mercoledì 14 ottobre 2015

Fekkas, biscotti dal Marocco



Questi buonissimi biscottini croccanti sono tipici del Marocco, in particolare vengono serviti durante le feste o vengono preparati in onore di qualche ospite. Vengono accompagnati da te alla menta e vi assicuro che l'accoppiata è vincente (provare per credere!).
Di questi biscotti ne ho scoperto l'esistenza sul web e per la ricetta mi sono affidata a diversi siti (qui e qui e qui), ho miscelato diverse  versioni, tutte molto simili e poi ho aggiunto qualcosa di personale.
La procedura di produzione è simile ai cantucci, i biscottini toscani, al gusto però risultano molto più profumati, l'acqua di fiori d'arancio, la vaniglia, l'anice e il sesamo li rendono davvero unici, inoltre la presenza dei grassi fa si  che siano friabili al punto giusto!
Ecco la mia ricetta...



Ingredienti per 15 biscotti

170g di farina 00
1 uovo
70g di zucchero
1 cucchiaio di acqua di fiori d'arancio
40ml di olio di semi
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaio colmo di mandorle a pezzetti
1 cucchiaio colmo di pistacchi (mia aggunta)
1 cucchiaio colmo di semi di sesamo
1 cucchiaio colmo di semini di anice
1/2 bacca di vaniglia (solo semi interni)

1 uovo intero sbattuto

Impastare la farina, setacciata con il lievito, allo zucchero e a tutti gli altri ingredienti (la bacca di vaniglia va aperta ed estratto i semini, si utilizzano solo quelli!).

Formare un filone, tipo baguette, e posizionare su carta forno.

Spennellarlo con 'uovo intero.

Cuocere in forno  caldo a 180°C per 20 minuti circa funzione ventilato.

Togliere dal forno attendere circa 10 minuti, e nel frattempo spegnere il forno e aprire lo sportello in modo che si abbassi la temperatura.

Tagliare la baguette a fette oblique con un coltello a lama seghettata (quello da pane).

Distendere sulla leccarda del forno i biscottini e rimetterli in forno a 140°C ad asciugare per 10-15 minuti, poi spegnere e lasciarli all'interno aprendo un poco lo sportello.


Con questa ricetta partecipo all'Abbecedario Culinario Mondiale, organizzato da Trattoria MuVarA.
Questa tappa, la R -sta per Rabat (Marocco, Africa ) - ed è ospitata da Patrizia del blog La Melagranata

4 commenti:

  1. Originali e buonissimi!!!!
    A presto,
    Ale

    RispondiElimina
  2. Ma che buoni con l'aggiunta di anice e sesamo. Penso che dovrò fare il sacrificio di provarli per assaporarli ;)
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. La forma ricorda molto i cantucci toscani..forse è x questo che già mi è venuta l'acquolina :-P ??

    RispondiElimina
  4. Mmmmm quanto sono invitanti questi biscotti... da rifare!!!!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!