domenica 2 novembre 2014

Zuppa Imperiale per l'Italia nel piatto


Buongiorno!
Oggi si pubblica per la rubrica L'Italia nel piatto e si parla di Comfort food!
Siamo a novembre, mese triste di suo, con giornate sempre più corte, temperature sempre più rigide , dobbiamo difenderci da tutto questo? Eccerto!
Per questo abbiamo scelto questo argomento... ma vediamo come interpretare questo titolo.
Per comfort food si intende, di solito, un piatto che riporta a dei ricordi piacevoli o che produce piacere, nel senso che fa star meglio. E' un cibo consolatorio, utile ad aumentare i pensieri positivi a scapito dei negativi.
Infatti ideali sono i carboidrati, il cioccolato e tutte quelle sostanze che stimolano la produzione di endorfine.
Personalmente ho optato per una "zuppa della nonna", un piatto classico di Bologna, che cucinava sempre la nonna bolognese di una cara amica, una persona speciale che spesso andavamo a trovare volentieri ai tempi dell'Università. Mi sono ricordata di questo piatto semplice ma piacevole al gusto, che per la mia amica è davvero Il piatto del cuore.
Prepararlo è semplice, gli ingredienti sono quelli che tutti abbiamo in frigorifero, quindi non aspettate ulteriormente, in una delle prossime fredde sere novembrine, provatelo, sarà un piacere per il palato e per il cuore. La ricetta è una mia rielaborazione avvenuta mentre la preparavo, dopo averne consultate diverse  sul web.


Ingredienti per 4 persone

2 uova
50g di farina
40g di Parmigiano reggiano
20g di burro sciolto
2 pizzichi di sale
1 pizzico di bicarbonato
1 pizzico di lievito chimico per torte salate
noce moscata (a piacere)





Montare le uova intere con le fruste fino a renderle ben spumose, unire poi in questo ordine: il Parmigiano grattugiato, il sale, il burro sciolto, la farina con lievito e bicarbonato.

Per ultimo aromatizzare con  noce moscata.

Ungere una teglia da plumcake, inserire il composto, livellarlo senza sbattere lo stampo, ma solo lisciandolo con delicatezza (bisogna far attenzione a non smontarlo e a non rompere le bollicine di aria presenti!).

Cuocere in forno già caldo a 170°C per 18-20 minuti.

Lasciare raffreddare prima di toglierlo dallo stampo; tagliare a cubetti regolari.

Preparare un buon brodo di carne.

Far bollire il brodo prima immettere questi cubetti.

Far cuocere per 1-2 minuti.

Servire ben caldi, a piacere si può aggiungere ancora Parmigiano grattugiato.





ed ora vediamo le altre proposte, io sono curiosissima e voi?





Trentino-Alto Adige: Pane di molche (El Pam de molche) con le noci del blog A fiamma dolce

Friuli-Venezia Giulia: Goulash di oca alla friulana con polenta e frico croccante del blog Il piccolo Artusi

Lombardia: Ravioli di zucca (Raviöi de ssüca) del blog la Kucina di Kiara

Veneto: Pearà del blog Le tenerezze di Ely

Valle d'Aosta: Budino di pane di segale del blog A tutto pepe

Liguria:  Ciuppin del blog Un'arbanella di basilico  

Emilia Romagna: Zuppa imperiale qui

Toscana: Pappa al pomodoro del blog Acquacotta e fantasia

Marche: Olive all'ascolana del blog La creatività e i suoi colori

Umbria: Zuppa di cecere del blog 2 Amiche in cucina

Abruzzo: Scrippelle 'mbusse del blog il mondo di Betty

Molise: U Suscelle del blog La cucina di mamma Loredana

Lazio: Minestra di ceci e castagne del blog Beuf a la mode

Basilicata: Lagane e ceci del blog Profumo di cannella

Campania: Pettole e fagioli sfritte del blog I sapori del Mediterraneo

Puglia: Cavatelli, cozze e fagioli del blog Breakfast da Donaflor

Calabria: Marzallette del blog Il mondo di Rina

Sicilia: I taralli siciliani del blog Burro e vaniglia

20 commenti:

  1. Una ricetta da provare!! Un bacione, comfort food perfetto :-)

    RispondiElimina
  2. Elena la tua proposta è davvero interessante, che bontà!
    :*

    RispondiElimina
  3. Beh Elena cara la trovo una zuppa strepitosa e moooolto reale :D Bravissima, un'ottima proposta!!:) Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. bellissima questa zuppa, chissà che profumi, mi sembra quasi di sentirla!! complimenti

    RispondiElimina
  5. la definirei meravigliosa... ottima ricetta, bravissima Elena!

    RispondiElimina
  6. Che buono che deve essere il tuo cake salato inzuppato nel brodo! Un bacio!

    RispondiElimina
  7. Semplice e squisita, grazie per questa bella ricettina, riproduco di sicuro! Bacione a domani :)

    RispondiElimina
  8. Mhmhmhmhm, che buonaaaaa!!!! Questa è la vera essenza del comfort food!!!! Una zuppa semplice ma originale!!!! Mi piace un sacco!!!! Complimenti Elena!!!

    RispondiElimina
  9. Semplice e genuina, come tutte le ricette della nonna. Povere di ingredienti, ma ricche di affetto.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. La pasta a cubetti, è buonissima, davvero un comfort food :)
    Quanto tempo che non la preparo.....
    Buona settimana

    RispondiElimina
  11. Questa si che ti fa riaffiorare dei ricordi!! Bellissima!

    RispondiElimina
  12. E' quella che preparo sempre quando mi voglio coccolare!!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Elena, non sai quanto mi piace! Me la preparava sempre la mia mamma quando ero un pò malata per tirarmi su!
    So che sono strana io, ma adoro le minestre e le zuppe più dei dolci, e questo per me vale più di mille porzioni di tiramisù! ^__^
    U abbraccio stretto Any

    RispondiElimina
  14. Difficile sbagliare con la zuppa della nonna, come dice Anastasia noi la usiamo per quelle circostanze.
    Non ti nascondo che in inverno la degusterei ogni giorno.
    A presto

    RispondiElimina
  15. Ma sai che anche noi ce l'abbiamo? Ed è tipica di Natale.
    Hai ragione è semplice da realizzare e sicuramente conforta!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. pensa sono a Milano da mio figlio e c'è qui un suo amico di Bologna che mi ha raccontato la storia di questa stupenda zuppa imperiale!
    che belle tutte queste tradizioni!
    un bacione

    RispondiElimina
  17. Questa è una cosa che proprio non consideravo: premesso che adoro i brodi e le minestre che, come scrivi, ci coccolano un po' in questo periodo di buio e di freddo, è fantastico il concetto di preparare una sorta di plimcake salato per farne una zuppa. Sarà buonissimo!

    RispondiElimina
  18. devo dire che quel plumcake m'ispira molto anche fuori dal brodo, ma in versione zuppa è veramente super, un bacione
    Miria

    RispondiElimina
  19. la ricetta della zuppa imperiale sta nel mio ricettario segreto della trisnonna!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!