domenica 20 novembre 2011

Baccalà alla livornese con polenta bianca

Il baccalà lo ho preparato solo una volta diversi anni fa, risultato nonostante i due giorni in ammollo era ancora leggermente salato.
Questa volta ho cambiato strategia: dopo averlo dissalato sotto l'acqua corrente, lo ho ammollato in una ciotola con acqua che scorreva a filo per un paio di ore (una sera che ero in casa....), poi ho proceduto a sostituire l'acqua 3 volte al giorno per 2 giorni e infine ho lasciato in acqua e latte per 1 notte, finalmente sabato l'ho cucinato.
Come? Ma con la polenta! Qui in pianura il merluzzo viene spesso abbinato alla polenta, ma questa volta ho voluto utilizzare quella bianca più delicata e dolce, a mio parere ottima con il pesce. La polenta bianca viene dal mais bianco che ho scoperto essere un presidio Slow food e viene coltivato soprattutto in Veneto.
Ecco la ricetta che partecipa a MT-Challenge di questo mese, la ricetta è molto simile a quella indicata da Cristina.



Ingredienti
600g di baccalà sotto sale
200ml di latte
3-4 spicchi di aglio
1 cipolla bianca 00
farina bianca
olio evo
400ml di passata di pomodoro
2 pomodori
prezzemolo tritato
farina di mais bianco
sale fino e sale grosso


Dissalare il baccalà in acqua per 2 giorni cambiandola spesso almeno 3 volte.
l'ultimo passaggio lo consiglio in acqua e latte per almeno 6 ore (in frigo, naturalmente).





Asciugarlo e tagliarlo a tocchetti, infarinare con farina bianca 00 e friggere in olio evo con 2 spicchi di aglio.

L'ho fatto con pochi pezzi per volta, in modo da prestare più attenzione.




Eliminare l'olio e preparare con olio un soffritto di cipolla e aglio, aggiungere la passata di pomodoro e i pomodori pelati tagliati a cubetti.




Cuocere per 10 minuti, unire il baccalà fritto e continuare per altri 20 minuti dopo aver aggiustato di sale.





Preparare la polenta: far bollire 1,3 litri di acqua con 1 cucchiaio di olio evo e 1 cucchiaio di sale grosso, a bollore spegnere e gettare a pioggia la farina mescolando con la frusta, riaccendere il fuoco e continuare la cottura per 35 minuti, mescolando di tanto in tanto.
Se pensate di usare delle formine ricordate di bagnarle con acqua lasciandone un pochino sul fondo!

Servire la polenta e il baccalà ben caldo spolverizzato con prezzemolo tritato.

Con questa ricetta partecipo a MT-Challenge di Menù turistico:

16 commenti:

  1. ma che bella presentazione Elena!! proprio elegante
    Buonissima serata
    Dani

    RispondiElimina
  2. Hai saputo realizzare un piatto stuzzicante e ricco di gusto...complimenti! :)
    Bacioni

    RispondiElimina
  3. Io oggi sto vedendo così tante belle ricette per l'MTC che stanno fungendo da deterrente...ma io parteciperò imperterrita....a perdere!!!!ahahahah, bacioni carissima, e bella idea quella della polenta bianca..Flavia

    RispondiElimina
  4. non troverò maiiii la farina di mais bianco di origine veneta qui in Sicilia :-((((

    però se provo con una polenta normale non sarebbe male , in effetti mi è capitato di vedere ricette con polenta e merluzzo .. sai io la polenta l'ho scoperta quando ho aperto il blog perchè qui proprio non si usa mangiarla !

    Sto pensando a quali post scegliere per il 7 project ... mi sa che comincio ad abbozzare il post . Bacionissimi

    RispondiElimina
  5. @Dany: Grazie, gentilissima!
    @Assunta:grazie :))
    @Elifla: ma l'importante è partecipare... e poi fai sempre dei piatti super, con foto splendide...io dovrei fare un corso di fotografia....
    @Housewife: ti assicuro che anch'io ho faticato a trovare la farina bianca, non si trova facilmente nemmeno qui!
    Buon lavoro per il post 7link!

    RispondiElimina
  6. Bella e ottimo abbinamento! Anch'io in zona fatico a trovarla la polenta bianca. Hai ragione in Veneto e' piu' diffusa e la utilizzano anche per il baccala' (che in realta' e' stoccafisso) alla vicentina. Buona notte, Babi

    RispondiElimina
  7. sai che alla polenta bianca ci avevo pensato anch'io?!? non foss'altro per il bell'effetto cromatico. ma non l'avevo in casa, e mi sono accontentata di una normalissima polenta gialla. però ci proverò anche con il bianco.

    delizioso il tuo in forma, molto elegante (e riuscire a rendere elegante un baccalà alla livornese è una bella impresa, lasciatelo dire!!!!)

    RispondiElimina
  8. che carina la polenta bianca come un savarin! molto elegante questa presentazione, grazie
    Cristina

    RispondiElimina
  9. quanta eleganza in un piatto così "rustico"! Lo trovo davvero bello, sul buono non si sta a discutere: baccalà e polenta sono un classico intramontabile :)

    RispondiElimina
  10. Elena, è bellissima la tua polentina!!! E con il baccalà è 'a morte sua... Che pazienza che hai avuto con la dissalatura, bravissima!

    RispondiElimina
  11. Brava Elena e con la polenta bianca è sicuramente una delizia
    Baci

    RispondiElimina
  12. la polenta bianca non l'ho mai ne vista ne assaggiata...urge rimediare! E la tua è bellissima, con una forma elegante e raffinata! Per il baccalà io ti nominerei santa subito per la pazienza che hai avuto a dissalarlo...io sarei diventata matta!! :)))

    RispondiElimina
  13. Nemmeno io ho mai mangiato la polenta bianca. Il baccalà mi piace moltissimo, ma, purtroppo, non piace al Ciccio e, perciò, è bandito da casa...nemmeno l'odore. Pazienza! Bravissima, un abbraccio.

    RispondiElimina
  14. Quel budino di polenta che sembra un dessert è delizioso e da copiare alla prima occasione. Ma il grande pregio della tua interpretazione non è solo l'eleganza del piatto, ma la capacità di mantenerti sul tuo territorio, cogliendo gli spunti giusti di una ricetta che proviene da tutt'altra parte. Non era facile, per niente: ma tu ci sei riuscita, per giunta con una presentazione da grandi occasioni. Bravissima
    ale

    RispondiElimina
  15. @Babi: grazie! ;)
    @Gaia: il tuo piatto è speciale ..te l'ho già detto!
    @Insalata mista:grazie, ma con cipolla e aglio... diciamo che l'abito non fa il monaco!
    @Cinzia: grazie, gentilissima!
    @Cristina: effettivamente la dissalatura è stata una palla!!!
    @Gianni: a me piace con gli intingoli a base di pesce...
    @Silvia: prova ad assaggiarla poi mi fai sapere!
    @Tinny: è più delicata...a detta di mio padre:" ...non sa di niente!!!"
    @Ale: troppo buona!

    un bacio a tutti!

    RispondiElimina
  16. oh mammma stavo per farla come te senza saperlo ^_^ telepatia ahahah brava

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!