domenica 19 gennaio 2014

Spezzatino di vitello alla brianzola con topinambur e baguette

Eccomi con la mia seconda proposta, l'ispirazione per questo spezzatino l'ho avuta sfogliando un vecchio libro di ricette a base di carne.
La gremolada per me era quella degli ossibuchi alla milanese, non ne conoscevo altre...leggendo invece questa brianzola, con noci, limone, rosmarino e prezzemolo, mi è subito venuto voglia di provarla, era abbinata al coniglio, ma ho preferito aggiungerla alla carne di vitello.
E' profumata, gustosa, e anche leggermente croccante, arricchisce davvero questo piatto, rendendolo unico. Ho aggiunto i topinambur, mi sembravano ideali, il delicato gusto di carciofo ci sta bene con questa gremolada!
Il sughetto poi ho deciso di raccoglierlo con la baguette, un pane che ho sempre desiderato provare a sfornare.
Mi sono documentata parecchio e alla fine ho prodotto, dandole anche la forma di spiga, molto coreografica,  non è vero?
E quando ancora erano tiepide ho fatto la prova Remì: profumo ottimo e crosta dallo "scrocchio" inconfondibile!
Un grazie di cuore alle sorelle Calugi e all'MTChallenge, questa sfida mi ha "ammaliato"!



Ingredienti per 4 persone

600g di carne di vitello (spalla)
500g di topinambur
3 cucchiai di olio
25g di burro
1 cucchiaio di farina
1 bicchiere di vino bianco secco (Ortrugo doc)
150g di pomodori pelati a cubetti
1 scalogno
5 noci
1/2 limone (scorza)
rametto di rosmarino
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
sale e pepe

Tagliare pezzetti la carne  (circa 3cm x 3cm), spolverizzarli con la farina.
Scaldare l'olio e il burro, tritare finemente lo scalogno e aggiungerlo abbassando la fiamma.
Dopo averlo fatto soffriggere, aggiungere la carne, togliendo l'eccesso di farina, alzare la fiamma e mescolare bene in modo fa rosolare la carne, sfumare con il vino.
Aggiustare di sale e di pepe.
Coprire con il coperchio, abbassare la fiamma e proseguire nella cottura per circa 1 ora e mezzo, aggiungendo se fosse necessario un poco di acqua.
Nel frattempo pelare e mondare i topinambur, tagliarli a tocchetti e cuocerli a vapore (con il bimby: mettere 1 litro di acqua nel boccale, i topinambur nel cestello e impostare 25 minuti a varoma vel 1).
Preparare anche la gremolada: sgusciare le noci, e tritarle con gli aghi di rosmarino ed il prezzemolo, unire la scorza del  limone tritata finissima.
Passata l'ora e mezza unire i topinambure e i pomodori, mescolare aggiustare di sale e cuocere amncora 10 minuti, solo negli ultimi minuti unire la gremolada.
Servire ben caldo, con abbondante sughetto e una baguette appena sfornata...magari a forma di spiga si grano, che ne dite?

Baguette a spiga



Ingredienti

Poolish
5g di lievito di birra
250g di farina
310ml di acqua

Impasto
500g di farina per pizza
15g di lievito di birra
50 ml acqua
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di malto


Preparazione del poolish: sciogliere il lievito nell'acqua tiepida (30°C), aggiungere la farina e amalgamare il tutto, questo impasto è piuttosto liquido, lasciare lievitare per una notte coprendo con pellicola e mantenendo in luogo riparato (io nel forno spento).

Il mattino successivo preparare l'impasto: stemperare il lievito dell'impasto con l'acqua e aggiungerlo al poolish; miscelare.
Aggiungere il cucchiaino di malto, la farina ed il sale; iniziare ad impastare a lungo fino a che l'impasto non sarà ben incordato (io Bimby: 5 minuti, tasto: spiga). Inserirlo in una ciotola e coprire con pellicola.
Lasciare lievitare circa due ore o  fino al raddoppio.
Passato questo tempo, sulla spianatoia  infarinata  far scivolare l'impasto, cercando di non sgonfiarlo, con delicatezza dare una forma regolare a pagnotta, che poi verrà divisa in quattro.
Ora si deve fare le pieghe tipiche di questo tipo di pane:
-  prendere un pezzo dell'impasto e dare  una forma regolare a rettangolo,
-  prendere il lembo superiore, allungarlo verso l'alto e poi riportarlo al centro,
- fare  lo stesso con il lembo inferiore, che verrà riportato verso il centro (come se fosse una busta).
Ultima piegatura:
- premere al centro (in pratica dove c'è l'unione delle altre due piegature) e, mettendo al centro un dito come "guida"  piegare nuovamente in due l'impasto come per la prima piegatura.
- sigillare il tutto facendolo rotolare delicatamente sulla spianatoia, questo aiuterà anche ad allungarne la forma.
Farlo riposare per almeno 30 minuti nell'apposita teglia o in un canovaccio disposto in modo da formare delle nicchie. 
A questo punto fare i tagli trasversali con una lametta o nel caso della forma a spiga, segnare la mediana del pane con la lametta e poi fare tagli a 45° con le forbici e girare la parte tagliata a destra e a sinistra in modo alternato.

