lunedì 24 gennaio 2022

Minestra di porri e carote


Oggi a Light and Tasty presentiamo minestre, zuppe & Co., un argomento sempre molto piacevole, soprattutto in inverno, dove, spesso di sera ci coccolano scaldandoci lo stomaco e non solo!

Ho voluto provare questa ricetta tratta da un libro de La Cucina Italiana che mi regalò mia sorella tanti anni fa, si intitola "La cucina Mediterranea" e annovera più di 1000 ricette, tra cui tante tante minestre e zuppe, tutte da testare. Questa mi incuriosiva particolarmente perchè da piccola, su consiglio medico (soffrivo di acetone) mi preparavano il brodo di carote, di cui ero ghiotta, in cui veniva cotta una pastina piccola, tipo stelline e veniva schiacciato il classico formaggino MIO. Be era una prelibatezza per me e non vi nego che più volte ho pensato di provarlo ancora, ma mi sono sempre vergognata. 

Quando sfogliando il libro ho visto questa ricetta, ho ricordato il sapore delle carote e poi anche la pastina tagliata a coltello era interessante, questa doveva essere fatta! 

Ed eccola qui... in tutta la sua semplicità!

Ingredienti 
per 4 persone

250g di porri mondati
250g di carote pelate
2 cucchiai di olio
1 spicchio d'aglio
1 litro e mezzo di acqua
sale e pepe

Per la pasta
120g di semola 
1 uovo
sale



Lavare e mondare i porri, lavare e pelare le carote, affettare a rondelle i porri e a cubetti le carote. In una pentola soffriggere nell'olio l'aglio tritato, unire poi le verdure a rondelle, insaporire bene allungare con l'acqua o un brodo vegetale leggero, aggiustare di sale e pepe, mettere il coperchio e cuocere a fuoco medio un'ora almeno dalla levata del bollore.

Nel frattempo impastare la semola con l'uovo e un pizzico di sale, se ce ne fosse bisogno anche 1 cucchiaio di acqua, ma non di più! L'impasto deve risultare omogeneo e compatto. Lasciare riposare per una decina di minuti e poi dividerla in 4 parti, una  alla volta viene messa su un tagliere e battuta con un coltello così da ottenere tanti piccoli pezzetti. Posizionarli su un vassoio ed essiccarli.

A metà del taglio a coltello, i pezzetti di semola devono essere più piccoli

All'ora di pranzo portare a bollore il brodo di porri e carote, calare la pasta e cuocere per 3-4 minuti.

Servire subito, a piacere con olio aromatizzato alla salvia e rosmarino e pepe (io l'ho preferita così...al naturale).

Ecco le altre proposte


Vellutata di carote e arancia  di Carla Emilia

Zuppa di patate dolci e cavolo nero con feta  di Daniela

Dahl di lenticchie  gialle decorticate  di Flavia

Vellutata di barbabietole ai semi di zucca  di Franca

Zuppa di Aglio di Monticelli d’Ongina  di Milena

6 commenti:

  1. Buonissima! Quel libro ce l'ho anche io e ormai è consumato. Questa minestra l'ho mangiata giusto ieri sera ma io senza pasta, ridotta a crema. Buona settimana Elena

    RispondiElimina
  2. La minestrina con il Mio.... Ma era una prelibatezza :)
    Questa minestra mi piace tantissimo, delicata e gustosa nello stesso tempo.
    La provo...
    Buona settimana

    RispondiElimina
  3. Semplice ma molto coccolosa! Bravissima Elena :)

    RispondiElimina
  4. Veramente interessante la tua minestra e la pastina tritata al coltello ancora di più.
    Un abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
  5. Lericettediannaeflavia27 gennaio 2022 22:24

    Una vera coccola per grandi e piccini

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!
Ricordati però che utilizzando questo form, si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito.