domenica 6 novembre 2011

La mia torta fritta


Come vicina di casa di Dauly, dovevo assolutamente partecipare a questa ricetta. Dove abito, in provincia di Piacenza, la maggior parte dei ristoranti e degli agriturismi la servono, chiamandola "gnocco fritto", come accompagnamento ai nostri salumi (vi ricordo che abbiamo 3 DOP: salame, coppa e pancetta) e devo ammettere che si valorizzano a vicenda. Non sono una specialista nella preparazione di questo piatto, ma ho una mia ricetta che vi propongo volentieri, anzi a dire il vero è di una collega di mio marito...ma ormai me la sono fatta mia!!! E' molto simile a quelle proposte, ma ci tengo a dare anche la mia versione...



Ingredienti per 8 persone
500g di farina
1 cubetto di lievito di birra
2 cucchiai di olio evo
150 ml di latte
100ml di acqua frizzante
1 cucchiaino di sale

Disporre a fontana la farina inserendo nel mezzo tutti gli ingredienti tranne il sale che verrà messo all'esterno (nella casina del sale).


Impastare e lasciare lievitare in luogo riparato e al coperto per un paio di ore.







Stendere la pasta con la macchinetta, passando prima al secondo foro e poi al terz'ultimo (è molto importante questo spessore) tagliare a quadratini con la rotella.






Friggere in olio abbondante e molto caldo >200°C (più è caldo più riescono a gonfiarsi). Per questo è consigliabile utilizzare un olio con punto di fumo elevato (utilizzo gli oli specifici per frittura che sono in commercio selezionando quelli con all'interno olio di palma).




L'ho servito con Prosciutto crudo di Parma DOP, Pancetta Piacentina DOP, Coppa Piacentina DOP, Prosciutto cotto, gorgonzola e crescenza.









Con questa ricetta partecipo a Quanti modi di fare e rifare:



Con questa ricetta partecipo all'Abbecedario culinario d'Italia organizzato da Trattoria MuVarA e ospitato, per le ricette della Emilia Romagna, dal blog  Curiosando in cucina




18 commenti:

  1. ma che belli e che lievitati cara Elena, già ho avuto soddisfazioni con la ricetta di Dauly ma voglio provare anche questa tua. Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ho preso la foto ed il link, passo dopo.
    Baci

    RispondiElimina
  3. ciao Elena!
    infatti io,modenese dop(ih ih!)lo chiamo gnocco fritto!!!!
    certo che e' uno dei piatti unici piu' buoni che esistano!!!
    ciao carla

    RispondiElimina
  4. Anche se l'ora non è adatta, quel piatto fa salivare!!!
    Anche i miei erano talmente gonfi che li abbiamo farciti!!! Proverò la versione con l'acqua frizzante!!
    Buona domenica!!!

    RispondiElimina
  5. belli belli belli

    buoni buoni buoni

    buona domenica

    Vale

    RispondiElimina
  6. Proverò anche la tua versione. Quel tagliere di salumi, mi fa gola anche di prima mattina. Un saluto.

    RispondiElimina
  7. Elena grazie! Adesso che ho scoperto la bontà di questa ricetta proverò senz'altro anche la tua versione!
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  8. Anche questa versione mi stuzzica ;-)
    Anche tutti quei DOP affettati fanno gola da morire.
    Buona domenica ;-)

    RispondiElimina
  9. adoro la coppa piacentina, avevo i suoceri piacentini e la conosco bene, come conosco bene pisarei, tortelli con la coda ecc...
    hai fatto bene a dare anche questa versione, siamo tutti qui per imparare sempre di più!

    RispondiElimina
  10. In questo momento ci vorrebbe proprio.
    Buona domenica
    Mandi

    RispondiElimina
  11. Ohh che bontà. anch'io faccio lo gnocco fritto, ne mangio chili. Oltretutto, adoro la coppa, ma non mi viene mai in mente di comprarla! Grazie per avermi risvegliato il neurone! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  12. Non conscevo l'esistenza di questa tort fritta! Oggi è la seconda volta che la ritrovo sul blog! Deve essere sfiziosissima!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Ciao Elena piacere di conoscerti mi sono unita al tuo blog così ti seguo .Un bacio...

    RispondiElimina
  14. mi piace da morire la torta fritta con gli affettati e un antipasto ma anche un pasto favoloso!!!! buona domenica! baci

    RispondiElimina
  15. E' buonissima la torta fritta la mangio spesso quando passo dalle tue parti, anzi, lo ammetto, a volte passo proprio per quello! Buona serata, Babi

    RispondiElimina
  16. Che belle le tue torte fritte Elena! Scommetto che sono sparite alla svelta!

    RispondiElimina
  17. @Stefy: bella ricetta vero? la tua torta è splendida!!!
    @Anna: grazie, passerò a vedere la raccolta.....
    @Carla: anche voi la chiamate così??? curioso!
    @Solema: grazie e buona settimana!
    @Vale: i tuoi sono speciali..con quella farina speciale...
    @Dauly: e si, si mangia bene, ma anche da voi non si scherza...ero oggi a Parma, partita di basket alla palestra di via Abruzzi!
    @Rosetta: grazie, e buona settimana!
    @Tinny: io me la ricordo sempre, purtroppo, w il colesterolo!
    @Marcella: la devi provare!!!
    @Lidia : piacere mio!
    @Ely : come fa a non piacere... buona settimana!
    @Babi: si, viene volentieri vero a PC?
    @Mee: conosci bene le mie bocche, vero? baci

    RispondiElimina
  18. Ma ciao! Infatti anche io li conoscevo con il nome di gnocco fritto. Brava vedo che ti sono uscite bene e poi mangiate con i salumi piacentini, mmmmmmhhh che invidia :-)

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!