giovedì 21 aprile 2016

Biscotti al cacao e calendula



Ed ora passiamo ad una frolla all'olio....
Questo mese la seconda proposta di biscotti per partecipare all'MTC deve essere una frolla all'olio e senza latticini, utilizzando un tipo di frolla alternativa rispetto a quella già utilizzata...
Così per soddisfare Dani (che soffre di intolleranze ai latticini) e Juri,  eccomi con una frolla al cacao, aromatizzata alla calendula  (scelta più per il colore che per il gusto).
Per questa frolla al cacao ho utilizzato la ricetta di Montersino modificata da Dany, a cui ho aggiunto il cacao e quindi ho diminuito in percentuale l'olio... un pochino tende a perdersi nel riposo in frigo, ma all'assaggio si sono rivelati davvero buonissimi, si scioglievano in bocca!
In un primo tempo li ho provati senza glassatura, e ho fatto pure le foto, ma poi visivamente non mi soddisfacevano, così ho pensato di renderli più golosi e carini.. voi che ne dite?



Ingredienti

200 g di farina debole W170
50g di cacao amaro in polvere
60 g di olio extravergine di oliva delicato + 60 g di olio di riso
100 g di zucchero a velo
40 g di tuorli (2 tuorli di uova grandissime)
la scorza di mezzo limone naturale
un pizzico di sale
3 cucchiai di petali di calendula essiccata

per glassare:
100g di cioccolato fondente 60%
10g di burro di cacao




Preparare l'infuso di calendula scaldando a 80°C l'acqua (circa 100ml) unire 1 cucchiaio di fiori di calendula e lasciare riposare per circa 10 minuti. Filtrare e raffreddare a 4°C.
Emulsionare l’olio e i tuorli, aggiungere poi lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto omogeneo.
Unire la scorza di un limone biologico grattugiata finemente.
Aggiungere il sale e infine la farina ben setacciata con il cacao.
Lavorare fino a ottenere un impasto omogeneo. Quando la farina si sarà unita perfettamente all'impasto, aggiungere uno o due cucchiai di infuso di calendula.
Stendere l'impasto dopo averlo raffreddato un paio d'ore in frigo, sempre ben ricoperto da pellicola (potrebbe perdere un poco di olio durante il raffreddamento. Se mentre viene steso con il mattarello si dovesse sfaldare, si consiglia di aggiungere ancora un cucchiaio di liquido (acqua o infuso), riimpastare e rimettere in frigo per 1 ora.

Stendere allo spessore di circa 0,4 mm, tagliare con le formine apposite, posizionare su di una teglia foderata di carta forno. Cospargere di petali di calendula (se non intendete glassarli) e cuocere in forno già caldo a 180°C per 10-12 minuti.
Una volta ben raffreddati si possono glassare al cioccolato: sciogliere a bagnomaria o in micronde il cioccolato con il burro di cacao e farcire la superficie di ogni biscotto, decorare con i petali di calendula essiccata.




Con questo biscotto al cacao glassato partecipo alla sfida n.56 dell'MTC



7 commenti:

  1. che buoni cara, sembrano dei raggi di sole del mattino. davvero bellissimi e sicuramente saporitissimi!!!!! Mentre ti saluto e ti auguro un bellissimo fine settimana, prendo due biscotti....mmmmmm..buonissimiii!!!! bacione

    RispondiElimina
  2. Sono semplicemente meravigliosi"

    RispondiElimina
  3. Sono molto belli! Mai usata la calendula! Credo che mai come questa volta mi verrà voglia di ripetere tutte le ricette proposte in gara. Davvero belle proposte.

    Buon fine settimana cara.

    RispondiElimina
  4. Li posso prendere entrambi? Non saprei quali scegliere, ma si sa sono golosissima ^_^
    La calendula ci sta benissimo.
    Un bacio e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  5. Per me Van Gogh un biscotto l'avrebbe fatto esattamente così.

    RispondiElimina
  6. Complimenti Elena sono bellissimi e sicuramente anche buoni! bella l'idea dei fiori essiccati, un tocco di colore davvero azzeccato!

    RispondiElimina
  7. Ha ragione Fabiana. Sono vangoghiani questi biscotti. Confesso di non ricordare il sapore della calendula (forse non l'ho neppure mai provata): ma non esiterei ad assaggiare questo abbinamento, grazie anche a questa presentazione. Oltre alla garanzia della tua firma!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!