martedì 21 maggio 2013

Risotto alle fragole con erba cipollina e aceto balsamico tradizionale

Il risotto alle fragole l'avevo assaggiato tanti anni fa, e mi è sempre rimasta la voglia di provare a cucinarlo.
Ora che la stagione delle fragole è al top, mi è sembrato il momento propizio, così ho iniziato a cercare la giusta ispirazione, o meglio la giusta procedura ...perchè ormai sul web, come sulle riviste se ne leggono di tutti i colori...
Mi sono fatta una traccia e l'ho seguita...in fin dei conti è un banale risotto, ma sono importanti i particolari e certe accortezze, che dite non fa la sua porca figura?



Ingredienti per 2 persone
150g di riso carnaroli
1/2 scalogno
100g di fragole
30ml di spumante Chardonnay
brodo vegetale
olio evo
15g di burro
erba cipollina
parmigiano reggiano grattugiato
aceto balsamico tradizionale

Affettare lo scalogno  e soffriggerlo in 2 cucchiai di olio evo, tostare il riso mescolando con cura.

Sfumare con lo spumante, continuare la cottura aggiungendo a poco a poco il brodo vegetale ben caldo.

Tagliare le fragole a piccoli pezzetti.

Dopo circa 10-12 minuti di cottura, unire le fragole e, continuando a mescolare, procedere nella cottura allungando con il brodo caldo.

Dopo 16 minuti, spegnere il fuoco, inserire il burro e il parmigiano grattugiato (a piacere) e mantecare muovendo il tegame e mescolando, solo alla fine unire un poco di erba cipollina a piccoli pezzi ( non esagerare, tenderebbe a sovrastare il gusto  delicato della fragola).

Presentare ben caldo con qualche goccia di aceto balsamico tradizionale.

Con questa ricetta partecipo a Colors and food di Cinzia e Valentina



18 commenti:

  1. ..giusto cara Elena, sul web se ne vedon di TUTTI I COLORI!! ahah!
    Però il risotto rosa è troppo fico vero? Anch'io lo avevo assaggiato anni ed anni fa, mi aveva intrigato ed ogni tanto cercavo di farlo, grazie per gli accorgimenti: io mettevo della panna e poi anche qualche fragolina all'inizio. Questa tua versione invece è "come da regolamento", perfino il tocco di balsamico, che con le fragole è noto.
    Grazie!!! Un bacio a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non era voluta ...detto così senza pensare...e mi capita spesso! Grazie!

      Elimina
  2. Meraviglioso, certo che fa la sua porca figura :D
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. Dico di sì. Non ho mai assaggiato il risotto alle fragole, ma quel piattino mi ispira davvero tanto :D E' da provare. Ora che sono di stagione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora è il momento giusto...sono così buone...

      Elimina
  4. Buonissimo!!! brava Elena !!! Io adoro il risotto e questo è una delizia!!!

    RispondiElimina
  5. Ma niente niente mi stai invitando a farlo?E' uno di quei piatti che ho guardato sempre da lontano dubbiosa e sospettosa.ma ora guardo le tue foto...il balsamico e mi sa che quasi quasi ci provo seguendo la tua ricetta!!
    Un abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
  6. eccome se fà la sua porca figura!!!... hai composto il piatto con un armonia davvero elegenate: la fragola a "ventaglio" i filini di erba cipollina.... complimenti davvero :)

    buona giornata

    RispondiElimina
  7. Ciao, ilrisotto alle fragole mi riportaindietro agli anni 80 e tu sai interpretare le ricette in maniera eccelsa. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente in quegli anni era la novità assoluta, poi negli anni novanta era più comune ora è sparito.... baci!

      Elimina
  8. Ma che meraviglia!!! Complimenti per la presentazione, è spettacolare!!
    Il risotto con le fragole l'ho assaggiato tanti anni fa in un ristorante e non mi era piaciuto perché sapeva di dado... poi avevo anche provato a farlo io (ero ragazzina all'epoca!) con lo zafferano ed è diventato di un assurdo colore psichedelico... nessuno in famiglia ha voluto assaggiarlo!!! Ora potrei riprovarci con questa tua ricetta!
    Ciao, a presto e complimenti ancora...Mi metto subito tua follower perché fai delle ricette fantastiche!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione i colori sono importanti, ad esempio non uso mai le rape rosse per colorare ..diventa un rosa così carico che nel cibo mi lascia perplessa.... grazie!

      Elimina
  9. Una grandissima figura..l'erba cipollina che interrompe la dolcezza è da provare...
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è poi così dolce... profumato ma non dolce, ha una leggera nota acida...da provare!

      Elimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!