Vi assicuro che è più facile da fare che da spiegare....
Ecco due video esplicativi: come fare le pieghe e  come formare la spiga.

Cuocere in forno caldo a 220°C per 20 minuti funzione pizza (almeno per il mio forno) avendo l'accortezza di inserire nella parte bassa del forno una teglia con circa 250ml di acqua (utile a ottenere l'umidità nel forno durante la cottura).

Con queste ricette partecipo alla sfida n.35 dell'MTChallenge

15 commenti:

  1. Una proposta fantastica, sia per il piatto che x il pane..complimenti!
    Buona domenica cara <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
  2. Questa gremolada dev'essere fantastica! Prendo appunti...

    RispondiElimina
  3. Che bontà!! E' un secolo che non faccio uno spezzatino, devo rimediare di corsa!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Spettacolone quella baguette:)))
    Il tocco delle noci mi gusta parecchio, pensa che ho in archivio da almeno 15 anni uno spezzatino di manzo con noci, rosmarino, speck e mascarpone.......parola che non riesco a toglierlo dalle proposte, la sua semplicità conquista anche i noiosi!:)))))

    RispondiElimina
  5. Che dire siamo contente tu sia rimasta "ammaliata" dalla ricetta di questo mese e devo dire che si vede, perchè la ricetta è eccezionale!!!Ottima l'idea della gremolada, che non conoscevo e l'uso del topinambur che con il suo leggero sentore di carciofo si sposa molto bene con il resto degli ingredienti. Bella la baguette a forma di spiga!!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  6. Nata e sempre vissuta in Brianza...sai che questa gremolada non la conoscevo?:) Conosco anch'io quella degli ossibuchi...
    Favoloso questo tuo piatto Elena!!!! Un bacione!!!

    RispondiElimina
  7. Che spezzatino interessante Elena. Ha una faccia invitante e tra l'altro mi hai fatto scoprire una gremolada davvero buona. Io sono nata in Brianza e mi fa sempre piacere scoprire sapori che appartengono alla terra natia :)

    A presto :)

    RispondiElimina
  8. Tutto squisito Elena! La baguette poi è veramente bella da vedere, bacione a domani!!!!

    RispondiElimina
  9. Bella ricetta ! Non conscevo la gremolada, stuzzicante davvero. il topinanbur si ;-). L'ho usato nel mio spezzatino...di manzo ;-) che però ancora non ho pubblicato.
    Provo però la tua versione.

    RispondiElimina
  10. Sai cos'è che ammalia, alla fine? questo incessante imparare da tutti. E questo essere tutti alla pari, per cui leggere il tuo post e pensare "lo faccio anch'io" è praticamente istantaneo. Neppure io conoscevo questo uso della gremolada e, da buona ligure, mi viene istintivo pensare al coniglio: magari sostituendo le noci con i pinoli. Ma ti assicuro che sono molto intrigata, da questa ricetta. Il pane, fa gara a sè ;-)
    Bravissima!

    RispondiElimina
  11. La spiegazione per la preparazione del pane già da sè mi piace moltissimo... e lo spezzatino con il tocco di aroma della buccia del limone lo trovo particolare e fresco. Ottimo suggerimento Elena, proprio ottimo!

    RispondiElimina
  12. Ecco, lo sapevo che non ero riuscita a lasciare il comnento, ma te li sintetizzo : spettacolare.
    Mi piace la gremolada, mi piace il topinambur e il pane sai quanto lo apprezzi.
    Ora passo alla cucina regionale, la mia anima ha fatto la pace con il cibo!

    RispondiElimina
  13. Elena, che meravigliaaaaaaa!!!!
    Sei venuta qui da me in Brianza a prelevare una ricetta fantastica, e l'hai accompagnata con un pain d'épi meraviglioso! La gremolada mi piace da matti, l'ho scoperta proprio qui viste le mie origini non esattamente lombarde, ^_^ ma questa versione con le noci non la conoscevo.
    Complimenti per un'altra splendida proposta!

    RispondiElimina
  14. ma che bel pane! Mi piace molto,non parliamo poi dello spezzatino

    RispondiElimina
  15. Che spezzatino, invitante e gustoso. Il pane è fantastico :)

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!