martedì 24 febbraio 2015

Torta salata ligure, al pesto, stracchino e....


Questa buonissima torta salata l'ho copiata da Sarah, la recipe-tionist di questo mese.
Con gioia partecipo a questo gioco da anni e questo mese non volevo perdermelo, Sarah è un'amica speciale, la conosco da anni, anche se solo tramite web, ma sono sicura che se la incontrassi avremmo molto in comune, certe cose si sentono!
Nel suo blog si trovano tante belle ricette, ma questa con il pesto mi ha colpito, anzi ha colpito mio figlio, che mi gironzolava attorno mentre stavo decidendo in cosa cimentarmi.
Per lui che adora il pesto, vederlo nella crostata è stato un colpo di fulmine. Così l'ho accontentato!
Ho mantenuto tutti gli ingredienti della ricetta originale, ho aggiunto solo le patate, per rendere il tutto ancora più ligure (avrei voluto aggiunto anche i fagiolini, ma non era possibile, non avrei rispettato le regole del gioco!).
Grazie Sarah, questa torta la rifarò molto presto!!!



Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia
1 patata
130g di pesto di basilico
250g di stracchino
4 cucchiai di grana
4 cucchiai di latte
2 uova
sale






Sbucciare una patata di medie dimensioni, tagliarla a fette di circa 1cm di spessore.

Lessare per 20 minuti in acqua.

Scolare le fette, lasciare raffreddare e posizionare su carta assorbente in modo che si asciughi perfettamente.

Rivestire una tortiera, foderata con carta forno, con la sfoglia lasciando che la pasta in eccedenza ai bordi dello stampo.

Posizionare sul fondo le fette di patata dopo aver forato la pasta con i rebbi di una forchetta, cospargere con 2 cucchiai di grana.

Affettare lo stracchino e disporlo nella teglia.

In una terrina sbattere le uova con un pizzico di sale, il latte ed il grana rimasto,unire il pesto e amalgamate con cura il composto, fino ad ottenere una crema omogenea.

Versare questa crema sopra lo stracchino e ripiegare i bordi di pasta sfoglia  formando un cordoncino attorno alla torta.

Cuocere in forno già caldo 180°C per  30 minuti, utilizzando il programma torte lievitate in modo che il calore venga da sotto (la pasta deve  asciugare al meglio per ottenere uno scrigno croccante, consiglio anche di mettere la teglia nel primo ripiano, io non l'ho fatto e la base non era cotta al meglio).

Prima di sformare la torta deve riposare per almeno una decina di minuti.

Servire calda o tiepida.

Vi consiglio di prepararla con qualche ora di anticipo e poi scaldarla velocemente in microonde prima di servirla, magari già tagliata.

Con questa ricetta partecipo al Recipe-tionist,il gioco mitico della cara Flavia!

5 commenti:

  1. Ottima preparazione, adoro basilico e stracchino ;)

    RispondiElimina
  2. Se anche io fossi stata lì a gironzolarti attorno mentre sceglievi .... credo che avrei fatto la stessa scelta di tuo figlio .... non chiedermi perchè.... sarà l'ora di cena che aspetto mio marito per cenare...ma sento un'acquolina impellente .... e l'aggiunta delle patate...direi connubio azzeccatissimo!!!

    RispondiElimina
  3. Bella ricetta e te lo dice una Ligure! ;-p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo mi rende doppiamente felice ;)

      Elimina
  4. Cara Elena, grazie per avermi copiato anche questa volta e grazie per le tue bellissime parole! E' proprio vero certe cose si sentono e anche io ti sento particolarmente vicina! Spero che un giorno avremo l'occasione di incontrarci! Presto riproverò la crostata con la tua modifica, perché mi piace molto! Un bacio grande, Sarah

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!