lunedì 20 novembre 2017

Gnocchi di patate e chiodini con polpette di cinghiale



Il Calendario del Cibo Italiano oggi festeggia la giornata del cinghiale.
Sus Scrofa così fu denominato da Linneo nel 1758 nella sua classificazione scientifica degli esseri viventi, è infatti appartenente alla famiglia dei Suidi e da sempre è stato considerato una preda ambita per la sua carne.
Negli ultimi anni vi è stato un incremento demografico elevatissimo, soprattutto nelle mie zone, da lì la possibilità di cacciarli per evitare un' invasione vera e propria.
Non raro trovarli ai margini delle strade anche in pianura espesso purtroppo provocano incidenti anche mortali.
Ricordo la prima volta che ne vidi uno da vicino, stavo camminando in un bosco per visionare un percorso in linea di una prova speciale di enduro, ad un cero punto sentiamo un rumore quasi assordante di passi...e non capiamo, dopo qualche secondo ci attraversa a pochi metri una famiglia di cinghiali (padre, madre e almeno 5 cinghialini), ci siamo bloccati... un terrore infinito,  e loro non ci hanno degnato di uno sguardo, intenti come erano a spostarsi dalla montagna verso la pianura, dove vi era un torrente.
E' andata decisamente bene, abbiamo rischiato di essere travolti, se ci penso mi viene ancora la pelle d'oca.
Ma passiamo alla ricetta, va!
Oggi per il calendario ho voluto preparare qualcosa di insolito... non il solito brasato.
Mi è stato segnalato questo piatto, di Igles Corelli, che mi ha incuriosito parecchio, prima di tutto per come viene cotta la carne di cinghiale, fritta in polpette, e poi per l'abbinamento a degli gnocchi di patate e chiodini... ma cosa aspetto? Meglio iniziare a descrivere la ricetta, a cui ho fatto qualche leggera variazione, perchè è piuttosto lunga...


Ingredienti per 4 persone
Gnocchi
400g di patate
150g di funghi chiodini
1 spicchio di aglio
50g di farina
1 tuorlo
50g di Parmigiano grattugiato
50g di burro
olio evo
noce moscata
maggiorana
sale e pepe bianco

Polpette
150g di carne magra di cinghiale
1 tuorlo
20g di pane secco
20 ml di latte
40g di farina
1/ 2 spicchio d'aglio
maggiorana, timo, dragoncello
sale
olio di semi per friggere

Salsa al curry
1 cipolla
1 mela
curry
200ml di brodo vegetale

cialda di Parmigiano

Preparare gli gnocchi: mondare i funghi chiodini e lavarli velocemente sotto l'acqua corrente (non in ammollo, assorbirebbero acqua).
Passarli in padella con un cucchiaio di olio e aglio rosolato, per circa 10 minuti.
Quando freddi, metterli nel boccale del frullatore e frullare formando una crema di funghi.

Cuocere a vapore le patate dopo averle pelate, (al bimby imposto 30 minuti varoma, in pentola a pressione con cestello 12 minuti dal fischio).
Passarle allo schiacciapatate ancora calde, posizionandole all'interno della fontana di farina, salare e attendere circa 10 minuti prima di iniziare ad impastare in modo da far raffreddare un poco, inserire la crema di funghi.
Impastare velocemente e al bisogno aggiungere ancora un poco di farina, fare poi le bisce del diametro di circa 1 cm tagliare a tocchetti lunghi circa 2 cm.

Far passare l'impasto sul retro di una forchetta in modo da produrre tante righe utili a catturare il sugo di condimento.

Preparare la salsa al curry: tostare la cipolla con un cucchiaino di olio evo, aggiungere la mela tagliata a cubetti, far rosolare, aggiungere il curry e proseguire con la tostatura.
Allungare con il brodo e portare a bollore, cuocere per 10 -15 minuti.
Aggiustare di sale e pepe. Frullare fino ad ottenere un risultato omogeneo, passare al colino.

Preparare la cialda di Parmigiano: scaldare molto bene una padella a fondo spesso, distribuire poi il parmigiano grattugiato all'interno di un coppapasta (io rettangolare), formando uno strato generoso di formaggio.
Attendere che si sciolga, quando pare risulti compatto, ribaltare la pentola su carta forno e lasciare raffreddare così da solidificarsi.

Preparare le polpette al cinghiale: macinare la carne, dopo averla ben lavata e lasciata in ammollo con il vino bianco per 3 ore.
Aggiungere il pane ammollato nel latte e ben strizzati, successivamente passare ancora al macinacarne, unire poi  uovo, formaggio erbe aromatiche.
Impastare bene e preparrae poi tante polpettine della dimensione di una nocciola, rotolarle nella farina e friggerle in olio bollente fino a doratura.

Nel frattempo cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata, appena salgono in superficie, scolarli e passarli in padella con burro e maggiorana.

Assemblare il piatto: salsa al curry sul fondo, poggiare al centro le polpettone di cinghiale, tutt'attorno disporre gli gnocchi e poi aggiungere qualche pezzetto di cialde al parmigiano, la nota croccante.
A piacere un giro di olio buono, e servire subito!


Questa ricetta partecipa al Calendario del Cibo Italiano


2 commenti:

  1. Ma perchè non ho mai pensato alle polpette di cinghiale? Ci volevi tu per illuminarmi!

    RispondiElimina
  2. Spettacolare questo piatto ricco di sapori. Una meraviglia, bravissima!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!