domenica 13 maggio 2018

Tiella di riso, patate e cozze per Quanti modi di fare e rifare


Oggi con la rubrica Quanti modi di fare e rifare siano approdati in Puglia, a preparare la tiella!
Questo piatto ha origini antiche, fonde la tradizione contadina con il riso e le patate con le cozze tipiche della zona litoranea. Ingredienti poveri che potevano sfamare la famiglia senza una spesa eccessiva.
Si racconta infatti che le donne di famiglia raccogliessero le verdure fresche o di avanzo per poi adagiarle dentro un tegame insieme a riso e patate, questo tegame di terracotta utilizzato era chiamato “tiella” da cui l’origine del nome della ricetta.
Ce ne sono di tanti tipi ma quella riso patate e cozze è la più comune.
Personalmente l'avevo già preparata qui , e poi mi ero esibita altre volte con questa preparazione qui, con  l'aggiunta ulteriore dei pepeoni,e qui con i lampascioni (o cipollaccio col fiocco, un cipollotto tipico) e gallinella.
Questa volta ho provato ad aggiungere la zucchina.
Da tutte queste prove ho tratto degli insegnamenti, che vi riassumo: utilizzare sempre un riso di buona qualità e meglio semi integrale o integrale, così da non scuocerlo in cottura, lasciarlo in ammollo, dopo averlo lavato (operazione utile a pulirlo dagli amidi e prepararlo alla cottura). Importante che le verdure siano affettate sottili e tutte dello stesso spessore, inoltre quando aggiungete i liquidi di cottura, appena prima di infornare, devono essere ben caldi.
Altro particolare sono le cozze, che consiglio di aprire a crudo, è un'operazione un poco difficoltosa, ma ne va della qualità del piatto finale, nella descrizione della ricetta vi indico come fare.
Ed ora tutti all'assaggio!!


Ingredienti per 6 persone

300 g di cozze con il guscio
300 g di riso integrale
2  patate medio-grandi
250 g pomodori piccoli pugliesi
1 zucchina
1 grosse cipolla
olio extravergine di oliva q.b.
formaggio pecorino
pane grattugiato
sale


Lavare bene il riso integrale così da eliminare l'amido e poi lasciarlo in ammollo per circa 30-40 minuti, mentre si puliscono le cozze.

Lavare bene i gusci delle cozze, raschiando le incrostazioni, ed aprirle con un coltellino, inserendolo tra le due valve e girando tutt'attorno, evitando di fare leva perchè si rompono i gusci. Conservare in un contenitore con il loro liquido.

In una pirofila da forno ungere la base, poi tagliare con la mandolina le patate e la cipolla, fare due strati, aggiungere sempre affettata la zucchina e pomodori datterini tagliati in due parti.


Aggiustare di sale e cospargere di pecorino grattugiato.

Mettere le cozze a metà e cospargere con metà riso.
Proseguire mettendo ancora uno strato di patate, cipolla, zucchina e pomodorini, aggiustare di sale e cospargere di pecorino. Mettere le cozze e il riso.
Cospargere di pane grattugiato.

Bagnare con l'acqua delle cozze  e brodo vegetale bollente (metterlo di lato così da non bagnare il pane grattugiato) fino a coprire il riso. Ungere la superficie con un giro di olio e cuocere in forno già caldo (180°C) per 30 minuti, poi portare a 200°C e proseguire con grill per 8-10 minuti.

Con questa ricetta partecipo alla rubrica Quanti modi di fare e rifare


8 commenti:

  1. Buongiorno carissima Elena!
    Nonostante siamo in piena primavera, ancora non si riesce a capire quando si stabilizzerà questo tempo, ma siamo fiduciosi!

    Comunque, in qualsiasi condizione atmosferica, per noi è sempre bello ritrovarci per realizzare tutti insieme, in allegra compagnia, i meravigliosi menù della Cuochina! Il menù 2018 è ricco di tanti primi della cucina italiana ricco di bellissime ricette.

    Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziano per essere stata dei nostri oggi e per la tua golosissima versione della Tiella di riso, patate e cozze.

    Il prossimo appuntamento con la cucina aperta di Quanti modi di fare e rifare sarà il 10 giugno, ci ritroveremo in Sicilia per preparare la Pasta a la Norma .

    Ti aspettiamo!
    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Ottima anche la tua versione gratinata e con zucchine, buona domenica e alla prossima!

    RispondiElimina
  3. Che bella versione Elena e ottime anche le altre! Hai sempre una marcia in più, per forza che ti copio!!!! A domani buona festa

    RispondiElimina
  4. Che spettacolo Elena O_O da anni voglio realizzare questa ricetta ma non ci sono mai riuscita..non sai che voglia mi hai fatto venire!

    RispondiElimina
  5. I tuoi insegnamenti sono sempre preziosi ^_^
    Un gran bel piatto e mi piace l'aggiunta della zucchina.
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. Una versione davvero interessante....e tanti consigli da tenere da parte!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  7. ciao Elena,
    è sempre un grande piacere passare dalla
    tua cucina generosa, bella da vedere e
    BUONISSIMA!!!
    Ricetta perfetta
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!
Ricordati però che utilizzando questo form, si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito.