venerdì 27 ottobre 2017

I miei Katmer Pogaça per Il Club del 27


Ed eccoci qui anche questo 27 a cucinare con Il club!
Questo mese si sono recuperate delle ricette sulla sfogliatura, visto che l'MTC, prevedeva pasta sfoglia e cannoncini.
Le ricette sono della sfida delle brioches sfogliate (sfida n.50 del settembre 2015)  e abbiamo viaggiato attorno al mondo per evidenziare ricette singolari in cui la pasta sfoglia è protagonista indiscussa.
Ho scelto di preparare i Katmer, panini turchi,  proprio per la tecnica particolare della sfogliatura.
Qui il burro non si incassa nell'impasto, continuando poi a piegare e stendere con il mattarello, ma gli strati di pasta vengono stesi singolarmente e poi farciti con il burro morbido, quasi fuso, sono poi impilati e stesi di nuovo. Una tecnica più semplice e molto più rapida, direi di tenerla presente perchè il risultato è molto buono!
La ricetta giustissima è di Mariella del blog Mariella cooking, unica variante è stato un riposo in frigo, di 30 minuti in modo da riuscire a stendere meglio la pila di impasti. Ho lavorato con 500g di farina e i panini, che poi assomigliano a brioches, hanno una dimensione di circa 12 cm, è possibile ridurre a metà le dosi,  ma in quel caso i cornetti risulteranno più piccoli... ottimi comunque!
Ecco la ricetta:


Ingredienti per 16 panini

500 g farina 0 per pizza
200 g latte intero
80 g olio di mais
15 g lievito di birra
1 albume
12 g sale
50 g zucchero

80 g di burro molto morbido
tuorlo e latte per spennellare

marmellata di albicocche





Impastare  a mano o con l'impastatrice farina, zucchero e lievito sbriciolato, il latte e l'albume.

Quando l'impasto sembrerà incordato aggiungere l'olio in più volte in modo che venga assorbito bene e da ultimo il sale.

Coprire con pellicola e far lievitare per circa 1ora.




Poi riprendere l'impasto e dividerlo in 8 palline da circa 100 g l'una.

Stendere una pallina alla volta, facendo cerchi di circa 20 cm.

Spennellare con il burro morbido la superficie ed impilarli.




Girarli  e metterli su un piatto di portata e porli in frigo per 30 minuti.



Riprendere la pila di pasta e stenderla la torretta fino ad ottenere un cerchio di circa 40-45 cm di diametro.

Tagliare a triangoli.

Arrotolare e disporre nella placca foderata di carta.

Come si vede dalla foto i triangoli non mi sono venuti molto regolari, in particolare 4 erano leggermente più grandi degli altri, così ho pensato di farcirli con un cucchiaino di marmellata, prima di avvolgerli, per il resto ho seguito la stessa procedura.


Spennellare con l'emulsione di tuorlo e latte e porre a lievitare nuovamente (io nel forno spento, per un'oretta, devono raddoppiare di volume).

Accendere il forno a 190 gradi e quando è in temperatura infornare per circa 15/18 minuti.

Eccoli appena formati, prima di lievitare e di essere spennellati con tuorlo e latte

Con queste meraviglie e la tessera n. 31 partecipo a Il club del 27!!!

9 commenti:

  1. Li ho fatti anch'io e me ne sono innamorata :)
    Bravissima, anche la marmellata all'interno!
    La prossima volta provo anch'io.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  2. wow! Mi sa che li provo con il bimby per domenica!!! Buonoo

    RispondiElimina
  3. Questi li voglio provare anche io, mi ispirano un casino. Comunque io i kranz li ho rifatti di nuovo, (sbagliando ho fatto 4 sfoglie al posto di 6 come la prima volta) ma sono comunque fantastici, devi provarli.

    RispondiElimina
  4. Mi piacciono proprio, proverò a farli. Grazie e buona serata

    RispondiElimina
  5. Assolutamente geniale questa procedura. Mi piace tanto voglio provare a farli, bellissimi davvero, complimenti Elena 👏😘

    RispondiElimina
  6. Hanno un aspetto davvero goloso e non vedo l'ora di sperimentare la ricetta con il mio lievito madre ^_^
    Buon we cara e a presto <3

    RispondiElimina
  7. Che belli, non li avevo mai sentiti nominare. Li devo proprio provare. Complimenti, buon fine settimana!

    RispondiElimina
  8. Elena, sono bellissime e stragolose. Le devo assolutamente provare.
    BAci

    RispondiElimina
  9. più li vedo, più mi piacciono. Sia la versione salata che la versione dolce.

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!