mercoledì 14 marzo 2018

The English Afternoon Tea


Questo mese con MTC siamo in Inghilterra a Bath a casa di Valeria, la bravissima foodblogger che conosco da una vita il mio Murzillo Saporito!!!
Ho una sua ricetta che tengo sempre  a portata di mano quando devo fare bella figura , la sua torta caprese al limoncello. Ci sono affezionata a questa ragazza, tanto che una volta (questo figuraccia non l'ho mai raccontata a nessuno) ero in vacanza a Brunico e mi sembra di riconoscerla in una ragazza con i riccioli neri che mi passa davanti. La rincorro e le chiedo " Sei Valeria di Murzillo saporito?", questa sgrana due occhi neri e mi fissa in quel momento ero sicura fosse lei, e invece questa mi stava guardando come fossi una psicopatica, mi dice di no e allora io a raccontare di blog di cucina, di amicizie online... lei sorrideva, tra il divertito e l'imbarazzato, anzi a dire il vero l'imbarazzata ero io.
Ma passiamo al tema di questa 71esima sfida: Il te delle cinque! Ma quello inglese naturalmente!
Quel tea inglese di metà pomeriggio che offre una miriade di cose buone dolci e salate, sfiziose sia da vedere che da mangiare!
Questa sfida mi piace davvero tanto, prima di tutto perchè sono un'amante di tea, ho tante miscele diverse, aromatizzate oppure no, acquistate a Londra, ma anche in un grazioso negozietto della riviera romagnola che ogni anno saccheggio quando passo di lì!
Per l'occasione ho voluto preparare una miscela acquistata da Harrods l'ultima volta che sono stata a Londra, già dal nome si capisce che è quello più adatto per questa occasione: Afternoon Delight Tea.
E' una miscela in foglie di tea indiano, Assam tea e Darjeeling tea, un tea nero profumato, leggermente astringente,  dal gusto spiccato.
Ho abbinato degli shortbread classici, una ricetta di Martha Stewart, che ho aromatizzato con frutta essiccata: albicocche per quelli rotondi, fragole per quelli a forma di luna, kiwi per quelli a fiore e zenzero candito per quelli a rettangolo. Ho preparato poi i classici scones con cranberry, ricordo delle mie vacanze inglesi, che ho farcito con burro e marmellata di limoni, di mia produzione, sia i  frutti che la marmellata. Ho voluto aggiungere un altro elemento, (due erano obbligatori per la sfida) proprio per voler sottolineare la caratteristica abbondanza di portate a questi eventi e la mia scelta non poteva che cadere sulla mitica Bakewell tart. Quando ho letto gli ingredienti ero sicura che mi sarebbe piaciuta. Ho preparato anche la confettura di lamponi presente all'interno, ho utilizzato la mia produzione, che tengo gelosamente in freezer.
Favolosa questa Torta!!!!
Ma ora passiamo alle ricette, che oggi sono tante
L'ordine con cui sono descritte è l'ordine con cui le ho preparate, prima la marmellata e la confettura , utili alla farcitura, poi i biscotti, che migliorano nel tempo, la tart e infine gli scones e il tea.

Marmellata di limoni
1kg di limoni
2 arance pelati a vivo
1,5kg di zucchero
700ml di acqua

800g di limoni pelati al vivo e 200g di limoni tagliati a tocchi, arance pelate a vivo, acqua e zucchero.
Sul fuoco per 1 ora, poi spegnere e fare la prova piattino. Mettere in vasi puliti quando è ancora bollente, chiudere con tappi nuovi, girare sotto sopra per 10 minuti poi rigirare e mantenere in dispensa al buio.

Confettura di lamponi
300g di lamponi surgelati
4 cucchiai di zucchero
2g di agar agar
1/2 limone succo

Mettere i lamponi in una piccola pentola, aggiungere il succo di limone, l'agar agar e lo zucchero mescolare bene.
Accendere il fuoco e portare a bollore. Cuocere circa 15-20 minuti, mescolando,  poi fare la prova piattino e valutare la densità. Far raffreddare.


