giovedì 29 ottobre 2015

Clafoutis pere e cioccolato


Oggi vi presento un clafoutis, non il classico a base di ciliege  ma a base dell'accoppiata vincente per eccellenza "pere e cioccolato".
La ricetta è quella consigliata da Re-cake di questo mese, appena l'ho letta sono subito rimasta colpita, mi piaceva l'idea della panna nell'impasto e dell'albume in più.
Più volte. (qui e qui) mi sono cimentata nei clafoutis o meglio nei flognarde (come davvero dovrebbero chiamarsi, il clafoutis sarebbe solo quello a base di ciliege) è un tipo di dolce che mi piace soprattutto per la consistenza e per il fatto di poterlo servire tiepido
E' stato un piacere tornare a "copiare" le ricette di Re-cake, in questa mia versione ho cambiato solo la decorazione (molto rustica), ho tolto lo zucchero a velo e inserito pere essiccate lucidate con una soluzione zuccherina, per il resto è identica a quella di Gabila.
Ragazze dell'organizzazione, lo sapete che trovate sempre ricette eccezionali? Complimenti!


Ingredienti

400 g di pere
50 g di cioccolato fondente in gocce
200 ml di latte fresco
200 ml di panna fresca
2 uova
2 albumi
150 g di farina 0
125 g di zucchero semolato
1 baccello di vaniglia
burro q.b.
1 pizzico di sale

per decorare
1/2 pera
50g di zucchero
50g di acqua

Tagliare le pere a tocchetti e mescolare con 25 g di zucchero.

Imburrare una tortiera o una teglia in ceramica da forno e disporle sul fondo.

Setacciare la farina in una boule, unire il restante zucchero, i semi della bacca di vaniglia e il sale.

In un'altra terrina, sbattere le uova con gli albumi. Unire poi tutto assieme e mescolare con cura.

Aggiungere infine il latte, la panna e versare nella tortiera (diam. 22; se volete usare diam. 18 ose rettangolare 18cm x12cm, dimezzare le dosi) sulle pere zuccherate.

Cospargere con le gocce di cioccolato e infornare a 180° per 40 minuti circa.

Per decorare è possibile cospargere con abbondate zucchero a velo, oppure posizionare delle pere essiccate (in essiccatore per 4 ore dopo averle affettate sottilmente) sulla superficie e lucidare spennellando una soluzione di acqua e zucchero al 50% ben calda sul clafoutis ancora caldo.

Servire tiepido, per assaporare al meglio gusto e consistenza.


Con questa ricetta partecipo al Re-cake 2.0

3 commenti:

  1. Anche questo mese me lo sono persa. E' incredible quanto volino i mesi e su quante cose resti indietro. Tra l'altro quando vedo dolci mi ingolosisco così tanto che mi chiedo come abbia fatto a farmeli sfuggire. E' venuto davvero bello il tuo flognarde, sai? Non sapevo della differenza "di frutta" tra i clafoutis e flognarde. Quante cose si possono imparare :)
    Baciotti :*

    RispondiElimina
  2. Avevo visto questo dolce e mi ero detta che avrei anche potuto partecipare, per una volta...e invece me ne sono scordata!
    Mi piacciono le fette di pere che hai messo sopra :)
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!