giovedì 4 febbraio 2016

Zuppa di verza e salsiccia


Il cavolo verza è un ortaggio molto diffuso nella pianura padana, qui lo si coltiva con successo in campo ma anche nell'orto sotto casa, in questo periodo è al meglio del suo sapore e croccantezza proprio per le gelate invernali che agiscono sulle sue foglie.

Quasi ogni provincia ha una sua ricetta tradizionale, dal classico riso con la verza e le costine di maiale, fino  zuppe strettamente vegetariane servite con la polenta abbrustolita.

Oggi vi presento una zuppa di verze e salsiccia, che richiama il classico piatto della cucina parmense- reggiana, in cui però le salsicce erano intere, ma so che ci sono tante varianti.

E' una "zuppa robusta", in cui ogni elemento è necessario per la buona riuscita del piatto: la salsiccia dona  gusto, la patata aumenta la consistenza e la verza, protagonista d'eccezione, alleggerisce il piatto. I crostini sono d'obbligo, come pure il formaggio grattugiato.

E' un vero piatto invernale, ideale quando fuori il termometro segna valori vicino allo zero; qui le calorie non si contano, ma conta solo il gusto! ;)




Ingredienti per 4 persone

300g di cavolo verza
200g di salsiccia
1 cipolla bianca
1 patata media
3 cucchiai di olio evo

Brodo vegetale

pane raffermo
burro

Grana Padano grattugiato




Preparare il brodo vegetale: mondare una cipolla, un gambo di sedano, una carota e una zucchina, tagliare  a pezzettoni e mettere in acqua fredda circa 2 litri, far bollire per almeno un'oretta. Aggiustare di sale.

Spellare la salsiccia.
Scaldare l'olio in una pentola, meglio se di coccio, aggiungere la salsiccia e rosolare a fiamma alta.
Aggiungere la patata tagliata a cubetti, la verza affettata sottilmente e la cipolla sempre affettata.
Bagnare il tutto con il brodo vegetale e cuocere a fiamma bassa con coperchio per circa 2 ore, aggiungendo, se necessario, altro brodo caldo. Aggiustare di sale e pepe.

Tagliare a cubetti il pane raffermo, sciogliere una noce di burro in una larga padella e poi aggiungere il pane. Farlo tostare muovendo la padella di continuo in modo da non bruciarlo.

Servire la zuppa ben calda con crostini e formaggio grana grattugiato.


Questa ricetta partecipa come ricetta dell'Emilia Romagna all'evento #verdureinvernali, organizzato dal gruppo de L'Italia nel piatto.

Partecipate anche voi. avete tempo fino al 26 di febbraio per cucinare e postare una ricetta regionale che presenta come ingrediente principale una verdura del periodo invernale, vieni a leggere il regolamento!  

4 commenti:

  1. Quest'anno ho consumato solo una verza e non ho fatto nemmeno una zuppa..devo proprio rimediare, soprattutto adesso che ho la tua golosa ricetta :-)

    RispondiElimina
  2. Ottima! Oggi non fa per niente freddo, ma io quella zuppa la mangerei ugualmente :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. EEEEEEE brava come sempre la nostra Elena, una delle colonne portanti della ns rubrica. Sei sempre fonte di ispirazione. Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. adoro la verza e penso che quello con la salsiccia, sia uno degli abbinamenti più azzeccato, buonissima Elena.
    Un bacio
    Miria

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!