venerdì 13 maggio 2016

Cheesecake al sambuco


Questo mese all'MTC si parla di Cheesecake, quelle deliziose torte americane dalla consistenza unica e dal sapore inconfondibile... e tutto merito di Annalù e Fabio, i vincitori della scorsa sfida, hanno preparato dei biscotti spaziali, meritando questa vittoria (per loro è già la seconda volta!) alla sfida più amata del web!
Le regole della sfida parlano chiaro, le cheesecake possono essere dolci o salate e quelle dolci cotte o crude, ho iniziato con il metodo che mi è più familiare, cotta e dolce, variando rispetto alla mia ricetta solo la cottura, ho provato il bagnomaria, come consiglia Annalù ed effettivamente il risultato è migliorato notevolmente, questo tipo di cottura conferisce una consistenza è molto più morbida e avvolgente.
Il mio timore era che si bagnasse l'impasto così ho optato per una doppia teglia, che rende anomalo questo bagnomaria in quanto l'acqua non è a diretto contatto, ma sicuramente rende l'ambiente di cottura più umido, diciamo che è un compromesso!
Prima di togliere l'anello della teglia, aggiungete la gelatina al sambuco in modo da ottenerne uno strato più significativo, non fate come me (ero troppo curiosa di vedere le proporzioni biscotti/crema)!

L'idea di provarla al gusto di sambuco è venuta sulla base di diverse sollecitazioni:
- una bottiglia di sciroppo acquistato la scorsa estate in Alto Adige per preparare delle gelatine e mai utilizzato
- i fiori essiccati avanzati dalla preparazione del Pan de mej pochi giorni fa e un'amica (la Dany) che ha provato ad inserirli in una frolla
- un ricordo di un'amica triestina che aveva decorato una torta con i fiori freschi
Miscelando assieme questi spunti, ecco uscire la mia realizzazione.

Ringrazio di cuore Valentina, la mia collega, che si è prodigata a raccogliermi i fiori freschi e me li ha portati al lavoro.


Ingredienti
(per stampo da 18cm)
150g di biscotti Digestive
60g di burro
250g di ricotta
250g di Philadelphia light
100g di zucchero
2 cucchiai di sciroppo di sambuco
2 cucchiai di maizena
2 uova
2 cucchiai di fiori di sambuco essiccati
Topping
1/2 cucchiaino di agar agar
150ml di sciroppo di sambuco
fiori freschi di sambuco







Tritare con il mixer i biscotti, miscelarli con i fiori di sambuco essiccati e amalgamare con il burro fuso.

Foderare il fondo di una tortiera apribile con carta forno, inserire l'impasto preparato, distribuirlo uniformemente con il dorso di un cucchiaio pressare bene.

 Mettere in frigorifero.

Montare con le fruste elettriche le uova intere con lo zucchero, in modo che siano ben montate, unire la ricotta, il formaggio. Sempre poco per volta.aggiungere lo sciroppo e la maizena setacciata.

Amalgamare con un leccapentola il composto.

Riprendere la base, versare il composto.

Portare il forno a 160°C e scaldare 1 litro di acqua per il bagnomaria (con questo tipo di cottura si evita la formazione delle crepe nella cheesecake).
Mettere lo stampo da 18cm di diametro in una teglia appena più grande (io 22cm), posizionarle entrambe in una teglia quadrata e versare l'acqua bollente in quest'ultima (ho fatto tutto questo per evitare che l'acqua entri in contatto con la crema di formaggio essendo una teglia apribile il rischio c'è!).
Cuocere per 40-45 minuti circa, controllare che al centro risulti ben addensato.

Far raffreddare completamente.

Aggiungere l'agar allo sciroppo, mescolare con cura evitando i grumi, portare all'ebollizione e far bollire per un paio di minuti (la preparazione diventerà limpida quando l'agar sarà ben sciolto), versare sulla torta.

Lasciare raffreddare, e solo quando sarà bene fredda è possibile sformarla.

Raffreddare in frigo per 1 notte prima di passarla sul piatto da portata.

Decorare con fiori freschi di sambuco.

Con questa ricetta partecipo alla 57esima sfida dell'MTC

29 commenti:

  1. Che meravigliaaaaa Elena è stupenda! ^__^ Io il sambuco ce l'ho in infusione, per il mio sciroppo! Si vede che siamo colleghe :P viva il sambuco! Un bacio grande e complimenti ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io per il liquore... sono più beona!!! ;)

      Elimina
  2. O mamma mia cosa è questa cheesecake!!!!!! Un'opera d'arte da vedere e da gustare!
    Grazie per la citazione ^_^
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei stata una mia musa ispiratrice...era il minimo, e poi io quella torta alla fragola la devo provare....grazie!

      Elimina
  3. Che meraviglia quella decorazione e ti invidio questo sciroppo, che bello provarlo e provare questo fantastico dolce.
    Io questo mese non ho avuto neanche il tempo di andare a leggermi la ricetta in gara. Tanto che mi sono detta che se salto maggio allora abbandono il gioco.
    In bocca al lupo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sia mai!!! non devi abbandonare... scherziamo? e poi non è così elaborata, se ti concentri su quella senza cottura è anche veloce! Mi raccomando è!!!

      Elimina
  4. Quando ero bambina, la mia zia preferita preparava le frittelle di fiori di sambuco, per cui associo questi fiori a ricordi preziosi. Il tuo cheese cake mi sembra profumato, invitante e quella decorazione è delicatissima. Brava!

    RispondiElimina
  5. Stupenda! Dispiace quasi mangiarla!!!

