domenica 22 marzo 2015

Tortine salate di batate al rosmarino con ripieno di ricotta, speck e nocciole


...e siamo ritornati ai titoli "da enfisema polmonare".
Ogni tanto ci casco, certo è che dare un nome a queste tortine dai colori sgargianti e dal gusto particolarmente accattivante, non è stato facile.
Ho scritto e cancellato almeno 10 volte, sono passata da crostatine a cupolette, poi ha prevalso la semplicità... l'elenco degli ingredienti.
Passo subito alla ricetta, dell'ennesima torta salata per la partecipazione di questo fantastico MTC, un mese in cui la pasta brisèe di Roux è stata protagonista sulle nostre tavole, e ci ha dato la possibilità di meditare abbinamenti insoliti e decorazioni originali.
Un Grazie gigante a tutto l'MTC e a Flavia in particolare!



Ingredienti per 6 tortine diam.12cm

Pasta brisee di Roux
250 g di farina
150 g di burro, tagliato a pezzettini e leggermente ammorbidito
1 cucchiaino di sale
1 pizzico di zucchero
1 uovo
1 cucchiaio di latte freddo

Farcia
500g di ricotta
80g di speck
50g di nocciole
sale e pepe
4 batate
2 cucchiai di olio evo
rosmarino

Versare la farina a fontana,mettere il burro, il sale, lo zucchero e l’uovo al centro e  lavorarli con la punta delle dita.
Incorporare la farina, a poco a poco, lavorando delicatamente l’impasto finché assume una consistenza grumosa.
Aggiungere il latte e impastare con il palmo della mano, lavorando di polso per 3-4 volte, finché è liscio.
Formare una palla, e farla  riposare avvolta nella pellicola in frigo per almeno 1 ora.

Preparare la farcia tagliando a cubetti lo speck e tritando grossolanamente le nocciole.
Amalgamare nocciole e speck con la ricotta, aggiustando di sale e pepe.
Pelare le batate, affettare a rondelle e saltare con padella con olio ben caldo e foglioline di rosmarino per aromatizzare. La cottura si otterrà in circa 10 minuti a fuoco alto, muovendo spesso la padella e salando a metà cottura.
Scolare su carta assorbente e far raffreddare.

Riprendere l'impasto e foderare gli stampini, dopo aver steso la pasta con il mattarello.
Forare con la forchetta il fondo, ricoprire con carta forno e mettere sopra dei pesetti, (ho voluto provare con le monetine, come Fabiana, e devo dire che il risultato è molto buono, essendo ben pesanti e quindi evitando il restringimento in cottura).

Cuocere in bianco a 180°C per 15-20 minuti, togliere i pesetti rimettere in forno per altri 5 minuti abbassando a 170°C (in modo da cuocere perfettamente la base).

Farcire con un paio di cucchiaiate di ricotta, in modo da fare una specie montagna, tagliate la metà ogni fetta di batata in modo da ottenere tanti semicerchi, ricoprire la ricotta formando una cupola.

Finire la cottura in forno per 10-13 minuti a 180°C.

Decorare la sommità  con 1 nocciola e un piccolo rametto di rosmarino, spolverizzare con granella di nocciola.


Con questa ricetta partecipo alla 46esima sfida dell'MTC

11 commenti:

  1. E' vero, questa pasta è favolosa, io ne sono entusiasta!
    Sono tortine, crostatine, cupolette sfiziosissime. Mi piace molto la decorazione e gli ingredienti usati. Purtroppo la batata non riesco a trovarla: io vivo fuori dal mondo!!!
    BAci e in bocca al lupo.

    RispondiElimina
  2. Ma che meraviglia!! Riesci a farmi venir fame malgrado l'ora :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Elena che più torte salate o quiche proponiate e più mi fate felice...non si discute, ma che ad ogni versione riusciate a superarvi...beh...allora parliamone!!....devo capire queste equazioni...perchè danno risultati magnifici!!!!

    RispondiElimina
  4. adoro le torte salate! grazie per la ricetta :)) buona serata, ciao Andrea

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia queste tue tortine, veramente golosissimeeee! Bravissimaa
    Ti abbraccio
    ciaooo

    RispondiElimina
  6. Bell'abbinamento, mi incuriosisce tantissimo! Speck nocciole batate... Gnam!

    RispondiElimina
  7. Bellissime e originali, brava Elena, io avevo un'idea per la seconda proposta, comprato ingredienti e poi me li sono pappati! E pensa che avevo pure scritto il post ... sono imperdonabile, invece tu con le tue proposte sei veramente stata impagabile! Complimenti!

    RispondiElimina
  8. Sarà anche "da enfisema polmonare" il titolo, ma onestamente, dopo che OGNI parola che lo compone aumentava sempre più la mia salivazione... scusa ma non ho letto granché altro, son passata alla foto e alla stampa della ricetta!!! ;-) A presto, un abbraccio, Lidia

    RispondiElimina
  9. Ricche e particolari. Sembrano davvero ottime!

    RispondiElimina
  10. Sai che non ho mai assaggiato le batate? Mi sa che dovrò venire a trovarti, magari quando rifarai questa tortine!
    A presto!
    Nora

    RispondiElimina
  11. mai sentite le batate!! all'inizio pensavo che avessi sbagliato a digitare ed alla fine mi trovo un ingrediente nuovo... elena tu mi fai scoprire sempre cose nuove, ti adoro anche per questo!!!
    Ottime i colori li adoro, e il sapore m'incuriosisce tantissimo!!
    PS: la tecnica delle monetine la userò anch'io (almeno saprò che fare con tutti i centesimi accumulati!ahahah)

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!