mercoledì 2 agosto 2017

Gelo di mandorle


Oggi il Calendario del Cibo Italiano festeggia la giornata del gelo!
Un dolce al cucchiaio, tipico della Sicilia, una regione che adoro, per i panorami ricchi di angoli incantevoli e accoglienti, per gli abitanti, simpatici e ospitali, per la cucina ricca e mediterranea.
Questa regione particolarmente ricca di prodotti agricoli d'eccezione, ha adattato la sua cucina a queste materie prime, cosa che spesso accade, ma che qui ha raggiunto davvero livelli incredibili.
Il gelo in particolare viene preparato con tanti frutti diversi, dall'anguria (chiamato mellone, qui la mia ricetta), al melone passando per i fiori di gelsomino. In questo caso ho provato a realizzarlo con il latte di mandorla e la ricetta mi è stata gentilmente passata dalla cara amica Katia Zanghi.
Grazie Katia, ha riscosso un gran successo!!!


Ingredienti per 4 porzioni

500ml di latte di mandorle
100g di zucchero
50g di amido di frumento (frumina)
1 cucchiaino di cannella
cioccolato fondente
mandorle a lamelle


Agitare la confezione di latte di mandorle, unire in una ciotola l'amido, lo zucchero e il latte.

Mescolare bene con una frusta fino a sciogliere completamente lo zucchero e l'amido.

Sciogliere completamente ogni grumo, portare successivamente sul fuoco e scaldare fino a quando non si addensa.

Porzionare nelle vaschette d'alluminio monodose. mettere in frigo per almeno 4 ore, meglio 1 notte.

Tostare le lamelle di mandorle in una pentola antiaderente.

Prima di servire sformare il gelo, grattugiare il cioccolato fondente e cospargere di mandorle tostate.


Questa ricetta partecipa al Calendario del Cibo Italiano

3 commenti:

  1. Penso anch'io che abbia avuto successo é così fresco e invitante.....ciao

    RispondiElimina
  2. Sono davvero felice che il tuo gelo abbia riscosso successo. Ma devi provarlo, quando potrai, con il latte di mandorle home made... e mi dirai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo, ma non mi sono azzardata, e poi qua le mandorle non sono eccezionali... :)

      Elimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!