venerdì 11 maggio 2018

Il polpettone della signora Nene


Oggi il Calendario del Cibo Italiano festeggia Petronilla, alias Amalia Moretti Foggia, un medico gastronomo dell'inizio del secolo scorso, ua figura molto particolare, affascinante, una food blogger d'altri tempi. Qui ne parlo introducendo una ricetta, suo cavallo di battaglia, Riso e Uova.
Oggi ho voluto provare questo polpettone, che poi in realtà è un arrotolato di vitello farcito, il titolo mi ha colpito.
In famiglia sono io " la Nene", soprannome che mi sono data da piccola, quando non riuscivo a pronunciare la parola Elena, e rimasto in uso per i familiari stretti. La mia mamma mi chiamava così, e anche gli amici  più vicini, ora sempre meno persone lo fanno, ma quando mi chiamano in quel modo mi fa un piacere immenso, è come se mi volesse più bene! Sono affezionata a quelle due sillabe, quindi perchè non provare la ricetta?
Eccola! Buonissima nella sua semplicità, un risolvi-cena diverso dal solito, da provare assolutamente!




Ingredienti per 4 persone

1 fetta di vitello (da 600g)
150g di mortadella o prosciutto cotto
3 uova
2 cipolle
2 fette di lardo (io l'ho omesso)
salvia
rosmarino
olio extravergine di oliva
burro
100ml di vino bianco secco
sale



Posizionare la fetta di vitello sul tagliere, se fosse un poco spessa passarla con il batticarne, mentre se non avete trovato una fetta grande è possibile usare 3 fette, sovrapponendole le une alle altre.

Preparare una frittata con le uova sbattute e due pizzichi di sale: mettere due cucchiai di olio in una padella larga quanto la fetta di carne e inserire il composto di uova. Muovere la padella mentre cuoce così da non far attaccare la frittata al fondo, non appena rappresa girare la frittata aiutandosi con un  coperchio bagnato e cuocere ancora 1 minuto. Far raffreddare.

Nel frattempo ricoprire la carne con qualche fetta di mortadella o prosciutto cotto, sopra a questo la frittata, ormai fredda, e poi ancora uno strato di prosciutto o mortadella. Arrotolare fino a formare un bel rotolo, fermare con spago da cucina. Aromatizzare con rosmarino e qualche foglia di salvia. Salare la superficie e avvolgere con le fette di lardo (se le aggiungete).

In una casseruola scaldare il burro e altre due cucchiai di olio, mettere a rosolare il polpettone da ogni lato.
Tagliare le cipolle a fette sottili, aggiungerle al polpettone e aggiustare di sale.
Sfumare con il vino bianco e poi cuocere con coperchio per 1 oretta su fuoco basso, aggiungendo un poco di acqua se le cipolle dovessero attaccarsi al fondo.

Prima di affettare, far raffreddare per una quindicina di minuti, è un segreto per evitare che si rompa.
Servire con le cipolle passate e un'insalatina fresca


Questa ricetta partecipa al Calendario del Cibo Italiano, dove nella giornata di oggi troverete una carrellata di ricette della nostra beniamina!

6 commenti:

  1. Un arrotolato simile lo faceva anche mia mamma, ora lo prepara un pò meno, dovrò ricordaglielo ;)
    Un ottimo e appetitoso secondo piatto. Brava Nene ^_^

    RispondiElimina
  2. La ricetta della domenica che piace sempre a tutti. Me la segno al volo.
    Mi piace molto l'appellativo "Nene".

    RispondiElimina
  3. Buonooo, sono iscritta alle News MTC... ed ho letto oggi il Vis a Vis e l'intervista cosi anche ti ho rivista.... Un abbraccio ciaooo.Buona fine settimana

    RispondiElimina
  4. Bellissima presentazione. Molto invitante!

    RispondiElimina
  5. Ma che cosa vedono i miei occhi... una meraviglia buonissima... A presto LA

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!
Ricordati però che utilizzando questo form, si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito.