sabato 16 gennaio 2016

Passato di fave con zucca e catalogna al peperoncino


Questa ricetta la presento per la sfida dell' MTC, lo scorso mese ha vinto la Vitto (La cucina Piccolina), e dato che è speciale, ha scelto un tema favoloso: le zuppe e la minestre!
In questo periodo del'anno niente può essere di più azzeccato!
In famiglia l'argomento è stata apprezzato da tutti, nonno compreso (di solito è il più criticone) e si è sbafato tutte le mie prove e controprove...
Ma partiamo subito con la mia prima ricetta: un passato di fave, a cui ho aggiunto un poco di piselli secchi e spinaci per accentuare la colorazione verde, in accompagnamento ho aggiunto catalogna e zucca (in modo che l'amaro e il dolce si compensino) , saltate in padella con peperoncino piccante
Per questa ricetta ho preso spunto dallo chef Sadler, nel suo libro "Menu a quattro stagioni", naturalmente ho fatto qualche aggiunta e variazione- ho inserito la zucca- e a mio parere ci stava proprio alla grande!


Ingredienti per 4 persone
250g di fave secche
70 g di spinaci freschi
70 g di piselli secchi spezzati
1 cipolla media
1/2 cespo di catalogna
2 fette di zucca
olio evo
peperoncino in polvere
sale




Mettere in ammollo la sera prima le fave sbucciate in abbondante acqua fredda.

Tritare la cipolla, scaldare 3 cucchiai di olio in una casseruola, unire la cipolla e lasciare soffriggere a fuoco basso per qualche minuto. Aggiungere le fave scolate e i piselli secchi, per ultimi gli spinaci,
Ricoprire con acqua a filo degli ingredienti e far cuocere per 1 ora e mezza a fuoco basso.

Nel frattempo mondare la zucca e tagliarla a piccoli cubetti, saltare in padella per qualche minuti, aggiustando di sale e peperoncino.

Cuocere la catalogna in abbondante acqua bollente per circa 5-8 minuti, dopo averla pulita, lavata, aver tolto il gambo bianco e tagliata della lunghezza di 5-7 cm.
Togliere dall'acqua bollente e passarla subito in una ciotola con acqua e ghiaccio in modo da fissare la clorofilla. Saltare in padella per qualche minuti, dopo averla strizzata, aggiustando di sale e peperoncino.

Passare la minestra di fave al frullatore  (io ho utilizzato quello ad immersione).

Mettere il passato nelle fondine da servire, mettere al centro la catalogna e tutt'attorno i cubetti di zucca, versare un filo d'olio, prima di portare in tavola.

Con questa ricetta partecipo alla cinquantatreesima sfida dell'MTC:

6 commenti:

  1. Bellissima proposta! Mi piace molto l'abbinamento degli ortaggi che hai scelto e soprattutto quel bel piatto colorato.
    Sai che non ho mai usato le fave secche! Devo provarle.
    Baci e buona domenica a te.

    RispondiElimina
  2. sorrido.
    soddisfatta.
    perchè questa è la tua sfida-e me ne sono accorta dalla scelta degli ingredienti.
    il resto, è stata tutta una conferma
    Bravissima!

    RispondiElimina
  3. Complimenti per la vittoria. Ottima zuppa,poi da pugliese adoro le fave con la catalogna,l'aggiunta della zucca è sublime. Buona giornata cara.

    RispondiElimina
  4. Si vede che hai scelto con cura ogni piccolo dettaglio, anche le aggiunte per curare la colorazione!
    La minestra perfetta!
    Bella e con un concentrato di sapori che adoro

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!