domenica 14 settembre 2014

Zuppa Bastarda o Lombarda per Quanti modi di fare e rifare




....e si riparte anche con Quanti modi di fare e rifare,  cambiato il giorno di uscita ma non la voglia di stare assieme e cucinare in gruppo aggiungendo alla ricetta di base le nostre interpretazioni.
Oggi siamo da Elena, con questa zuppa della sua bisnonna, un piatto che sa di famiglia, di cuore, un piatto della tradizione. Pare sia una zuppa toscana, e l'aspetto c'è tutto! Chiamata anche lombarda perchè era preparata dagli operai lombardi che nel 1700 bonificavano le zone umide della Toscana settentrionale.
Grazie Elena, questo piatto è stato una vera  scoperta, lo ripeterò spesso, nella sua semplicità è gustosissimo!

Ingredienti per 4 persone

200g di fagioli cannellini secchi
1 cipolla piccola
5 cucchiai di olio evo
1 rametto di rosmarino
2 foglie di salvia
3 cucchiaini di concentrato di pomodoro
sale e pepe
Pane tostato
Parmigiano reggiano
pepe nero a piacere




Dopo aver lasciato in ammollo 12 ore i fagioli cannellini, mettere in una pentola di coccio, olio, cipolla tritata, rosmarino e salvia, lasciare rosolare, aggiungere i fagioli.
Coprire con acqua, lasciare bollire a fuoco basso e con coperchio per almeno 90 minuti, solo a questo punto aggiustare di sale e aggiungere il concentrato di pomodoro, per dare il colore rosato.
Dopo qualche minuto, togliere metà dei fagioli con un colino, e passare al mixer il resto della zuppa in modo da ottenere una base vellutata in cui inserire il fagioli tenuti da parte.
Preparare del pane tostato: affettare delle baguette e posizionarle sulla piastra calda in modo che si tostino senza bruciarsi.
Preparare i piatti da servire, mettendo pane tostato sul fondo, cospargere di parmigiano grattugiato e poi coprire con la zuppa di fagioli, una macinata di pepe nero e servire subito.... ben calda in inverno, tiepida in estate!!


Con questa ricetta partecipo alla Rubrica Quanti modi di fare e rifare



12 commenti:

  1. Buongiorno a te cara Elena e ben ritrovata!
    Che odorino delizioso c'è quest'oggi nella tua bella cucina, profumo di tradizione, di autunno, di comfort food.....
    Anna e Ornella ti ringraziano di cuore per aver preparato la squisita zuppa lombarda e ti aspettano il 12 di ottobre dalla cara Paola del blog Pinkopanino, per fare tutti insieme i suoi deliziosi dolcetti tradizionali sardi Sos Pabassinos!

    Un abbraccio e a presto

    Cuochina

    RispondiElimina
  2. adoro le zuppe, e con l'autunno mi sentirò meno fuori luogo a gustarle spesso! devo proprio provarla :)

    RispondiElimina
  3. Buongiorno Elena, che bontà questa zuppa!!! Le cose semplici sono sempre le mie preferite e vedo che anche tu la pensi come me!!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  4. Veramente gustosissima, anche noi la ripeteremo spesso, alla prossima!

    RispondiElimina
  5. Buona vero? Sto parlando con te al telefono.... bacioni

    RispondiElimina
  6. mi piace l'aggiunta del Parmigiano Reggiano, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. E' una vera coccola, da ripetere spesso.

    RispondiElimina
  8. Ottima versione, anzi sono talmente tante queste golose versioni che sarebbero tutte da provare Luisa

    RispondiElimina
  9. ciao Elena,
    bella, profumata e ..rosa la tua zuppa lombarda.
    BELLISSIMA
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  10. Ciao Elena!
    Anche a noi è piaciuto un sacco questo piatto e sarà una bella altrenativa alla tradizionale zuppa di fagiolo greca.
    Molo gustosa la tua versione!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  11. Mmmmm che buona vero ...... Ottima versione complimenti !!!!
    Un bacione :-)))

    RispondiElimina
  12. Buona davvero...con l'aggiunta del pomodoro!!
    A presto!!!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!