche qualche goccio di acqua tiepida. dopo aver ben impastato fino a formare una pasta liscia e setosa, farla riposare avvolta da pellicola a temperatura ambiente per 30 minuti.

Poi stendere la pasta, con la macchinetta, dividere in pezzi e preparare tante sfoglie (ho usato l'ultimo foro modo che risulti sottile).
Tagliarle con la rotella apposita (formando dei rettangolini), posizionare il ripieno, una piccola noce e poi formare il casoncello.

Richiudere un angolo del rettangolo sul lato opposto, e poi prendendo in mano la pasta,riavvolgere l'altra parte su se stessa... ecco il video che ho seguito (a parole sembra anche più complicato).
Disporli su di un vassoio.

Scaldare abbondante acqua e sale, ad ebollizione inserire la pasta con un goccio di olio (utile ad evitare che si attacchino tra loro), far cuocere pochi minuti (io 2).

Nel frattempo in una padella larga sciogliere burro fuso a piacere (se vi piacciono ben conditi io consiglio 50g almeno) con qualche foglia di salvia.

Scolare i casoncelli, metterli in padella con il burro fuso e saltarli per condirli al meglio.
Servire subito.

Con questa ricetta partecipo a  Quanti modi di fare e rifare






Vi aspettiamo il prossimo mese da Donatella per preparare la Torta di miele e frutta secca... mi raccomando usciremo il 14 dicembre...il giorno dopo S.Lucia!!!

17 commenti:

  1. Buona domenica carissima Elena
    che sia serena, soleggiata dopo tanta pioggia...ricca di avvenimenti e di incontri positivi! Come quello che ci fa ritrovare tutti insieme nella bella ed armoniosa cucina di Quanti modi di fare e rifare a preparare, mese dopo mese, succulenti manicaretti!
    Anna e Ornella ringraziano di cuore per la tua bellissima versione dei Caronsei e ti aspettano il 14 dicembre per fare La torta di miele e frutta secca di Donatella!

    Un abbraccio
    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Che chiusura particolare... e anche semplice! Da rubartela!:-)
    Buonissima pure la tua versione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella e' l'unica vera forma del casoncello bresciano. Le altre a raviolo sono eresie ��

      Elimina
    2. ti firmi per favore? grazie!

      Elimina
    3. ti firmi per favore? grazie!

      Elimina
  3. Che spettacolo, mi è venuta voglia di provarli, complimenti!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Bellissima forma è un ottima idea , grazie per averli fatti e di avermi dato delle idee in più è propio questo lo spirito della Cuochina rifarli da tante persone in questo modo la ricetta si arricchisce !!!!
    Un abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  5. ma che carina la forma che hai scelto! per variare è stata un ottima idea ^.^

    RispondiElimina
  6. Ciao Elena, bella la forma che gli hai dato, sono andata a vedere il video, effettivamente sembra semplice, e molto buono il ripieno. Come va? Qui al solito e di nuovo in allerta 2, non se ne può più... Ti abbraccio spero che gli umori siano migliorati. Ci vediamo domattina bacioni :)

    RispondiElimina
  7. Interessante chiusura e che golosi con la salsiccia, alla prossima!

    RispondiElimina
  8. ciao Elena,
    bella bella la forma che gli dato e il ripieno?!? ...il ripieno squisito per i
    caronsei e SPECIALE per lo spinaccino.
    COMPLIMENTI!
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  9. Sperimenterò questa forma, mi piace molto. Veramente ottima la tua versione.

    RispondiElimina
  10. troppo buoni! Ma sai che sul web ho visto tante forme, anche questa che hai fatto tu, io li ho fatti nella maniera più semplice, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. Ciao Elena, hai scelto una forma davvero carina. Sul web ho visto anche quella a farfalla. Anche a me è rimasto del ripieno, che ho congelato, e mi hai dato un' ottima idea su come utilizzarlo ;-)

    RispondiElimina
  12. Ma quanto sono belli!!!! i tuoi casoncelli sono incantevoli, la sfoglia sottilissima e la forma estremamante delicata e elegante fanno proprio la differenza!!!!!
    Complimenti!!!!
    A presto ....

    RispondiElimina
  13. Molto interessante la chiusura dei ravioli, la segno per una prossima volta!
    Buonissima versione, brava come sempre cara Elena!
    Baci!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!