Shortbread alla frutta (da qui)

Ingredienti
230g di burro
230g di farina
90g di zucchero a velo
1 pizzico di sale
1/2 bacca di vaniglia
25 g di kiwi essiccati
25g di albicocche essiccate
25g di fragole essiccate
25g di zenzero candito


Preparare i biscotti: nel mixer lavorare il burro freddo con lo zucchero, in modo da amalgamare i due ingredienti.
Unire la farina setacciata, il sale e i semini della vaniglia.

Impastare in modo da non ottenere un impasto troppo sodo, dividere in 4 parti.
Tritare a coltello la frutta essiccata ed amalgamare a mano ogni frutto ad una parte di pasta. Avvolgere i 4 panetti in pellicola e far riposare almeno 1 ora, meglio 1 notte.

Riprendere l'impasto stenderlo con il mattarello dello spessore di circa 1cm, tagliare i biscotti della forma voluta, mettere su carta forno e rimettere in frigo per almeno 30 minuti, meglio 1 notte.
Cuocere in forno caldo a 180°C per 10-12 minuti circa.
Raffreddare su gratella.



Bakewell tart (da qui)
Per una teglia da 18 cm di diametro

Per la frolla
200g farina 00
100g burro
pizzico di sale
4 0 5 cucchiai di acqua freddissima

Per il ripieno
75g burro
75g zucchero fine
1 uovo intero
75 g farina di mandorle
la scorza di 1/2 limone grattugiata
una manciata di filetti di mandorle
5 cucchiai di marmellata di lamponi


Preparare la brisèe: utilizzare un mixer inserire farina e burro a pomata,  aggiungere l’acqua poco alla volta fino a che l’impasto non si staccherà dalle pareti formando una palla.
Avvolgere in pellicola e mettere in frigo per almeno 1 ora.
Togliere dal frigo e stenderla fino ad uno spessore di circa mezzo centimetro. Foderare lo stampo e riporla in frigo.

Preparare la farcia: montare il burro con zucchero insieme utilizzando le fruste elettriche, aggiungere l'uovo e poi la farina di mandorle e il limone grattugiato.

Togliere la tortiera dal frigo spalmare la marmellata di lamponi e poi ricoprire con la farcia.

Cuocere in forno ben caldo a 180°C per 20 minuti, cospargere la superficie con le lamelle di mandorle e finire la cottura (ancora 5-10 minuti)

Lasciare raffreddare per bene prima di sformarla, essendo ricca di grassi tende a rompersi.



Scones ai cranberry

220g di farin autolievitante
50g di burro a pomata
3 cucchiai di zucchero
1 uovo
3 cucchiai di latte
1/2 cucchiaino di sale
30 g di cramberry

Mettere in ammollo i cremberry essiccati in acqua tiepida per 30 minuti. Strizzarli e asciugarli con carta da cucina.

Setacciare la farina e sale, unire il burro e mescolare nel mixer . Aggiungere poi zucchero, uovo sbattuto e il latte, proseguire con il mixer fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Unire impastando a mano i cramberry.
Stendere l'impasto dello spessore di circa 2 cm, tagliare con un coppapasta di 6cm di diametro (se ne ottengono 9 pezzi).
Posizionare sulla leccarda del forno foderata di carta forno, spennellare con un poco di latte.

Cuocere in forno già caldo a 180°C per 12-15 minuti (controllando che la superficie sia dorata).
Estrarre dal forno e lasciare raffreddare su gratella.

Farcire con burro morbido e marmellata di limoni


High Grown Afternoon Delight Tea

Assam tea
Darjeeling tea
acqua minerale naturale a basso residuo fisso (io levissima)

 Mettere in teiera la quantità di tea in base al numero di tazze da servire tenendo presente che la dose consigliata è di 3g a tazza.
Scaldare l'acqua a 90° C, in quantità di circa 200ml per tazza.
Tempo di infusione: 3 minuti, se si preferisce un tea più forte è possibile prolungare fino a 5 minuti, non di più!

