sabato 8 ottobre 2011

Semifreddo al miele

Quando ho letto del contest di Dana, ho iniziato a pensare a cosa proporre, dolcetti, focaccia, honeycomb, poi mi sono ricordata di un semifreddo assaggiato in un ristorante sul lago d'Iseo, diversi anni fa, mi era rimasto nel cuore.
Rientrata dalla gita lo provai subito e il risultato fu soddisfacente, ora a quella mia ricetta ho fatto ancora un cambiamento, inserendo la meringa italiana,così da rendere il composto ancor più aerato.
Ho decorato poi con delle lingue di gatto, glassate al 50% con cioccolato fondente, ecco il risultato...




Ingredienti per 8 persone
2 uova intere
100g di miele
50ml di vino bianco secco
250ml di panna da montare
100g di zucchero + 25 g di acqua
20g di zucchero
8 amaretti

per le lingue di gatto
1 albume
30g di burro a pomata
25g di zucchero
40g di farina
1 pizzico di sale
1/2 cucchiaino di lievito chimico
50g di cioccolato da copertura


Montare i 2 tuorli con il miele e cuocerli per qualche minuto con il vino bianco (io ho usato il bimby con farfalla:montare miele e tuorli 4 minuti a 37°C vel.3. Aggiungere il vino e impostare 4 minuti a 70°C vel.3.
Far raffreddare in frigo.
Preparare la meringa italiana: montare i due albumi (50g circa)con 20g di zucchero utilizzando lo sbattitore elettrico, nel frattempo preparare lo sciroppo con acqua + zucchero (dosi già scritte) e cuocerlo alla temperatura di 121°C.
Unirlo agli albumi montati e continuare a montare finché non si è quasi raffreddato completamente.

Montare la panna (senza esagerare....). Unire i tre composti facendo attenzione a non smontarli.

Porzionare in cocottine mettendo sotto ad ognuna un amaretto (utile a dare un tocco di consistenza croccante!). Mettere in freezer per almeno 3 ore.



Per le lingue di gatto:

Versare nel boccale Bimby tutti gli ingredienti tranne il cioccolato, impostare 1 minuto a vel.5.Per chi non ha il bimby mescolare a mano o in un mixer.

Posizionare sulla carta forno delle piccole noci ben distanziate e cuocere a forno caldo (160°C) per 15 minuti (con queste dosi ne escono una decina).


Far raffreddare e intingere nel cioccolato sciolto con il microonde, far asciugare per almeno 30 minuti.






Naturalmente questa ricetta partecipa al contest di Dana del blog "Tè e briciole"


11 commenti:

  1. Ottimo questo semifreddo al miele, lo avrei assaggiato MOLTO volentieri! Buona domenica, SILVIA

    RispondiElimina
  2. Grazie di aver partecipato con questa bellissima ricetta!
    La inserisco subito e...in bocca all'ape!
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Che sfizioso che è questo semfreddo, la nota del miele ci sta proprio bene.
    Bravissima! Buona domenica.

    RispondiElimina
  4. oh Elena che goloso e poi vedo che lo hai preparato con il Bimby chissà che anche io non mi cimenti in un semifreddo, non l'ho mai fatto! buona domenica! baciii

    RispondiElimina
  5. L'ultima foto è sublime. Gran bella ricetta :)

    RispondiElimina
  6. Un orsetto come me che adora il miele...come può non provarlo?? Un bacio

    RispondiElimina
  7. Sono una vera delizia queste cocottine, sicuramente da provare!
    Le lingue di gatto non sono da meno!;-)

    RispondiElimina
  8. @Sissima:te ne offro una porzione...un bacio!
    @Dana: grazie, incrocio le dita!
    @Natalia: secondo me, con il miele di arancio deve essere ancora meglio!
    @Ely: ma certo con il bimby diventa tutto più semplice!
    @Leti: Ma dici davvero? lo sai che con le foto sono una frana!
    @Assunta:grazie, ;)

    Grazie a tutte! bacioni

    RispondiElimina
  9. golosissimo questo semifreddo al miele e poi ho il debole per le lingue di gatto- ma solo in cucina:),se non Michi diventa gelosa:). Bacione

    RispondiElimina
  10. @ Gianni: aveva preso il tuo commento come spam...e io non avevo controllato, ora l'ho riesumato! Se lo provi fammi sapere!

    RispondiElimina
  11. @Ancunza: anche a me piacciono molto 'sti biscottini e poi decorano alla grande!baci

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!