domenica 11 marzo 2018

Minestra del Paradiso per Quanti modi di fare e rifare



Questo mese a Quanti modi di fare e rifare si cucina con ricette della mia regione: Emilia Romagna. Siccome tra pochi giorni è Pasqua si è deciso di preparare una minestra tipica per questa festività: la minestra del Paradiso detta anche minestrino di Pasqua.
La ricetta è semplice  e gli ingredienti sono:  un brodo di carne, fatto come si deve, uova, pane e formaggio; ingredienti di base, insomma, ma associati con la sapienza dei nostri antenati.
Questa ricetta era anche sul quaderno della mia nonna, e le dosi sono identiche a queste, che però sono tratte  dal libro “ le Ricette Regionali Italiane” edito da Solares.
Gli appunti della nonna riportavano anche la possibilità di montare gli albumi, ma sinceramente questo passaggio non mi convinceva e così ho replicato senza la minima variazione.
Ecco quindi il risultato!



Ingredienti per 2 persone

4 uova
40g di Parmigiano Reggiano grattugiato
20g di pane grattugiato
500 ml di  brodo di carne
noce moscata, sale



Preparare un buon brodo di carne.
(Solitamente metto in una pentola con circa 2 litri di acqua fredda 700g circa di carne di manzo (pernice), una costina di maiale e un ossobuco di vitello, attendo che l'acqua inizi a bollire, tolgo la schiuma che si forma, e aggiungo le verdure: 1 carota, 1 costa di sedano, 1 spicchio di aglio e 1 cipolla piccola  con 2 chiodi di garofano. Faccio bollire a fuoco basso e coperto per un paio di ore almeno).

Prendere 500 ml e mettere sul fuoco.

In una zuppiera, rompere le uova, aggiungere il parmigiano grattugiato, il pane grattugiato e la noce moscata, sbattere con una forchetta.

Unire  il composto al brodo e non appena riprende il bollore cuocere un paio di minuti.

Servire accompagnando altro Parmigiano grattugiato.

Con questa ricetta partecipo a Quanti modi di fare e rifare.


8 commenti:

  1. Buona domenica cara Elena!
    Aspettando la primavera, gioire di una minestra calda e deliziosa, non può che fare bene e riscaldare, sia il corpo che lo spirito! Comunque, in qualsiasi condizione atmosferica, per noi è sempre bello ritrovarci per realizzare tutti insieme, in allegra compagnia, il meraviglioso menù della Cuochina del 2018! Un menù con tanti primi della cucina italiana ricco di bellissime ricette.

    Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziano per essere stata dei nostri oggi e per la tua golosissima versione della minestra del Paradiso.

    Il prossimo appuntamento con la cucina aperta di Quanti modi di fare e rifare sarà l'8 aprile, ci ritroverà in Campania per preparare gli Spaghetti alla puttanesca.

    Ti aspettiamo!
    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Versione profumata e saporita, bellissima!
    Buona domenica e alla prossima!

    RispondiElimina
  3. Molto invitante questa versione, Elena! A domani bacioni :)

    RispondiElimina
  4. Per me un piatto confortante o comfort food ^_^
    Mi piace prepararmela soprattutto alla sera. E' digeribile, leggera e nutriente.
    Buona domenica :)

    RispondiElimina
  5. I nostri antenati sapevano trasformare pochi ingredienti in un piatto da re! Buona domenica Elena.

    RispondiElimina
  6. Ottima versione anche la tua ciao Elena, buona serata.

    RispondiElimina
  7. Le buone e semplici ricette di una volta.

    RispondiElimina
  8. ciao Elena
    che bontà!!
    La grattatina di noce moscata non puo' mancare.
    Bravissima
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!