    RispondiElimina
  6. complimenti cara, magari trovassi i fiori di sambuco, qui neppure l'ombra e li vorrei tanto usare in cucina, il tuo cheese è stupendo ;)

    RispondiElimina
  7. Quanto mi piace il sambuco.. sa subito di fresco, di bella stagione, di cene all'aperto! Una bella proposta, molto primaverile :)

    A domenica :) :) :)

    RispondiElimina
  8. Guarda penso alle piante di Sambuco che ci sono in giardino a casa dei miei e penso alla bellezza del tuo cheesecake ... sembra un ricamo, stupendo da guardare e ancora più buono da assaggiare!

    RispondiElimina
  9. Bravissima!! qui il sambuco non è ancora fiorito...uff. Per fortuna ho del buon succo acquistato di recente, perciò riuscirò a realizzarlo, spero, pure io. Il tuo è insuperabile!

    RispondiElimina
  10. Il suo aspetto è davvero impeccabile e immagino che il sapore sia super :-P
    Complimenti Ele e felice we <3

    RispondiElimina
  11. Davvero bella! Effettivamente a parte i fiori di sambuco sono molto diverse... Io l'ho fatta a crudo e mi piacerebbe molto provare anche la versione cotta, deve essere speciale!!

    RispondiElimina
  12. Apprezzo molto che tu ti sia lanciata subito sul cheesecake cotto,e, pur temendo il bagnomaria, hai trovato una soluzione per essere certa che l'acqua non entrasse nello stampo. Il risultato è ottimo ;-)
    Si vede dalla fetta che il tuo cheesecake è tra il cremoso ed il cotto, proprio della giusta consistenza che caratterizza questo tipo di dolce (:-P) e la scelta del sambuco ti ha permesso di utilizzare questo ingrediente sia nel dolce sottoforma di liquore per conferirgli quel caratteristico sapore, sia per la decorazione che, come è stato detto, pare un ricamo.
    Brava, decisamente un bel cheesecake...ed ora non mi resta che mettermi alla ricerca dei fiori...perché ne voglio una fetta anche io!;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  13. ma che abbinamento particolare e molto buono! Complimenti è davvero buona e gustosa!

    RispondiElimina
  14. Elena appena l'ho visto su FB oltre ad essere colpita dalla bellezza, dalla delicatezza della tua creazioni ho pensato: "Ma quanta pazienza hai?" Ti ammiro sei bravissima, complimenti baciotti e ronron Helga e Magali

    RispondiElimina
  15. Delicata ed elegante. Ho sia lo sciroppo che il liquore di sambuco, ma alla cheesecake non avevo proprio pensato! Grazie per l'idea 😊

    RispondiElimina
  16. Chi dedica tempo ha pazienza.
    Chi dedica tempo ha passione.
    Chi dedica tempo ha cuore.
    Io qui ci sento tutto.....più molto altro.

    RispondiElimina
  17. Che bellezza, Elena!
    e che pazienza per sistemare in modo così perfetto tutti quei profumati fiorellini!
    bravissima!

    RispondiElimina
  18. Immagino che profumo irresistibile! E quei fiorellini sembrano un merletto! Bellissima!

    RispondiElimina
  19. I grandi artisti andavano tutti a bottega ad imparare il mestiere.
    Il talento, era una faccenda che non interessava, lì per lì. Prima dovevi assimilare le tecniche- e poi e solo poi si sarebbe vista la tua creatività.
    E si sarebbe deciso se saresti rimasto un artigiano- o saresti diventato un artista.
    Ecco, elena: leggendo il tuo post, così ricco di consigli pratici, che rivelano un sapere concreto, pratico, infarcito di buon senso e -forse- anche di un'esperienza nata dal solito "sbagliando si impara", mi sono venuti in mente i grandi artisti del passato. Che disegnavano per anni, sotto la guida dei loro maestri, prima di fare quel salto che li avrebbe poi proiettati in una dimensione immortale, lontana anni luce anche dalla bravura dei loro insegnanti.
    Tu sei sempre stata una delle nostre maestre- un punto di riferimento imprescindibile per il nostro gioco. Ma stavolta, io vedo l'artista.
    E non sai come sia commossa ed emozionata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, questa volta hai un po' esagerato con i complimenti... anche se, dico la verità, sto gongolando alla grande! grazie! ;)

      Elimina
  20. Sono io l'amica Triestina? <3 Ciao Elena, un bacio con schiocco <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e certo che sei tu!!! e chi doveva essere!!! La mia Libera! Mi ricordo di una torta che avevi decorato con i fiori, purtroppo il tuo blog oscurato è una grave perdita, l'avrei rivista volentieri! un bacione con schiocco anche a te! <3

      Elimina
    2. Ciao Elena, il mio blog è visibile e, combinazione la cheesecake che ricordavi l'ho postata proprio in questi giorni, e quando se non ora che c'è la fioritura? Ho deciso per la "blog-terapia" <3 Tommy, come vanno i suoi progressi sportivi?

      Elimina
    3. era ora!!! Lo vado a cercare subito... perchè mi tenevo il riccio come prova, ogni tanto ci tentavo, ma anche ora me lo dà inesistente, comunque ti trovo, stanne certa! Tommi è campione regionale di categoria, vinto proprio domenica a Bologna, non ti dico come è soddisfatto! a presto!

      Elimina
  21. Che bello questo cheesecake, la decorazione con i fiori di sambuco lo rende elegante e prezioso! Complimenti!

    RispondiElimina
  22. Ho guardato più volte la foto della tua cheeseckae e tutte le volte mi dico che è una poesia, brava!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!