domenica 6 ottobre 2013

Pane allo zafferano ... per quanti modi di fare e rifare

Eccoci al 6 di ottobre e come ogni mese è la giornata delle Rifatte, come non conoscete le Rifatte? Allora andate subito a questo link e fatevi una cultura... una cultura sui lievitati, sul licoli, su preparazioni tipiche italiane, ma non solo.
Oggi ad esempio ci siamo trovate tutte nella cucina di Euan (blog Sig. Biscotti) a preparare il pane allo zafferano, sì proprio quello tipico della Cornovaglia, con aggiunta di uvetta, frutta secca o canditi.
Nel mio caso ho unito dei cranberries canditi, acquistati lo scorso anno al Salone del gusto, sono buonissimi anche da mangiare da soli, ma vuoi mettere in pane così?
Sono stata strafelice di averli a disposizione per questa ricetta!
Unico neo è il non aver usato lo zafferano in pistilli, ero convinta di averlo in dispensa e invece quando ho iniziato la preparazione mi sono accorta di esserne sprovvista.
Così sono andata in prestito da mio padre, mangiatore di risotti alla milanese e sono riuscita a procurarmi solo una piccola bustina.
In ogni caso lo preparerò sicuramente ancora, ho già in mente di provare dei panini con varie farciture... 
Non ho cambiato niente della ricetta base, ho rapportato gli ingredienti in modo da ottenere un pane da 750g per rifarmi al programma di preparazione e cottura della mia macchina del pane.

Grazie Euan, di avermi fatto conoscere questo pane, una bellissima sorpresa, ottimo con alimenti salati, ma anche con abbinamenti dolci...un pane "a tutto tondo"!!!!! 


Ingredienti
400g di farina per pane
100ml di latte
66ml di acqua
50g di camberies canditi (io 25g, ma sono troppo pochi!)
40g di burro
25g di zucchero
10g di lievito di birra
1 uovo
3g di sale
1 bustina di zafferano

Sciogliere lo zafferano nell'acqua tiepida.

Inserire nell'impastatrice tutti i liquidi (attenzione alla temperatura che deve essere tra i 25-35°C) e l'uovo.

Unire il lievito sbriciolato, aggiungere lo zucchero, il burro sciolto e la farina.

Mettere per ultimo il sale.

Selezionare il programma pane classico (durata: 3h e 13 minuti) e il peso del pane a 750g, avviare.

Dopo circa 10 minuti quando interviene un avvisatore acustico inserire i cranberries canditi.

A cottura ultimata, sfornare subito e raffreddare su gratella.


L'ho servito con salumi piacentini la sera stessa in cui l'ho preparato, ma il mattino dopo l'ho consumato con burro e marmellata e mio figlio ci ha provato pure la nutella... davvero ottimo!

Conservato in un sacchetti di plastica dura anche 4 giorni, senza seccare!!





Questa ricetta partecipa all'iniziativa Quanti modi di fare e rifare

e ricordo che il prossimo mese ci troveremo tutte a cucinare da Daniela, una amica che nonostante non abbia un blog adora cucinare insieme a noi,  a cucinare lo Stracotto di manzo con polenta, 
vi aspettiamo!!!!

26 commenti:

  1. Mi spiace aver rinunciato anche questo mese al quanti modi di fare.....questo pane deve essere stato meravigliosamente buono. Ottima l'idea della mdp .... La uso sempre poco!!

    RispondiElimina
  2. bello giallo anche il tuo, e chissà che morbido che è venuto con la mdp è?

    RispondiElimina
  3. Buongiorno cara Elena
    Ci ritroviamo in tanti stamattina
    al goloso richiamo della Cuochina!!
    Per questa ricetta in Inghilterra siam volati
    a preparar con Euan questi panini prelibati!
    All'interno dell'oro hanno il colore
    e al palato un delizioso sapore!
    Ti ringraziano con tutto il cuore Anna e Ornella
    per aver spignattato nella loro cucina bella!
    A novembre, mi raccomando, a cena o a pranzo
    non scordar l'appuntamento con lo stufato di manzo!
    Un abbraccio
    La Cuochina

    RispondiElimina
  4. ciao Elena, ottima versione con i mirtilli, anche io li uso per il risotto, quelli disidratati non canditi, ma sono davvero buoni...un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Ne prenderei una fetta molto volentieri, così presentato è molto invitante. Complimenti e buona domenica.

    RispondiElimina
  6. Eh sì: questo pane è perfetto anche col salato.

    RispondiElimina
  7. Ma ti è venuto benissimo!!!
    In effetti non avevo pensato che si potesse servire col salato...
    a presto!!

    RispondiElimina
  8. M'incuriosisce molto questo pane! Dev'essere buonissimo!!! E con i cranberries è davvero fantastico!:)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  9. Proprio pochi giorni fa avevo trovato, su un libretto di ricette che ho in casa, la ricetta del pane con lo zafferano, ora sono ancor più motivata a provarla :)
    Buona domenica

    RispondiElimina
  10. Ecco il pane allo zafferano!!! Bravissima Elena deve essere fantastico!!! Un bacione e buona domenica

    RispondiElimina
  11. Bello con la macchina del pane ottima versione , posso venire anch'io ad assaggiarlo con quel salamino !!!!!!!
    Un caro saluto :-)))

    RispondiElimina
  12. Un pane che viene subito voglia di preparare! Buonissima domenica!

    RispondiElimina
  13. Ti è venuto benissimo! Anche come pane è perfetto... anche io l'ho mangiato coi salumi... divino! :-)

    RispondiElimina
  14. ottima idea con la mdp! un bel bauletto!

    RispondiElimina
  15. Che meraviglia, ti è riuscito benissimo! ciaooooooooo

    RispondiElimina
  16. Anche tu l'hai rovato con il salato: è davvero eccezionale! Buona settimana a presto

    RispondiElimina
  17. e dopo aver letto il tuo post mi hai fatto ricordare che sto finendo li zafferano in pistilli...ecco non potrei andare da papà a prenderli in prestito...troppo lontano :( ... però il profumo d'autunno che sto sentendo in questi giorni a Genova ....mi fa pensare che un pane giallo così sarebbe l'ideale, davanti ad un caminetto da accendere.... ma domani torno a casa e mi dicono che è ancora estate :D e quindi avrò il tempo di procurarmi lo zafferano ;), bci Flavia

    RispondiElimina
  18. Non ho la macchina del pane, mi manca quasi quasi...vedendo il tuo splendido pane!!!!

    RispondiElimina
  19. Abbiamo la stessa macchina del pane....e la convinco sempre ad impastare per me....bello il tuo pane mi piace un sacco anche il companatico della foto!
    francesca

    RispondiElimina
  20. Provvidenziale lo zafferano di papà!
    Splendido pane anche nella tua versione con cranberries, buona settimana!

    RispondiElimina
  21. ciao Elena,
    sei sempre BRAVISSIMA!! Servito con i salumi è una gran bella idea.
    Ti copieremo!
    Un bacio dalle 4 apine e a novembre polenta e stracotto.

    RispondiElimina
  22. Che bella versione! Io non ho la macchina del pane, ero tentata di comprarla ma poi ho preferito prendere l'impastatrice. Però se si vuole fare pane tutti i giorni direi che è comodissima!
    Effettivamente i canditi sono pochi, ma sicuramente era venuto buonissimooooo!!! MMMM! Fameeee!!!!!

    RispondiElimina
  23. Immagino quanto è venuto buono con i mirtilli canditi.

    RispondiElimina
  24. Buonissima anche la tua versione da panetto. Non ci ho pensato di mettere i cranberries che ci piaciono tanto, ma la rossima volta certo ne aggiungo anhc'io!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  25. Grazie, grazie a tutti, è stata una bella scoperta questo pane dalla Cornovaglia, vero? e se avessi messo qualche mirtillo rosso in più forse sarebbe stato più colorato,ma il profumo c'era eccome , lo zafferano è veramente una spezia che si sente!!! E ora prepariamoci a lunghe cotture con gli stracotti..in fondo ormai la temperatura lo consente...vai di polenta!!!

    RispondiElimina
  26. Bella la tua versione, e mi piace l'uso dei cranberries canditi. Complimenti. Euan x

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!