Con queste ricette partecipo all'MTC :

banner_sfidadelmese_71

13 commenti:

  1. Elenaaaa che meraviglia e la bakewell che io adoro...bravissima

    RispondiElimina
  2. La smetti di importunare le ricciolute 🤣. È vero, il tuo è uno dei primi blog che ho iniziato a seguire, davvero una vita.
    Hai preparato in afternoon tea in piena regola, con ricette molto classiche inglese ma con qualche tuo spinto personale. Peccato solo per quella marmellata di limoni, sicuramente buonissima, ma con l’afternoon tea si preferiscono in genere confetture mentre le marmellate gli inglesi le mangiano a colazione o a metà mattina spalmate su un toast.
    Ma la tua tavola è ricca.
    In Scozia preparano sempre gli shortbreads con l’aggiunta di frutta secca e mi piace l’idea di variare il ripieno, mi piacciono soprattutto quelli allo zenzero.
    Gli scones ti sono venuti perfetto, belli alti e “crumbly” come dovrebbero essere.
    E la Bakewell tart è una delle mie preferite e tu hai fatto anche la marmellata di lamponi.
    Ottima la scelta del tè, con il tuo menù così ricco e burroso ci sta bene un tea dal sapore deciso.
    Sono felice che il tema ti sia piaciuto 😊
    Grazie per la tua proposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valeria, mi fa piacere essere qui alla tua sfida, mi spiace non aver azzeccato quella marmellata, accipicchia, non sapevo fossero così rigidi sulle "jam", altrimenti avrei variato (ne ho una dispensa piena!). Un bacione grande!

      Elimina
  3. wooooooowwwwww O_O ma io prendo il primo treno e vengo subito da te :-P

    RispondiElimina
  4. o mamma mia....ma che tavolo ricco di delizie!!!! Sinceramente non saprei cosa scegliere, mi piace tutto ma una fetta di quella torta (che, pensa, non conoscevo) vorrei si materializzasse qua davanti :)
    Bravissima, tutto perfetto.
    Un bacio

    RispondiElimina
  5. Io non sono molto amante del tea, ma di tutte le delizie che hai preparato sono golosissima
    Bravissima ;)

    RispondiElimina
  6. wow ma che tavola imbandita! dunque: la torta l'ho fatta e postata molto tempo fa, i biscotti ho una ricetta originale ma sono tantissimi anni che non li faccio, ma li ADORO!!! farli per il blog rimando sempre per via della quantità di burro (e secondo me le ricette tradizionali o le fai come si deve e te le godi o non le fai...) gli scones invece non li ho mai fatti, posso fare manbassa di quelli?

    RispondiElimina
  7. Partiamo dalla cosa che manca, che è un invito alla sottoscritta :) :)
    Tè veramente ricco, con due tocchi raffinati (la Bakewell e gli shortbread con la frutta secca), veramente britannici, tanto quanto gli scones. Ottima anche la scelta della miscela, che contrasta egregiamente il tono delle portate. Sulla jam non siamo rigidi: lo siamo sulla marmalade :) perchè a differenza nostra gli Inglesi usano le marmellate di agrumi in purezza solo a colazione. Non è una regola scritta, per cui ci saranno di sicuro delle eccezioni e il limone con i cranberries è la morte sua ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non parlavo di voi, ma degli inglesi non sapevo di questa loro usanza di utilizzare le marmalade solo a colazione 😊

      Elimina
  8. bellissima proposta, incantata dalla bakewell!

    RispondiElimina
  9. la tua tavola chiama.... mi piacciono le tue proposte.
    un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. Mamma mia! C'è l'imbarazzo della scelta! Vabbè, assaggio tutto

    RispondiElimina
  11. La bakewell l'ho fatta anch'io, tempo fa e mi ha divertito la sua storia. Belle preparazioni, complimenti!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!