giovedì 19 febbraio 2015

Baci allo zenzero

Una grande passione è resa ancora più "piccante" e "speziata" dalla gelosia
Questo mese BACI!
Ebbene sì, Febbraio è il mese degli innamorati e Annarita, la vincitrice dell'MTC di gennaio, ha proposto proprio la ricetta dei baci.
Sono stata davvero contenta della scelta, anche se la preoccupazione era tanta.
Le due sensazioni si accavallavano ogni volta che ci pensavo... contenta di provare a prepararli, io che sono una divoratrice folle di queste meraviglie e nello stesso tempo la preoccupazione di non riuscire nell'intento, soddisfatta di poter utilizzare la mia caccavella (lastra di marmo), mai estratta dalla confezione, ma anche spaventata dall'idea di dover temprare il cioccolato.
Alla fine mi sono convinta a cimentarmi e prima di tutto ho provato la ricetta base, quella di Annarita, risultato sorprendente...sono buonissimi!!! (li posterò tra qualche giorno, sul mio blog devono esserci!).
A quelli si sono susseguite tante idee, più o meno balzane, fino a questa che mi sembrava fattibile.
Ho pensato ad una ganache di ciocco bianco arricchita dal zenzero fresco spremuto, una nota croccante di meringa tritata o di miglio soffiato (le ho provate entrambe, ugualmente buone) e un pezzetto di zenzero candito che dava la sferzata di sapore!
Ho preparato più volte di baci, e vi consiglio di temperare 500g di cioccolato, è vero sono tanti, ma è sicuramente più facile da gestire come variazione di temperatura...e poi vi assicuro che in un attimo spariscono!!!
Grazie Annarita per la splendida ricetta!


Ingredienti per 16 baci

35 ml di panna fresca da montare
120g di cioccolato bianco
3 cucchiai di miglio soffiato o meringa tritata
15g di zenzero fresco
30g di zenzero candito

500g di cioccolato fondente (meglio non diminuire la dose, io l'ho fatto ed ho avuto difficoltà nel temprarlo)




Tritate finemente il cioccolato bianco. 
Scaldare la panna dopo aver inserito lo zenzero fresco tagliato a cubetti fino a circa 80°C.
Togliere lo zenzero e aggiungere il cioccolato bianco e mescolare fino quando non si è sciolto completamente.
Passare lo zenzero nello schiaccia aglio in modo da spremere il succo evitando la presenza dei filamenti.
A questo punto unire il miglio soffiato o meringhe tritate, mescolare per rendere omogeneo il composto e mettere in frigo per 5 minuti.




Con l'aiuto di un cucchiaino porzionare il composto delle dimensioni di una piccola noce.
Posizionarli su carta forno e passarli ancora in frigo per qualche minuto.
Con le mani dare la forma tonda ad ogni porzione e inserire nella sommità un rettangolino di zenzero candito.


Ora si tempra il cioccolato (nel frattempo ho messo i cioccolatini in frigo).


Tritare finemente il cioccolato su un tagliere e scioglierlo a bagnomaria (facendo attenzione che nessuno schizzo di acqua entri nella terrina) o al micronde (io ho optato per questo metodo, impostandolo a potenza bassa e dando 10 secondi alla volta e mescolare, continuando fino a che tutto il cioccolato risulti sciolto e senza grumi).
Versare poi 2/3 di cioccolato sulla lastra di marmo e  con due spatole fare in modo di allargare il cioccolato per poi riunirlo, così da abbassare la temperatura a 28°C, aggiungerlo poi all'altro cioccolato e mescolare .
Se si formassero dei grumi o tendesse a solidificare, bisogna procedere a ridiscioglierlo.
Quando il cioccolato raggiunge la temperatura di 31 °C è pronto per essere utilizzato a glassare.

Con una forchettina intingere i baci nel cioccolato fondente e distribuirli su un vassoio ricoperto di  carta forno.
A questo punto mi sono preparata una pentola con acqua calda e ho messo a bagnomaria il mio cioccolato in modo da mantenerlo disciolto mentre ricoprivo i baci.

Far raffreddare in luogo fresco e con un coltellino rifilare il bordo di ogni bacio.

Con questa ricetta partecipo alla 45esima sfida dell'MTC:

12 commenti:

  1. Belli, complimenti, vorrei rifarli tutti, mi piacciono da impazzire, qui si vede la manualità...:)

    RispondiElimina
  2. Bellissimi cara...e mi piace tantissimo il connubio perfetto zenzero - cioccolato bianco! Bravissima

    RispondiElimina
  3. Lo dico subito! Tra le mie ricette preferite!!! Mi piace un sacco! Il miglio tritato e lo zenzero, sia fresco che candito, ci devono stare una favola con quel cuore cremoso al cioccolato bianco.
    Hai ragione, spariscono in fretta. Noi a casa abbiamo litigato per gli ultimi (romanticoni eh?), ed ho già tutto pronto per farne di nuovo, doppia dose questa volta. Non mi cimento in una nuova ricetta però, replico la prima a grande richiesta, altrimenti chi li vuole sentire marito, parenti e affini...
    Veramente una bella versione. Faccio il tifo per te, tanto prima o poi un mtc lo vinci tu!

    RispondiElimina
  4. Adoro lo zenzero e trovo che, col cioccolato, ci stia benissimo!

    RispondiElimina
  5. C'è tutto, un mix di sapori azzeccato, diverse consistenze e quella idea nuova che mi piace tanto. Mentre leggevo gli ingredienti e la spiegazione cercavo di sentire i sapori in bocca e quello che ho sentito mi è piaciuto molto.

    RispondiElimina
  6. adoro lo zenzero col cioccolato! ci avevo pensato ma al miglio soffiato proprio no! :-D
    mi piacciono moltissimo, complimenti!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  7. Ma quanto sei brava Elena, questi baci sono bellissmi e tanto golosi!!!!

    RispondiElimina
  8. anch'io ho usato lo zenzero, bella questa versione, brava Elena!

    RispondiElimina
  9. Bellissimi! Lo zenzero con il cioccolato si sposa a meraviglia.
    Credo che prima o poi dovrò anch'io provare la versione originale proposta da Annarita, perché immagino sia stupenda.
    Buon weekend

    RispondiElimina
  10. Non so, ma a me tutte ste varianti golosissime mi piacciono quasi più dei Baci originali. Chissà se il Sig. Perugina prenderà spunto.
    Bellissima l'idea del miglio soffiato con lo zenzero.
    Domandona: la dolcezza cambia se si usa il miglio o la meringa?
    Quale hai preferito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai che anche a me prendono un sacco certe varianti...
      La dolcezza cambia, come anche la consistenza: quelli alla meringa sono più dolci,ma più croccanti, quelli al miglio, li preferisco come gusto (essendo più neutro non aumento il dolce), ma tendono ad essere gommosi nel finale e non a tutti piace questa sensazione.... Grazie Chiara!

      Elimina
  11. e qui si parrà la tua genialitate :-)
    non puoi saperlo e quindi te lo dico, ma il mese scorso, forte della full immersion nella cucina asiatica e indiana, mi son resa conto di quanto il versante italiano della blogsfera declini le spezie in modo casuale,a volte anche improprio, se non scellerato. Su tutte, il povero zenzero è quello che subisce i peggiori maltrattamenti, poichè lo si abbina praticamente a tutto.
    ecco: diciamo che con questi baci,c'è stato il riscatto, la rivincita, la riprova che le spezie hanno una loro specificità che merita rispetto, al pari di tutti gli altri ingredienti. Tu glielo hai attribuito, e in maniera eccellente,confermandoti una delle teste di serie dell'MTC. applausi a scena aperta, pure dall'altra parte del mondo!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!