domenica 14 giugno 2015

Patties ovvero polpette di merluzzo con salsa allo yogurt per Quanti modi di fare e rifare


Oggi noi partecipanti alla rubrica di Quanti modi di fare e rifare siamo volate nella cucina di Fabiana, questa meravigliosa mamma conosciuta e d apprezzata da tutte noi per la sua "cucina dei senza".
Paladina della Food Revolution, a fianco di James Oliver, sogna un cambiamento globale che non sconvolga il clima , ma le menti.
Dice "bisogna capire da dove proviene il cibo, come si cucina e soprattutto come influenza la nostra vita", condivido appieno tutto e  mi assocerò a questa battaglia il prossimo 16 maggio (promesso! quest'anno nonostante l'avessi segnato, me sono perso di nuovo... a parte il fatto che quello è solo il giorno-simbolo... la Food Revolution si combatte giorno per giorno!).
Quindi consapevolezza a tavola, unita a qualità e provenienza, che devono essere le basi.

Questa ricetta che Fabiana ha preparato senza glutine, senza lattosio e senza proteine del latte, ho provato a "copiarla" , con qualche variazione.
Ho utilizzato pane con glutine, ma integrale, sto infatti cercando di utilizzare alimenti con più fibre, per abbassare l'indice glicemico.
Ho aggiunto una carota nell'impasto e variato gli aromi di fondo...l'aneto qua è quasi introvabile!
Risultato ottimo, grazie Fabi!
Anche questa volta la rubrica dei Quanti, mi ha dato la possibilità di imparare una ricetta strepitosa e salutare!





Ingredienti per 4 persone

Patties
200 g di pane in cassetta integrale
2 uova grandi
2 cucchiaini di maggiorana
1 carota grande tritata
700 g di filetto di merluzzo fresco, spinato
pangrattato
sale
olio evo

Salsa allo yogurt
250 g di yogurt bianco magro senza zucchero
2 cucchiaini di succo di limone
2 cucchiaini di salsa worcester
foglie di mentuccia spezzettate a mano
sale


Tagliare finemente il pane con il cutter. Allo stesso modo tritare il pesce  e la carota.
Unire tutti questi ingredienti, amalgamare con le uova sbattute, aggiungere la maggiorana per aromatizzare.
Aggiustare di sale.
Su un piatto piano cospargere uno strato di pangrattato, utilizzando un cucchiaio dosare l'impasto e formare tante palline rotolarle in modo da far aderire il pangrattato e poi schiacciarle leggermente.
A questo punto possono essere messe in frigo per poi cuocerle successivamente o addirittura in freezer se il pesce utilizzato non era stato congelato.
Per la cottura si può procedere in due modi: al forno o in padella (le ho provate entrambi).
Per il forno, ungere leggermente una teglia e con l'aiuto di un pennello oliare tutti e due i lati della polpetta. Cuocere in forno già caldo a 200°C per 20-25  minuti, poi togliere la teglia e girare tutti i patties, inserire ancora in forno per altri 10 minuti (controllare la colorazione).
In padella: scaldare  due o tre cucchiai di olio, aggiungere la polpette e cuocerle circa 10 minuti per lato.

La salsa è semplicissima da preparare, è sufficiente unire tutti gli ingredienti, tranne la mentuccia.
Mescolare velocemente al fine di emulsionare il composto, unire per ultima la mentuccia, rigorosamente spezzettata a mano per evitarne l'ossidazione.


Con questa ricetta partecipo a  Quanti modi di fare e rifare














il prossimo mese ci troveremo da Francesca a preparare i Sofficini homemade!

9 commenti:

  1. Ben ritrovata Elena cara!
    Siamo arrivati a giugno,ancora pochi giorni e poi inizierà ufficialmente l'estate! E cosa c'è di meglio se non preparare piatti veloci, poco impegnativi ma molto, molto gustosi? Come questi meravigliosi patties di merluzzo!
    Io Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziamo per aver preparato e condiviso questa tua personale, golosissima versione.
    In luglio, esattamente il 12 alle ore 9:00, voleremo tutti in Germania da Francesca per fare insieme una specialità molto amata da grandi e piccini: i Sofficini

    Un abbraccio

    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Ma sai che anche noi non siamo riusciti a trovare l'aneto? Perfetta la maggiorana nei patties e chissà che bontà la salsa con la worchestershire, un abbraccio e alla prossima!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Elena, ma che bella l'idea della worchester nella salsina! Mi piace molto, un bacione a domani (spero) ;)

    RispondiElimina
  4. Che bello ritrovarsi tra abbecedario... Quanti modi... Etc... Buoni sti patties vero?
    Un bacione
    Terry

    RispondiElimina
  5. Elena, che splendida versione è anche questa!
    Si può cucinare in modo salutare e goloso, anche abbassando l'indice glicemico.
    Il tocco della worchester mi sembra ottimo, davvero.
    Bravissima e alla prossima <3

    RispondiElimina
  6. Anche noi, per motivi di salute, stiamo cercando di tenere basso l' indice glicemico, preferendo prodotti integrali e senza zucchero, e ci siamo accorti che anche questo tipo di cucina può essere molto soddisfacente. Buona la tua salsa, mi piace!!!

    RispondiElimina
  7. ciao Elena,
    gran bel post che fa riflettere sulla "consapevolezza a tavola, unita a qualità e provenienza," e
    accompagnato da golosi e molto belli patties!
    Bravissima Elena ci vediamo in Germany da Francesca
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  8. Davvero interessante anche la tua versione...condivido l'esperienza dell'aneto!!!
    Buona domenica!!!

    RispondiElimina
  9. Bella l'idea delle carote nei patties l'accostamento con il merluzzo sembra davvero invitante ... intinti nella salsina devono essere fantastici!
    Magnifica versione!
    Ciao, a presto ....

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!