martedì 28 luglio 2015

Japanese Cotton Cheese Cake al caramello salato e frutta brinata (MTC n.3)


Eccomi pronta anche quest’anno a cimentarmi con le e-saltate dell’MTC, è l’ultima sfida che mi manca … ora posso dire: le ho ….. tutte!
A breve mi piacerebbe ripubblicare un vecchio amarcord in cui venivano messe le foto di tutte le mie sfide con il link annesso, naturalmente dopo averlo aggiornato  (era stata un’idea della mitica Baker !!!).
Ma passiamo a questa ricetta, che è tratta dalla terza sfida dell’MTC, è una japonese cotton cheese cake, una torta deliziosa nel sapore e dalla consistenza unica (il cotton la dice lunga).
Ero curiosa di assaggiarla, ma ogni anno rimandavo, la rubrica e-saltate cade sempre in estate e in questo periodo l’accensione del forno costa un sacrificio incredibile.
Poi ho avuto l’idea della frutta brinata, ora forse un po’ demodè, ma che fa sempre un figurone, così ho pensato di ricoprirla completamente con una composizione dopo aver ricoperto la superficie con caramello salato..che poi verrà anche aggiunto alla fetta mentre si serve.
Be’ a casa mia è stata apprezzata, unico neo, una torta diametro 18cm, è davvero troppo piccola!!!!






Ingredienti (diam. 18cm)

Cake

130 g formaggio quark (io Philadelphia)
3 uova
30 g farina
10 g maizena
30 g burro
60 g zucchero vanigliato
1 stecca di vaniglia
50 ml latte fresco
un pizzico di sale alla vaniglia
qualche goccia di limone
mezzo cucchiaio di lievito per dolci

Caramello salato

250g di zucchero semolato
180ml di panna fresca
30g di burro
½ cucchiaino di sale

Frutta brinata

1 albume
zucchero semolato
frutta mista (io: fragole, ribes, more e pesca noce)



Fare fondere il burro e lasciare intiepidire, aggiungere il latte, il formaggio, scorza di limone, i semi
di vaniglia .
Unire uno alla volta i tuorli d’uovo, tenendo da parte gli albumi.
Setacciare poi la farina, la maizena e il sale, e aggiungere al composto.
Montare le chiare d’uovo con il lievito setacciato e quando cominceranno a gonfiare unire lo
zucchero e continuare fino a che saranno ben sode.
Unire le chiare all'altro composto incorporando senza smontare, con movimenti  dal basso verso l'alto utilizzando un leccapentola  e versare nella tortiera diametro 18cm (consiglio una tortiera usa e getta di alluminio per evitare che l'acqua possa entrare).
Cuocere a bagnomaria ponendola dentro un altro stampo, e versare acqua fino a due dita dal bordo.
Mettere in forno già caldo a 160°C per 60 minuti, verificare con la prova stecchino.
Far raffreddare prima di sformarla.


Caramello salato: Mettere a sciogliere (senza mescolare) lo zucchero semolato in un pentolino a fondo spesso e a fuoco basso.
Nel frattempo scaldare senza far bollire la panna.
Quando si sarà formato il caramello, toglierlo dal dal fuoco e aggiungere la panna calda molto lentamente e facendo attenzione (tende a schizzare).
Mescolare con un cucchiaio, aggiungere burro a pezzetti  e il sale.
Riportare sul fuoco per qualche minuto ancora, sempre mescolando.
 (Non assaggiate il caramello caldo, rischiate di scottarvi!!!).
Versare il caramello ancora caldo sulla torta in modo da fare uno specchio, dopo averla girata sotto sopra in modo da avere una superficie molto liscia.
Quello avanzato è possibile conservarlo in un barattolo di vetro in frigorifero.

Decorare con frutta brinata.

Per brinare la frutta, spennellare con un albume fresco e cospargere di zucchero semolato.


Con questa ricetta partecipo alla sfida e-saltate dell'MTC

10 commenti:

  1. che bella questa torta! mi sembra davvero molto gustosa e non appena le temperature scenderanno un poco te la copio!

    RispondiElimina
  2. una gran bella idea la torta con sopra quella bella frutta brinata, brava

    RispondiElimina
  3. Elenaaa oh elenaaaaa cosa vedono i miei occhi!!!!!!!!!!
    E' una vita che sono di assaggiare questa bontà e tu l'hai fatta perfetta!!
    mi chiedevo come si facesse la frutta brinata e mi hai svelato un mistero, e ci sta davvero benissimo come decorazione!!!
    BRAVISSIMAAA

    RispondiElimina
  4. Da provare decisamente, bellissima e sicuro buonissima.
    Ciao,
    SIlvia

    RispondiElimina
  5. Non ho mai provato questo dolce e il tuo ha un aspetto davvero invitante..gnam gnam, che darei x averlo qui..

    RispondiElimina
  6. Mi piace molto invece l'uso della frutta brinata. Anche io ho saltato questa sfida. Spero il prossimo anno di poter partecipare alla rubrica estiva dell'mtc. Purtroppo il tempo è sempre poco per ogni cosa.
    Bacioni cara.

    RispondiElimina
  7. Sarà anche demodé, come dici te, ma la frutta brinata è sempre bellissima da vedere.
    Un bacione e buon Ferragosto!

    RispondiElimina
  8. La torta e favolosa, mi piace tanto, ma il formaggio mi sembra pocco. Sei sicura non sono 300g?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura è 130g, ma però il dimetro della torta è 18cm.
      Grazie!

      Elimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!