domenica 6 novembre 2011

Tatin al Roquefort (latoB)

Questa ricetta mi è rimasta nel cuore appena l'ho letta...insieme a degli involtini di trota affumicata pubblicati quest'estate dalla Dany e, quando Flavia ha dato la notizia della vincita di Menù Turistico, sapevo già dove sarei andata a parare...
Il roquefort avrei voluto sostituirlo con il blu del Moncenisio, altro formaggio erborinato notevole, che sbaffo alla velocità della luce abbinandolo al miele, ma oggi il mio negozio di fiducia non l'aveva e così mi sono dovuta attenere scrupolosamente alla ricetta.
Il risultato è stato ottimo....sono piaciute molto a tutti, ma erano un poco colorate....e così ho deciso di fotografarle e pure servirle....al contrario!!!
Mio marito che è un purista è inorridito, ma io imperterrita non mi sono lasciata influenzare, voi che ne dite, ho osato troppo??




Ingredienti (per 12 tatin)
foglio di pasta sfoglia
100g di roquefort
250 ml di panna
1 uovo
sale


Posizionare il formaggio sul fondo di uno stampo da muffin.


Sbattere con una forchetta l'uovo, la panna e un pizzico di sale in una ciotola.


Ricoprire il formaggio con 1 cucchiaiata di uovo e panna.




Coprire con un dischetto di pasta sfoglia tagliato di misura con un coppapasta.

Informare a 180°C per 13-15 minuti (abbasso la temperatura rispetto alla ricetta originale ...infatti con il mio forno si sono un poco abbronzate!!).



In ogni caso, abbronzate, tiepide e addirittura freddine, sono sempre deliziose!

Le ho servite con Cartizze superiore Valdoca e per gli astemi con un classico Crodino.

...e ora solo per voi.....fotografate dalla parte giusta
...le abbronzate Tatin aux Roquefort ...
(ma non ditelo a nessuno!!!)












Con questa ricetta partecipo a gioco "The recipe-tionist" di Flavia del blog Cuocicucidici:




Con questo entrè partecipo all'iniziativa Abbecedario culinario della Comunità Europea che per le ricette francesi è ospitato qui, in questo blog!

9 commenti:

  1. Elena grazieeeeee..... mi fa piacere vederti a THE RECIPE-TIONIST con questa ricetta.... e immagino quanto sia buona...!!!DAniela è un'altra garanzia !!!


    Il chinotto nel manzo perde l'amaro , ma a noi piace moltissimo questa ricetta!!!

    Buonanotte, Flavia

    RispondiElimina
  2. a me personalmente fanno molta gola!

    RispondiElimina
  3. lato a o lato b .. saranno comunque buonissime :-)

    RispondiElimina
  4. ciao Elena!!
    mi sa che e' rimasta anche a me nel cuore questa ricetta e vedro' di farla rimanere anche sul foglio e poi nella mia pancia!
    ciao carla

    RispondiElimina
  5. ciao elena!!!
    evidentemente, abbiamo forni diversi: io le inforno a 200 gradi, per una dozzina di minuti e il rischio è che siano sempre pallide, pensa un po'...
    in ogni caso, sono bellissime e mi fa piacere che ti siano piaciute.
    Se ti va, magari verso l'estate, prova anche la versione con il pesto e i pomodorini, con lo stesso procedimento: uno spicchio di pomodorino sul fondo della teglia, poi la panna e le uova con dentro un cucchaio di pesto e la sfoglia. Sentirai che buone.
    ciao
    ps se hai uno stampo in silicone, le sformi ancora più facilmente ( e non ti danni l'anima a lavarlo)

    RispondiElimina
  6. Girale da qualsiasi lato, restano comunque buonissime. Mi erano completamente sconos iute, ma ora non me le lascio scappare. Buona serata, Babi

    RispondiElimina
  7. @Memole: davvero buone!!!
    @Elifla: il tuo gioco è uno spettacolo,grazie a te!!!!
    @Passiflora: gustosissime!!!!
    @Housewife: si, si approvo!!!
    @Carla: davvero interessante, provala! baci
    @Ale: adesso devo provare pure quella con pesto e pomodorini..poi ti faccio sapere!!!
    @Babi: Grazie e buona serata!

    RispondiElimina
  8. Ciao Elena, mi sono persa un pò di cose ma recupero:). Anche il mio forno è più forte e a volte devo abbassare un pò, invece questo trucco di servirle rovesciate lo uso anch'io...anche se a me solitamente piacciono comunque le cose più abbronzate:). Bacione e buona domenica!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!