lunedì 21 maggio 2018

Indivia gratinata allo speck


Oggi la rubrica Light and Tasty parla genericamente di "Insalate Amare", un termine non corretto dal punto di vista botanico ma che lascia subito intendere al lettore i tipi dei vegetali di cui stiamo parlando.
Già la denominazione “insalata” risulta generica, anche se solitamente utilizzata per indicare un gruppo di ortaggi a foglia consumati prevalentemente crudi.
La maggior parte delle insalate si può suddividere in tre famiglie botaniche: le cicorie (che includono i radicchi), le indivie e le lattughe, senza dimenticare le erbe di campo.
Le cicorie e  le indivie fanno parte proprio della categoria amara, per il loro sapore. Pare che le insalate amare siano altamente depurative poiché agiscono sul fegato, e consigliate soprattutto nei mesi invernali, quando si riduce l'attività fisica, i pasti sono più pesanti e si tende arimanere in luoghi chiusi.
Inoltre come tutti i vegetali a foglia possiedono pochissime calorie (15-20 per 100 grammi) e contengono vitamine A e C, folati, vitamine del gruppo B (che hanno azione anti fame) e soprattutto fibra, indispensabile per facilitare il transito intestinale.
Quindi cerchiamo di consumarle con regolarità perchè risultano essere un tesoro importante per il nostro organismo.
Ecco qualche idea per cucinarle...


Ingredienti per 4 persone

4 cespi di indivia
8 fette di speck
olio evo
2 cucchiai di pane grattugiato







In una teglia di ceramica, ungere con un goccio d'olio il fondo.

Tagliare a meta per il lungo il cespo di indivia lavato e asciugato, mettere una fetta di speck all'interno ed avvolgerlo completamente.

Posizionare i cespi farciti e avvolti con lo speck nella teglia, cospargere di pane grattugiato e condire con un giro di olio.

Cuocere in forno già caldo a 180°C per 25-30 minuti. Servire tiepido.

Ecco le altre proposte:

Polpo con insalate amare di Carla Emilia

Insalata di riso Venere con rucola e mango di Daniela

Indivia belga alla puttanesca di Maria Grazia

Indivia e radicchio con formaggio quark e frutta secca di Milena

Zuppa tiepida di cicorietta, cannellini e datterini di Simona

9 commenti:

  1. Piatto semplice e buonissimo con la nota affumicata dello speck che lo rende speciale. Brava, un abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
  2. Sai che invece io non la trovo amara l'indivia? Mi piace e me la faccio spesso anche solo saltata in padella con un filo di olio e sale. Buona anche come l'hai fatta tu, brava

    RispondiElimina
  3. Ma che buona con lo speck! Una proposta molto interessante che terrò presente.
    Complimenti :)

    RispondiElimina
  4. Proposta molto gustosa che mi ispira molto!!!
    Baci

    RispondiElimina
  5. Golosissima fatta così :-) Buon inizio settimana Ele ^_^
    ps: perdona la mia gaffe con la ricetta x il contest..sono proprio fusa :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nessuna gaffe era in tema perfetto.. solo un ingrediente non era ok! un bacione!

      Elimina
  6. L'indivia è buonissima sia cruda che cotta, l'abbinamento con lo speck mi piace molto, bravissima :)

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!