sabato 20 settembre 2014

Zuppa di ceci e spinaci



Questo mese la Recipe-tionist del gioco di Flavia (blog Cuoci, cuci, dici), è Mari, una simpatica friulana d'adozione che per un soffio non sono riuscita a conoscere di persona....quando ci penso ancora non mi capacito!!!
E' proprio lei che mi ha insegnato a fare l'impasto del vero strudel e mi ha fatto conoscere lo strucolo, altra bontà della regione in cui abita.... magia dell'MTC, direte, ma non solo, lei è proprio speciale!
Ma passiamo ad oggi, dopo aver letto in lungo e in largo l'indice delle sue ricette, sono rimasta colpita da un zuppa spagnola, l'abbinamento spinaci e ceci non l'avevo mai provato e visto che in quel momento sul mio fornello cuocevano proprio dei fantastici ceci di Merella (località del Piemonte famosa per questo legume), non ci ho pensato due volte .... ho aggiunto le foglie di alloro e mi sono riletta con calma la preparazione.
Vi consiglio questa zuppa davvero succulenta,  nonostante il tempo (il mio barometro evidenzia un omino con il costume...), un po' diverso dal tuo (c'era la tormenta di neve), ma chi lo ha detto che questo piatto debba essere fumante?
L'ho consumata a temperatura ambiente ed era fantastica!!! Grazie Mari!




Ingredienti per 4 persone

300g di ceci secchi
200g di spinaci
2 spicchi d’aglio
1 cucchiaio di paprika dolce
2 foglie di alloro
2 cucchiai d’olio evo




Mettere a bagno i ceci per 1 notte, cambiando l'acqua almeno 1 volta.
Lessarli in pentola, con acqua aromatizzata con l'alloro per un paio di ore, aggiungere gli spinaci e cuocere ancora 15 minuti dopo aver aggiustato di sale.
Terminata la cottura, togliere circa la metà del contenuto dalla pentola e passare il resto al minipimer, in modo da renderla una specie di vellutata, aggiungere il resto dei ceci e spinaci (questa operazione è una mia aggiunta per rendere la zuppa più spessa e vellutata al palato, evitando così eventuali crostini o pane tostato).
In una padella a parte rosolare gli spicchi di aglio tritati a piccoli cubetti, ci vorrà qualche minuto, fare attenzione a non bruciarlo!!!
Servite la zuppa dopo averla condita con l'aglio e la paprika dolce.

Con questa ricetta partecipo al gioco di Flavia The Recipe-tionist!.


2 commenti:

  1. Ma grazie a te Elena! Hai scelto una delle ricette alle quali sono più affezionata. Me l‘ha insegnata una mia cara amica spagnola, la mangiavamo insieme in Spagna ai tempi dell' università. E hai ragione... è ottima anche a temperatura ambiente :)
    La prossima volta riusciremo a scambiare due parole?
    Ciao e grazie!

    RispondiElimina
  2. Un vero peccato che tu non sia ancora riuscota ad incontrare Mari di persona è una persona dolcissima e sono contenta che tu abbia scelto una delle ricette a cui lei tiene di più! Grazie Elena, perchè la ricetta seppur semplice mi piace tanto, così come ho apprezzato il tuo passaggio di pasarne una parte! Brava e buona domenica pomeriggio!!!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!