martedì 20 marzo 2018

Vellutata di topinambur


Anche questo mese sono qui a giocare al Recipe-tionist, il gioco di Flavia (qui le regole), il mese scorso la vincitrice è stata Valentina, con il suo bellissimo blog Profumo di limoni. Se non lo conoscete correte a sfogliare virtualmente le pagine, curiosando tra le svariate ricette di cucina, una meglio dell'altra!
Per l'occasione ho scelto questa vellutata di topinambur, sono una fanatica dei topinambur e delle controindicazioni di cui parla qui Vale, più che vere, me ne faccio un baffo! ;)
La ricetta l'ho mantenuta tal quale, ho solo sostituito la decorazione del piatto, invece di germogli ho optato per listarelle di speck tostato, a mio parere ci stanno bene anche come gusto e soprattutto come gioco di consistenze.
Provate un po'!


Ingredienti per 4 persone

1 kg di topinambur
30 g di burro
1 cipolla tritata
1 patata grande
2 spicchi di aglio tritato finissimo
600 ml di brodo vegetale
sale fino
pepe nero di mulinello
1 cucchiaio di panna da cucina
4 fette di speck





In una casseruola far sciogliere il burro, aggiungere  la cipolla, l'aglio e la patata a cubetti, allungare con un mestolo di brodo e lasciar cuocere per 5-10 minuti.

Sbucciare i topinambur, e immergerli subito in acqua acidulata perché non cambino colore, tagliarli a cubetti e aggiungerli in pentola.
Cuocere per 45 minuti (fino ad un’ora potrebbe essere necessario), fino a che il topinambur sarà morbido e i liquidi ridotti di un terzo.

Con un mixer a immersione frullare il tutto, riducendolo in crema, aggiungere la panna  e  aggiustare di sale e pepe.
Scaldare una padella antiaderente e tostare le fette di speck per qualche minuto a fuoco alto.
Passarle poi su carta assorbente in modo da far assorbire i grassi. Tagliare a striscioline.
Servire la vellutata in fondine, decorare con speck croccante e una spolverata di pepe nero.


Con questa ricetta partecipo al Recipe-tionist  di Fla

Le vostre ricette di MARZO-APRILE 2018


7 commenti:

  1. Topinambour li faccio di solito saltati con la cipolla, vino bianco ma non ho mai pensato ad una vellutata da provare. Buona giornata cara.

    RispondiElimina
  2. Immagino la dolcezza e la delicatezza di questa vellutata.

    RispondiElimina
  3. Quanto adoro questo gioco. Il topinambur lo uso pochissimo. Devo rimediare.

    RispondiElimina
  4. UUUUUUUUUUUUUh la scelta dello speck tostato mi piace sia al gusto che alla presentazione. Non lo trovo qui il Topinambur, ma quanto mi piace il suo sapore. Bella scelta Elena, grazie

    RispondiElimina
  5. Elena grazie per aver partecipato. Io lo ho scoperto da poco il topinambur ma dopo essermi documentata sulle ... ehm... conseguenze intestinali dopo l'assunzione, ho preferito cuocerlo bene e questa vellutata è stata quasi una conseguenza logica. io la ho adorata e trovo che il tuo speck ci sta benissimo, effettivamente l'affumicato con il sapore simil carciofo dei topinambur si sposa benissimo. Grazie per aver partecipato, mi ha fatto piacere.

    RispondiElimina
  6. Preparo spesso la vellutata di topinambur, ma non ho mai aggiunto lo speck, rimedio alla prossima vellutata :)
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  7. In questa ultima settimana sto provando vellutate di ogni tipo, il topinambur mi piace per il suo sapore delicato e lo speck tostato lo metto sempre anche io, oppure il fondo di un prosciutto da sapore al piatto :-) buonissima!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!