mercoledì 28 dicembre 2011

Coppa al Gutturnio

Il Gutturnio è il vino Doc più conosciuto della provincia di Piacenza, e questo non è un caso...è un buon vino rosso, di corpo, secco o abboccato, frizzante,  facile  da abbinare, piacevole da degustare senza essere troppo importante (per quello abbiamo il Gutturnio riserva o superiore).
L'ho utilizzato nella preparazione di questo brasato, a cui ha saputo regalare un profumo e un sapore davvero incredibile.
Il taglio di carne utilizzato è la coppa detta anche capocollo, che è solitamente usata nella preparazione del salume stagionato.
Questa parte è gustosa e saporita, l'importante è che non sia troppo grassa e qui vi dovete far consigliare dal macellaio.
Ora che ho chiarito il titolo passo subito alla ricetta...


Ingredienti
900g di  coppa di suino 
2 carote
1 spicchio di aglio
1 cipolla grande
1 canna di sedano
1 foglia di alloro
1 rametto di rosmarino (circa 10 aghi)
brodo vegetale
olio evo
sale e pepe
2 bicchieri di vino rosso - Gutturnio doc
farina bianca 


Dopo aver legato il taglio di carne, passarlo nella farina bianca, salare e pepare.

Tritare le verdure finemente, e soffriggere con olio evo (3 cucchiai circa) inserendo gli aromi.

Dopo circa 4-5 minuti, unire la carne e rosolare a fuoco alto.


Bagnare con il vino rosso, far evaporare l'alcol a fuoco alto, unire 2-3 mestoli di brodo vegetale caldo e continuare la cottura per un paio di ore a fuoco basso e con pentola coperta.


Far raffreddare completamente la carne ( anche in frigo) prima di affettarla, solo così rimarranno le fette intere.


Dopo aver tolto gli aromi dal soffritto, passarlo al minipimer, operazione utile a rendere questa salsa di verdure emulsionata ai condimenti e ai succhi rilasciati dalla carne.


Servire la carne affettata ricoperta con la salsa di verdure ben calda.



Con questa ricetta partecipo al contest di Eleonora del blog Burro e miele "Lo stufato" organizzato in collaborazione con lo chef Gualtiero Villa e Teatro 7, scuola di cucina di Milano.


14 commenti:

  1. Buongiorno carissima! Riparti con un piatto davvero ottimo, non conoscevo questo vino e me lo segno subito; la coppa non l'ho mai cucinata, perché pensavo fosse troppo grassa, ma ora che ho visto la tua mi devo ricredere e andare a rompere le scatole al macellaio. Davvero un'idea gustosa, a presto, Babi

    RispondiElimina
  2. Molto interessanti le notizie che dai del Gutturnjio, che conoscevo solo di nome, ma ancche la coppa non scerza! Io credevo che non si potesse usarla come tagli da stufare, invece il tuo piattino ha un effetto mooolto mooolto bello, lo mangerebbero anche i miei figli (e credimi è un gran risultato!)
    Grazie per il banner.. a presto!

    RispondiElimina
  3. Elena grazie, molto interessante! in bocca al lupo!
    un bacione!

    RispondiElimina
  4. ciao e piacere di conoscerti! sono giulia di love at first bite!
    ho avuto il tuo nome dalla vale, my taste for food.
    ti scrivo qui xke non so come rintracciarti su facebook.
    in ogni caso ti scrivo per parlarti del incontro foodies della lombardia.
    se ti va aggiungimi su facebook (giulia porro) così ti aggiungo al evento e rimane più facile organizzarci!

    Ciao!

    Ti scrivo per il Rendez-Vous Foodies Lombardia che si terrà Domenica 15 Gennaio 2012.

    Vorremo sapere se ci sarai e con quante persone verrai!

    L'incontro si terrà in un agriturismo a Lainate in Via Rho.
    L'orario di ritrovo é ancora da definire sarà all'in circa verso le 10-11.
    Il prezzo sarà di 40 euro a persona (compreso tutto il pranzo, una gita all'agriturismo dove vedremo la produzione di formaggi).
    Prepareremo anche un piccolo pensierino per tutti i Foodies!

    Facci sapere!
    Giulia e Antonella

    RispondiElimina
  5. Grazie di avermi fatto conoscere "Gutturnio e il suo gustoso amico" :)

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Mi piace!!!! Il Gutturnio mi piace molto come vino :-) e questa coppa con quel sughetto devo dire che attira molto!!!!! Baci cara e buon anno!

    RispondiElimina
  7. Delirio, sia per la scelta del vino che per il pezzo di carne! Buonissimo! Un abbraccio e tantissimi auguronzoli!

    RispondiElimina
  8. @Babi: il vino va assaggiato...per la coppa ti devi fidare del macellaio...
    @Cinzia: piace, piace, se poi aggiungi della polenta...
    @Eleonora: incrocio le dita!
    @Giulia: non sono su facebook ... ti farò sapere al più presto, grazie dell'invito!
    @Letiziando:;))
    @Ely: auguroni e brindisi con malvasia piacentina!
    @Tinny:mi fa piacere che apprezzi la scelta... un bacione!

    RispondiElimina
  9. Che bella presentazione dei prodotti piacentini Elena ;) Hai sempre delle ricette creative! Buon fine anno e Slendido Anno Nuovo!!!

    RispondiElimina
  10. Zia, lasciamene una fettina! ;)

    RispondiElimina
  11. Il tempo è sempre poco, ma eccomi qui almeno per augurare a te e famiglia un buon fine ed un 2012 pieno di amore, felicità e lavoro! un bacio, Gianni

    RispondiElimina
  12. Ripasso per farti tantissimi auguri di un 2012 pieno di gioia e serenità. Un bacione, Babi

    RispondiElimina
  13. tanti tantissimi auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  14. ho da poco postato anch'io un arrosto.. il tuo devo dire deve esserti venuto divinamente e che sughetto a presto simmy

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!