domenica 20 luglio 2014

Spinacino ripieno per l'Italia nel piatto


Eccoci giunti al giorno 20 in un battibaleno, mi sembrava di essere uscita con la rubrica L'italia nel piatto solo pochi giorni fa......
Siamo invece al 20 luglio e l'estate in pratica non è ancora iniziata, qualche giornata di caldo torrido si è intercalata a tante giornate bigie e piovose.
Nella speranza che il tempo metta giudizio e che il caldo e il sole allietino le nostre giornate, vi proponiamo come argomento "ricette fredde", vale a dire piatti che devono essere serviti a temperatura ambiente o refrigerati... giusto per combattere la calura!
Come rappresentante dell'Emilia Romagna ho proposto un piatto classico, la tasca o spinacino ripieno, che presenta però una farcia agli spinaci.
Sicuramente questo piatto non è così facile da preparare, ci vuole un minimo di manualità a chiudere con ago e filo la carne, inoltre, altro aspetto negativo, è l'uso del forno, cosa che in estate si farebbe volentieri a meno, ma ne vale la pena, essendo veramente gustoso e stuzzicante.
L'aspetto positivo è che può essere preparato con anticipo, meglio il giorno precedente (infatti se risulta ben freddo, il taglio è meno difficoltoso) e questo non è da sottovalutare soprattutto se si hanno ospiti.
In ogni caso se proprio non volete accendere il forno è possibile anche lessarlo, ottenendo così un ottimo brodo da utilizzare  per un risottino veloce.
Ma ora passiamo alla ricetta ...

Ingredienti per 6 persone

uno spinacino o tasca di vitello o manzo (peso circa 1 kg)
200g spinaci lessati
80g salsiccia
100g mortadella
2 uova
60g parmigiano grattugiato,
1 panino raffermo
100ml di latte
1 cucchiaino maggiorana essiccata (meglio se fresca)
 6 cucchiai olio evo
 60 gr. burro
sale e pepe

Mettere in ammollo nel latte il panino raffermo tagliato a tocchetti.
Scaldare in una padella 2 cucchiai di olio, soffriggere gli spinaci per 10 minuti in modo che asciughino.
Tritare gli spinaci ed inserirli in una terrina, aggiungere grana, la salsiccia, la mortadella tagliata a cubetti, le uova,  il formaggio grattugiato e il pane dopo averlo ben strizzato dal latte.
Aggiustare di sale e pepe, aromatizzare con maggiorana.
Prendere lo spinacino, inciderlo con un coltello affilato in modo da formare una tasca (meglio se lo fate fare dal macellaio) riempirlo con l' impasto (non troppo altrimenti fuoriesce) e cucire l' apertura con un grosso ago e refe da cucina.
 Mettere lo spinacino in una teglia col rimanente olio e burro, cospargerlo con un po' di sale, rosolarlo da tutti i lati e poi  mettere nel forno gia' caldo a 200 gradi.
Lasciare cuocere per due ore e se necessario durante la cottura aggiungere un po' di acqua.
Far raffreddare  lo spinacino prima di tagliarlo a fette alte circa 1 cm.
Servire a temperatura ambiente con un'insalata di pomodori.


Ed ora vediamo che "ricette fredde"ci propongono le altre regioni italiane...

Trentino Alto Adige: Pomodori estivi ripieni del blog A fiamma dolce

Lombardia: Torta fredda di patate, fagiolini e raspadura con salsa tonnata del blog Kucina di Kiara

Veneto: Crostini di polenta alla Montelliana del blog Le tenerezze di Ely

Liguria: Insalata di pomodori e bottarga del blog Un'arbanella di basilico

Emilia Romagna: Spinacino ripieno  qui 

Marche: Suri sottovento del blog La creatività e i suoi colori 

Umbria: Frittata con i fiori di zucca del blog 2 amiche in cucina

Molise: A serbetta  del blog La cucina di mamma Loredana

Campania: Insalata di polpo al profumo di limone del blog I sapori del Mediterraneo

 Puglia: Le friselle del blog Breakfast da Donaflor

Calabria: La lestopitta ovvero una pitta veloce del blog Il mondo di Rina 

Sardegna: Fregola con verdure all'insalata del blog Arte in cucina

Foto presa dal web



La rubrica L'Italia nel piatto vi augura buone vacanze e vi aspetta a settembre con tante novità!!!!

13 commenti:

  1. E' una ricetta preziosa, cara Elena, da anticipare per avere poi giornate libere...e ..gustarsi...L'estate!!!!:-) Poi gli spinacini fanno tanto estate!!!!!:-) Bravissima, un bacione e buona Domenica!!!

    RispondiElimina
  2. Non sapevo fosse un pezzo di carne ero curiosa :) ottimo piatto!

    RispondiElimina
  3. buono,l'ho preparato tanto tempo fa e non sapevo fosse tipico dell' EmiliaRomagna,buona domenica

    RispondiElimina
  4. Un ottimo classico! Ci sentiamo stasera, bacioni :)))

    RispondiElimina
  5. eh ma Elena...questo è un piatto prelibato!!!
    Sicuramente non facile da preparare...ma poi che soddisfazione, vero?
    bravissima
    un bacione grande

    RispondiElimina
  6. Cara Elena, sappi che questa ricetta te la copio per passarla direttamente nelle mani della mia mammina! Lei è specializzata nella realizzazione di spinacini ripieni ed è sempre alla ricerca di ricette nuove! La tua è gustosa e saporita, proprio come piace a lei! E non solo a lei.... :-) Complimenti tesoro!

    RispondiElimina
  7. Elena, le tue proposte sono sempre molto allettanti e mi fanno scoprire nuovi orizzonti, non sapevo si potesse cuocere anche nel brodo, direi che è una soluzione ideale anche per chi è allergico ad acendere il forno...io no! ;)
    Buona estate anche a te e se ti trovi dalle mie parti vieni a trovarci ;)

    RispondiElimina
  8. Ci sta il ben di Dio in quella tasca. Come può non essere una goduria???? Abbraccio Elena!

    RispondiElimina
  9. Un classico molto appetitoso proprio come piace a me. Salvo la ricetta, perchè l'altro giorno al mercato ho visto una nuova varietà di spinaci e così preparo questo delizioso spinacino. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. Sei la maestra in queste preparazioni dove ci vuole tanta manualità, buonissimo il ripieno.Ho dovuto scegliere la città piu' a sud di Tunisi per godermi un po' di sole.
    A Presto

    RispondiElimina
  11. Eccomi! In effetti può avere l'iconveniente del forno (secondo te bollito avvolto da un telo non potrebbe funzionare?), ma allo stesso tempo di può "svoltare" più di un pasto...dipende dalle dimensioni!! Un abbraccio cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che può funzionare..pure senza telo, lo dico per esperienza, e se fosse di manzo gli avanzi sono assicurati, di vitello non credo, le dimensioni sono ridotte ... grazie !

      Elimina
  12. geniale questo piatto, si prepara il giorno prima, ottimo se si hanno ospiti a cena.

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!