sabato 2 ottobre 2010

Pesche ripiene di mandorle e nocciole

Questo piatto mi ricorda un'amica di mia madre, una persona dolcissima, che quando cucinava le pesche ripiene ne porzionava un paio in una teglietta di alluminio e me le portava.
Erano solo per me, la piccola di casa, e questo mi rendeva estremamante felice, non tanto per le pesche, ma per l'importanza che assumevo in questa occasione.
A dire il vero erano ottime, la sua ricetta penso di non averla, dovrei cercare nei quaderni di mia madre, ma questa che preparo non è niente male.




Ingredienti
4 pesche di giusta maturazione
10 amaretti tritati
30g di nocciole tritate
30g di mandorle tritate
2 tuorli d'uovo
2 cucchiai di miele

Prima di tutto si deve sbucciare le pesche e cercare di aprirle a metà senza romperle togliendo il nocciolo.

.

Poi si scava, con l'aiuto di un coltello, dove era posizionato il nocciolo, le parti di polpa tolte vengono frullate.









In una ciotola si unisce, sempre mescolando, la polpa frullata, le nocciole e le mandorle tritate, i tuorli, il miele e gli amaretti.








A questo punto si farciscono le pesche con il ripieno dopo averle posizionate in una pirofila. Facoltativo è un fiocchetto di burro su ogni pesca, prima di infornare la teglia a 180°C per circa 30 minuti

3 commenti:

  1. Non le ho mai mangiate, ma sono buone di sicuro con tutti questi ghiotti ingredienti! Brava, buon fine settimana!

    RispondiElimina
  2. Te lo rubo uno e intanto approfitto per dirti che ho indetto la mia prima raccolta e mi farebbe piacere se tu partecipassi, ti aspetto!! :-))

    RispondiElimina
  3. Per Milla: ho già qualcosa in mente... e ho trovato anche la materia prima! baci

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!