venerdì 1 aprile 2011

Pizza soffice con lievito madre

Ebbene si, anch'io ho il mio lievito madre....lo mantengo in frigo da ormai più di un mese rinfrescandolo almeno una volta alla settimana.
Effettivamente, con il suo utilizzo, il sapore dei lievitati è diverso... e poi mi sembra che i prodotti rimangano soffici più a lungo, voi che ne dite?
Non ho ancora dimestichezza con la maggior parte delle ricette, ma la pizza, che adoro, mi sembra di aver già trovato una buona ricettina più che collaudata...





Ingredienti

400g di farina (200g di Manitoba e 200g di farina 00)
50g di lievito madre
250g di acqua
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino di sale
3 cucchiai di olio evo

Mescolare le farine con l'acqua, unire il lievito madre e lo zucchero. Quando l'impasto risulta ben incordato aggiungere l'olio e proseguire ad impastare fintanto che risulterà ben liscio.
Dopo aver incorporato l'olio, salare e continuare ancora per qualche minuto.
Mettere a riposare la pasta sulla teglia in forno spento per la notte.
Infatti inizio la preparazione di sera, dopo cena, e solo al mattino lo stendo nella teglia, dopo una giornata di lievitazione cuocio la pizza verso le 20.




Preparo la farcitura in una ciotola: passata di pomodoro, olio, origano, un pizzico di sale e un pizzico di zucchero.
Uso solo mozzarella, che sia vera pasta filata e non formaggio fuso simile..., la taglio a cubetti piccolissimi, e spesso uso il bimby 3-5 sec. vel 10.


La cottura avviene a forno già caldo 220°C per 7 minuti dopo averla condita con la farcitura al pomodoro, tolgo dal forno aggiungo ingredienti a piacere: wurstel, funghi trifolati, acciughe e capperi, scamorza ecc, e infine metto la mozzarella, continuo la cottura ancora per 7 minuti e.....servo in tavola!



Con queste dosi di impasto preparo una pizza grande quanto la leccarda del forno!


Con questa pizza partecipo all'Abbecedario culinario d'Italia organizzato da Trattoria MuVarA e ospitato, per le ricette campane, dal blog di Lo Galline 2ndlife



8 commenti:

  1. Ciao, eh...la pizza è sempre la pizza! Bella alta e soffice, con tanto formaggio filante sopra...proprio come piace a noi.
    Non abbiamo mai provato l'impasto con il lievito madre, certamente ha tutto un'altro gusto.
    baci baci

    RispondiElimina
  2. Mi son svegliata con una fame stamani e vedendo la tua pizza non ti dico come mi sento...la sbranerei in un sol boccone ;-)

    RispondiElimina
  3. il lievito madre non l'ho mai usato, ma la tua pizza l'addenterei volentieri anche per colazione...
    :)
    buon fine settimana!

    RispondiElimina
  4. Il mio lievito madre è pronto da poco, infatti ieri ci ho fatto il primo pane che è venuto buonissimo.
    La prossima volta farò la pizza e mi verrò a leggere i tuoi consigli.
    Per quella con la macchina del pane, non l'ho ancora postata perchè non mi piacciono molto le foto. Siccome la rifarò con il tuo sistema sicuramente, mi riprometto di fare foto migliori.
    Baci.

    RispondiElimina
  5. Che bello poter lavorare con il lievito madre! Io ancora non ce l'ho perchè i miei impegni di lavoro non mi lasciano! Buona la tua pizza, Bravissima baci

    RispondiElimina
  6. Anch'io sono una nuova utilizzatrice del lievito madre, ma qua sul web, troviamo tanti spunti da provare....

    @Natalia: anche a me spesso le foto che vengono male o addirittura che mi dimentico di farle...e così evito la pubblicazione...ma vedrai che miglioreremo!

    RispondiElimina
  7. Ciao anche io vorrei fare la pizza con la pasta madre...ma ci sono così tante ricette che non so quale scegliere...a mio marito piace croccante sotto e la tua sembra buonissima...:D ma volevo sapere se usando la tua ricetta mi verrebbe come quelle alte e morbidosissime, un altro tipo di pizza che a noi non piace tantissimo. Grazie in anticipo del consiglio, perchè sono davvero indecisa...

    RispondiElimina
  8. mamma mia che bella....io adoro la pizza e anche il lievito madre ... :)

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!