sabato 9 gennaio 2016

Quiche con sedano rapa, funghi e noci


Oggi è la Giornata Nazionale del Sedano rapa!
Partecipo quindi con  questo post ai festeggiamenti indetti da Fabio Grasso, Ambasciatore ufficiale, e dal Calendario del Cibo Italiano di  AIFB.
L'iniziativa già la conoscete vero? Se avete ancora qualche perplessità visitate la pagina specifica sul blog dell'Associazione Italiana Food Blogger (qui).

Il sedano rapa, chiamato anche Sedano di Verona è un ortaggio da radice e il suo utilizzo
in cucina dà ottimi risultati.
Appartiene alla famiglia delle  Ombrellifere, in particolare Apium graveolens var. rapaceum ed è una pianta a ciclo biennale.
Viene coltivata soprattutto al Nord, la raccolta avviene verso la fine di agosto e continua fino a dicembre o comunque fino ai primi geli.
E' una radice piuttosto tondeggiante dalla forma globulosa e nodosa, dal diametro di 15-20 centimetri, il colore è beige chiaro mentre il suo interno è bianco e molto compatto.
La superficie è grinzosa e ruvida al tatto, mentre le foglie sono tinte di una tonalità scura di verde, e tipicamente cave nella pagina interna.
In cucina è molto utilizzato per la preparazione di vellutate per il suo gusto delicato, ma viene consumato anche crudo in insalata,  cotto al forno o saltato in padella.



Qui vi lascio la mia ricetta: Torta salata con crema di sedano rapa, funghi e noci, che poi in realtà è una quiche, come dice il titolo del post, infatti presenta l’“appareil” (l’uovo e latte sbattuto ) distribuito sulla superficie della farcitura prima della cottura in forno.

7 commenti:

  1. Adoro il sedano rapa ma mi rendo conto di consumarne poco ed in modo sempre uguale. La tua idea di torta salata mi ispira da matti e sono certa che me lo farà apprezzare ancora di più :-)
    Buon we Ele e a presto <3

    RispondiElimina
  2. Una volta mi hanno detto che una delle mie specialità fossero le torte salate. Ammetto che c'è stato un periodo della mia stroia culinaria in cui ne preparavo davvero tante. Ma non avendo mai nemmeno acquistato un sedano rapa ignoravo che si potesse utilizzare anche per uno dei miei cavalli di battaglia. Elena, proverò di sicuro questa tua ricetta! Complimenti!

    RispondiElimina
  3. Che magnifica ricetta, proprio una bella idea utilizzare un ortaggio così inusuale in una torta salata. Grazie per lo spunto interessante. Viava il Calendario. Maria

    RispondiElimina
  4. Una volta ho fatto una cosa similare ma con il tapinambur ora ci proveerò col sedano grazie della dritta!

    RispondiElimina
  5. Interessante questo abbinamento per una torta salata, salvo tutto! :)

    RispondiElimina
  6. Ciao Elena, grazie ancora per aver partecipato come contributor alla GN del sedano rapa! ;-)
    Dato che anche i nostri vicini Francesi usano molto il céleri-rave, l'abbinamento con la quiche mi sembra più che azzeccato. Mi fai venire fame :-D
    a presto

    RispondiElimina
  7. Io sono sempre alla ricerca di ricette per quiches e torte salate, e la tua è un ottimo spunto. Grazie!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!