lunedì 4 aprile 2011

Home beer - Prima parte

Vi piace la birra? Mio marito è un vero appassionato, così lo scorso anno gli ho regalato tutta l'attrezzatura per fare "la birra fatta in casa"...non vi dico la meraviglia! L'ho veramente fatto felice, poi insieme abbiamo iniziato a produrre...il nostro primo lotto,ben 23 litri... che poi è la capacità del mio fermentino, è stata una pale ale australiana. Senza saperlo avevo fatto un'ottima scelta, risultò chiara, aromatica, gustosa e dopo 15 giorni circa di lavorazione abbiamo imbottigliato. Dopo altri 20 giorni di invecchiamento in bottiglia abbiamo stappato la nostra opera, era venuta davvero bene! Soddisfatti abbiamo proseguito nell'impresa. Abbiamo prodotto una birra di frumento, una birrer scura doppio malto e anche una real ale rossa. Vi indico passo passo il procedimento, che vi assicuro è molto semplice e dà una soddisfazione incredibile!


Ingredienti
preparato di malto -luppolo Coopers
1 kg di zucchero
lieviti selezionati
23 litri di acqua


Per prima cosa si prepara il mosto: scaldare la lattina, ancora chiusa, contenente il preparato di malto e luppolo debitamente dosati in base al tipo di birra scelto, in una larga pentola in modo da renderla il più liquido possibile.






Ecco come si presenta il contenuto....









Si scioglie il contenuto in una pentola contenete circa 3-4 litri di acqua a 60°C e si aggiunge lo zucchero per sciogliere bene il tutto.







Si versa nel fermentino e si porta ad un volume di 23 litri con acqua tiepida, usando l'accortezza di mantenere una temperatura della massa compresa tra i 20 e i 30°C.







Ora si inoculano i lieviti dopo averli sciolti in una scodella con acqua tra i 20 e i 30°C.















Si chiude il contenitore e si carica il gorgogliatore con qualche ml di acqua (questo aggeggio che risulta collocato sul tappo del fermentino è utile per capire se la birra sta fermentando e la velocità di fermentazione.





Di solito la fermentazione dura una settimana, se avviene in un ambiente a circa 20°C in ogni caso dopo una settimana si misura la densità (attrezzatura e birra devono essere a 20°C di temperatura) in modo da valutare se la fermentazione è terminata o a che punto si trova.


Domani proseguo nel post con il travaso e l'imbottigliamento....poi si assaggia!!!

8 commenti:

  1. Che bello fare la birra in casa.
    Complimenti.

    RispondiElimina
  2. non saprei proprio da dove iniziare per fare la birra in casa!!
    che bello non avevo mai visto tutta l'attrezzatura!! ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  3. CIAO HO FATTO FINALMENTE IL PDF DEL RICETTARIO TORTA DI COMPLEANNO
    SE LO VUOI SCARICARE VIENI DA ME .
    GRAZIE PER AVER PARTECIPATO CON LA TUA RICETTA.
    ANTONELLA
    P.S. HO UN NUOVO CONTEST
    http://antonella-lacasettadicioccolato.blogspot.com/

    RispondiElimina
  4. wowwwwwww che storia pazzesca! mi piacerebbe fare la birra :-) baciii

    RispondiElimina
  5. Riesci a fare tutto Elena, tanti complimenti...anzì complimenti a tutti e due!!!

    RispondiElimina
  6. Grazie, grazie...ma se vi piace l'idea ve lo consiglio, è una simpatica esperienza e anche i costi non sono eccessivi!

    RispondiElimina
  7. d'estate bevo tanta birra al posto del vino, è molto rinfrescante e mi fa passare il mal di testa causato dal troppo caldo...sarà la scusa di tutti gli ubriaconi?:):) magari proverò a farla, garzie per la ricetta.

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!