lunedì 13 novembre 2017

Champurrado, cioccolata in tazza messicana


Oggi il Calendario del Cibo Italiano, festeggia la cioccolata in tazza, una vera delizia per il palato.
E' stata una delle mie merende preferite per anni, quando veniva qualche amica a studiare a casa mia, mia madre ci presentava sempre una tazzona di cioccolata e biscotti... giusto perchè il fisico non deve soffrire!
E poi ci sono i "ricordi gastronomici", come li chiama mio marito, un bar particolare che la serviva densissima, quello che la serviva con la panna montata alla cannella, oppure in Alto Adige dove al bar si può chiedere la cioccolata piccola, in pratica servita nella tazzina da caffè... una chicca che si può consumare anche più volte al giorno, visto le dimensioni.
Insomma la cioccolata è sempre stata una leccornia per la sottoscritta, quindi come si poteva mancare a questa giornata?
Era impensabile, e per l'occasione ho voluto provare questa cioccolata speziata, tipica del Messico, chiamata Champurrado.
Da qui e da qui ho tratto la ricetta.
Gli ingredienti devono essere di prima qualità, soprattutto il cioccolato, meglio se messicano, e il dolcificante, ho utilizzato la panela, uno zucchero di canna integrale molto aromatico. Anche le spezie devono essere appena acquistate, proprio per riuscire a dare il giusto profumo e il gusto unico. 




Ingredienti per 4 persone

90g di panera
50g di cioccolato fondente messicano
35g di amido di frumento
230ml di acqua
1 anice stellato
1 stecca di cannella
460ml di latte

Mettere in un pentola piccola l'acqua, anice stellato e la stecca di cannella, far bollire.
Dopo qualche minuto, spegnere, coprire con il coperchio o con un piattino e attendere 30 minuti.

Sciogliere a freddo l'amido di frumento nel latte. Unire il latte e l'acqua aromatizzata, aggiungere il cioccolato fondente a pezzetti e la panera grattugiata come dolcificante.

Portare a bollore su fiamma bassa, continuando a mescolare, far cuocere almeno per 3-5 minuti.
Quando risulterà della densità voluta spegnere e servire subito.

Questa ricetta partecipa al Calendario del Cibo Italiano

2 commenti:

  1. Mi incuriosisce proprio questa cioccolata! Complimenti!

    RispondiElimina
  2. io non capisco così in linea teorica..e quindi devo assaggiare...:-) :-) :-)

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!