domenica 11 febbraio 2018

Lagane e ceci per Quanti modi di fare e rifare


Oggi con Quanti modi di fare e rifare ci trasferiamo in Basilicata, una regione poco conosciuta e pubblicizzata, purtroppo, ma che possiede bellezze naturali e architettoniche uniche non dimentichiamo che Matera è patrimonio.
E la gastronomia? E' una gastronomia legata al territorio, piatti dagli ingredienti poveri, e il piatto che andiamo a preparare è testimone di questa tendenza.
Prepareremo le lagane con i ceci!
Le lagane sono della specie di tagliatelle larghe e non troppo lunghe fatte di farina di semola di grano duro e acqua, tirate con il mattarello o con la macchinetta.
Non devono essere troppo sottili, ma nemmeno troppo spesse, la pasta deve essere ruvida così da attaccarsi meglio al sugo, per questo consiglio di cospargerla di semola prima dell'ultimo passaggio ai rulli o con il mattarello.
Ma passiamo alla ricetta, che è favolosa nella sua semplicità, inoltre poi vi ricordo che è un piatto unico avendo pasta e legumi, quindi risulta pure salutare!



Ingredienti per 4 persone

250 g di ceci
rosmarino
2 spicchi d'aglio
1 scalogno
peperoncino rosso (io ho messo la crema)
4 cucchiai di  olio evo
sale
350 g di farina di semola di grano duro



Mettere in ammollo i ceci per 24 ore, poi lessare in abbondante acqua e un rametto di rosmarino.

Mettere la farina sulla spianatoia, fare la fontana e versare al centro un pizzico di sale e tanta acqua tiepida quanto basta per ottenere una pasta liscia e di giusta consistenza.
Impastareavorarla energicamente in modo da ottenere una pasta ben liscia. Lasciare riposare per 30 minuti.
Stendere l'impasto con il mattarello o con la macchinetta (io questa penultima tacca come spessore), portare in sfoglia finita in almeno tre passaggi diminuendo lo spessore gradualmente.
Tagliare delle tagliarelle piuttosto larghe circa 2-3 cm, irregolari e disporle su un vassoio coperta con un canovaccio.

Preparare il sugo: scaldare l'olio, l'aglio e lo scalogno tritato, unire il peperoncino e i ceci scolati. Aggiustare di sale.
Lasciare insaporire per 10-15 minuti, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua.
Frullare circa metà dei ceci e riunirli al sugo.

Far bollire abbondante salata, buttare le lagane e far cuocere per un paio di minuti dopo che hanno raggiunto di nuovo il bollore.
Scolarle e saltarle nel sugo di ceci, aggiungendo anche qualche cucchiaio di acqua di cottura.
Servire ben caldo.




Con questa ricetta partecipo alla rubrica:

Quanti modi di fare e rifare!

8 commenti:

  1. Buona domenica cara Elena!
    Anche oggi è stato bello ritrovarci per realizzare tutti insieme, in allegra compagnia, la seconda ricetta del meraviglioso menù della Cuochina del 2018! Un menù con tanti primi della cucina italiana ricco di bellissime ricette.

    Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziano per essere stata dei nostri oggi e per la tua golosissima versione delle Lagane e ceci.

    Il prossimo appuntamento con la cucina aperta di Quanti modi di fare e rifare sarà l'11 marzo, saremo in Emilia Romagna per preparare un primo piatto Pasquale "Ris cun la terdura".
    Ti aspettiamo!

    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Stuzzicanti con la crema di peperoncino, concordiamo ricetta semplice ma favolosa, buona domenica e alla prossima!

    RispondiElimina
  3. Buono questo piatto vero? A domani, bacioni

    RispondiElimina
  4. Come detto ad Arbanella le lagane e ceci mangiati per la prima volta in una trattoria lucana a Sapri (SA) squisiti. Ho tentato farli qui ma non era la stessa cosa forse perchè li ero in vacanza ... buona domenica.bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. HAi ragione Edvige, in vacanza tutto è più buono, anche se devo ammettere che le specialità assaggiate in loco spesso risentono del clima e dell'aria e tutto migliora!

      Elimina
  5. Che bel piatto :) Mette appetito solo a guardare la foto.
    Complimenti!
    Buona settimana

    RispondiElimina
  6. Cara Elena, molto golosa la tua versione!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  7. ciao Elena,
    una vera bontà le tue lagane..crema di peperoncino e
    parte di ceci frullati. Troppo invitanti!!
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!
Ricordati però che utilizzando questo form, si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito.