lunedì 28 novembre 2016

Vellutata di sedano rapa al profumo di caffè con Bimby


Ormai tra qualche settimana saremo ufficialmente in inverno, novembre se ne sta andando con le sue giornate di pioggia infinite (per fortuna, visto i danni che ha prodotto!) e le nebbie al mattino sono d'abitudine, almeno qua in Pianura.
Le zuppe, le vellutate e le minestre calde sono cibo corroborante per noi che siamo stati fuori casa tutto il giorno e sarebbe un'ottima abitudine serale, giusto per coccolarci un po'.
Le verdure sono il loro ingrediente principale, che assieme ad un legante (quale panna, o yogurt o anche solo un roux), trasformano questo piatto in una delizia per il palato.
Quest'oggi per la rubrica Light and Tasty, vi lascio una vellutata un po' fuori dall'ordinario, ho utilizzato il sedano rapa o sedano di Verona, un ortaggio poco conosciuto, ma dal profumo e dal sapore eccellente, a cui ho pensato di abbinare il caffè.
Dopo averlo pensato ed assaggiato, però ho avuto paura dell'accoppiata, così mi sono fatta un giro nel web, scoprendo che non ero la prima e nemmeno l'unica!
Da lì la decisione di proporvelo, provateci, magari portando in tavola una ciotolina con il caffè macinato a parte, proprio come si fa con il formaggio,  per me è davvero azzeccato!

Ingredienti per 2 persone

3 cucchiai di olio evo
1/2 porro
1 sedano rapa
150g di yogurt magro
sale
caffè in polvere

Mettere nel boccale  il porro affettato e l'olio, scaldare l'olio a 100°C per 2 minuti vel 2.
Pelare il sedano rapa e tagliare a cubetti. finiti i due minuti, inserirli nel boccale, aggiungere 500ml di acqua, impostare 30minuti a 100°C  a vel 2.
Aggiungere lo yogurt, aggiustare di sale, frullare per circa 1 minuto a vel 8-9.
Servire con una leggera spolverata di caffè macinato e qualche chicco di caffè come decorazione. (consiglio di non esagerare con il caffè, potrebbe non piacere!)

Metodo tradizionale
Affettare il porro e farlo rosolare in olio ben caldo, unire il sedano rapa tagliato a cubotti.
Coprire a filo con acqua. lasciare cuocere per 30 minuti, coperto. Unire lo yogurt, aggiustare di sale.
Frullare con il minipimer.
Servire con una leggera spolverata di caffè macinato e qualche chicco di caffè come decorazione. (consiglio di non esagerare con il caffè, potrebbe non piacere!)

ecco altre proposte:

Vellutata di porri e patate con parmigiano e erba cipollina di Carla Emilia del blog Un'arbanella di basilico

Zuppa di sorgo e barbe di finocchio di Consuelo del blog I biscotti della zia

Zuppa di fagioli cannellini e fiocchi d’avena  Daniela del blog Mani in pasta qb

6 commenti:

  1. Non vedevo l'ora di scoprire questa crema! Ma è stupenda! Ho proprio del sedano rapa mi sa che la proverò, mi piace troppo :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  2. con il caffè che forte veramente sapore unico!

    RispondiElimina
  3. Oltre che bellissima da presentare, deve avere un sapore unico. Mi intriga moltissimo quest'abbinamento, complimenti Ele e felice settimana <3

    RispondiElimina
  4. hai ragione, dei sapori assolutamente arditi, che però conquistano anche solo il pensiero... chissà il palato com'è coccolato da questa ricetta!

    RispondiElimina
  5. originale, da provare al più presto!!

    RispondiElimina
  6. Da provare subito! Mi ricordo i miei esperimenti per il contest, tutti riusciti anche se avevo un grande timore, quindi qui si va alla grande ;) Ciao Elena un bacione

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!