sabato 24 gennaio 2015

Pane all'uva sultanina delle sorelle Simili



Oggi vi propongo un pane all'uvetta ottimo da consumare per la prima colazione.
Personalmente lo chiamerei torta, soprattutto per la superficie glassata molto golosa, ma Loro, le grandi sorelle di Bologna lo chiamano così e io non mi sento di cambiare nome ad una loro ricetta.
Oltre ad essere molto piacevole all'assaggio, dà la possibilità di utilizzare la pasta madre in esubero, evitando di doverla eliminare.
Per prima cosa dovete essere certi che si trovi in buone condizioni, quindi controllatela:deve avere un colore vivo e non tendente al grigio, mentre a naso non deve avere odori particolari, soprattutto di acido.
A questo punto potete procedere, quindi vi lascio subito la ricetta, con qualche mia leggera variazione...

Ingredienti
250g di lievito madre
160g di zucchero
120g di uvatta sultanina
250g di farina
100ml di latte
50g di burro a pomata
1 uovo
10g di lievito chimico per torte
1 pizzico di sale
per la glassa
50g di burro freddo
60g di zucchero di canna
40g di farina debole
cannella (a piacere)

Mettere in ammollo con acqua e marsala al 50% l'uvetta per 1 ora.

Sbattere il burro con lo zucchero, aggiungere l'uovo, il sale e il latte.

Unire il lievito madre a questa crema, stemperando bene.

Infine accorpare la farina e il lievito.
Sbattere bene inserire l'uvetta (strizzata e asciugata su carta assorbente) delicatamente evitando di romperla.

Far lievitare circa 3 ore dopo averla inserita in una teglia diametro 20-22cm.

Preparare la glassa: in una ciotola mettere tutti gli ingredienti pesati e sfregare con le dita il burro con gli altri ingredienti fino a formare grosse briciole, che verranno disposte sull'impasto lievitato.

Cuocere in forno già caldo a 180°C funzione lievitati per 45-50 minuti (attenzione alla cottura, l'impasto è molto liquido, i tempi sono risultati perfetti per il mio forno).

6 commenti:

  1. Che meraviglia!!! Anch'io la chiamerei torta. Ma lasciamo alle Simili l'onore del nome :)
    Non capisco una cosa, la pasta madre non la si deve rinfrescare? La spinta, forse, la danno i 10gr di lievito per dolce!
    Mi piace molto come ti è venuto.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio lievito madre aveva 3 giorni, la prima volta che la provai, e 2 giorni la seconda; penso che la spinta sia dovuta al lievito chimico :)

      Elimina
  2. Una meraviglia. Il mio lievito madre è morto, la farei con solo 10 grammi di lievito di birra e una lunga lievitazione. Che ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io farei anche la metà di lievito di birra 5g in fondo la farina è poca... :)

      Elimina
  3. Le Simili, uniche e inimitabili, ti è venuto benissimo questo pane!

    RispondiElimina
  4. Elena io adoro il pane all'uvetta! E poi posso utilizzare anche Matilde (il mio lievito madre) bellissima idea e realizzazione, complimenti! Ora vado a mettere la tua ricetta nell'archivio di quelle da fare!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!