venerdì 26 maggio 2017

Strudel di mele con pasta frolla


Oggi il 100esimo giro d'Italia parte da San Candido (in tedesco Innichen), un luogo magico dove ho avuto la fortuna di soggiornare diverse volte, ma soprattutto di trascorrere giornate indimenticabili sia in estate che in inverno.
Ricordo ancora la tratta San Candido - Dobbiaco con gli sci da fondo, o le passeggiate al rifugio Tre Scarperi o ancora le escursioni al monte Elmo o ai Baranci, le caratteristiche montagne "seghettate" che lo circondano.
Ma come spesso mi accade accanto  accanto alla nostalgia dei luoghi mi sovvengo i ricordi enogastronomici, dalle polente con capriolo ai gulasch con canederli, ma per finire c'era sempre il classico strudel di mele, con salsa di vaniglia o panna montata alla cannella.
Unico punto fermo era il dolce,  preparato sempre con pasta frolla, mele, pinoli, cannella... quello non mancava mai!
Quindi quando Aifb ha proposto di seguire il giro d'Italia con i piatti della tradizione, sono rimasta entusiasta dell'idea e subito ho pensato a questa tappa, che passerà nei luoghi a cui sono più affezionata, se avete la possibilità di accendere la tv, non perdetevi questa giornata vedrete dei panorami davvero favolosi!



Ingredienti
300g di farina
120g di zucchero
80g di burro
1 uovo
1 tuorlo
3 cucchiai di latte
1 pizzico di sale
1/2 bacca di vaniglia
1/2 bustina di lievito per dolci

Farcia
5 mele
50g di pinoli
3 cucchiai di pane grattugiato
70g di uvetta ammollata
20g di burro
50g di zucchero
2 cucchiaini di cannella in polvere
succo di 1/2 limone
2 cucchiai di grappa

1 uovo
zucchero a velo

Ammollare l'uvetta in acqua tiepida per almeno 30 minuti, dopo averla lavata con acqua corrente.
In un mixer mettere burro a pomata, farina e lievito, azionare fino ad ottenere un composto sabbioso.
Unire  poi lo zucchero, le uova e il latte, sale e i semini di mezza bacca di vaniglia, azionare ancora con modalità pulsante in modo da non scaldare la frolla fino ad ottenere un composto amalgamato.
Avvolgere con pellicola e trasferire in frigo per almeno 1 ora.

Nel frattempo preparare la farcia: pelare e mondare le mele, affettarle sottilmente, bagnarle con il succo di limone e condirle con zucchero e cannella. Unire l'uvetta strizzata, i pinoli e la grappa. mescolare bene e attendere circa 30 minuti.

In una larga padella sciogliere il burro e tostare il pane grattugiato per qualche minuto, fino ad ottenere un composto dal colore leggermente brunito.

Riprendere l'impasto dal frigo, dopo aver spolverizzato di farina la carta forno, stendere  su questa, con il mattarello, una sfoglia dello spessore di circa 0,5 cm,e formare un rettangolo di circa 35 x 25 cm.
Disporre il pane sulla frolla (serve ad evitare che i succhi della mela bagnino l'impasto), sullo stesso disporre la farcia, facendo in modo di scolarla (non mettere il sughetto che si sarà formato, sempre per lo stesso motivo), richiudere il ripieno con l'impasto aiutandosi con la carta forno (tende a rompersi) . Sigillare i lati.
Spennellare la superficie con un uovo sbattuto con un cucchiaio di acqua, in modo da ottenere una crosticina dal colore ambrato.

Cuocere in forno già caldo a 180°C per 30-35 minuti (funzione statica), far raffreddare su gratella e poi cospargere di zucchero a velo e servire tiepido.

4 commenti:

  1. Profumo di mele e cannella, il migliore in cucina!! Bravissima

    RispondiElimina
  2. Sia con la frolla che con la pasta strudel, lo strudel con le mele rimane sempre uno dei dolci che preferisco.
    Il tuo è perfetto :)
    Bravissima!

    RispondiElimina
  3. Lo mangerei anche a Ferragosto sotto l'ombrellone :-P adorooooo e con la pasta frolla...slurp!

    RispondiElimina
  4. Sempre io! Sono in tour sul tuo blog ed è una vera scoperta. Mi piace tutto. Elena questo strudel poi è meraviglioso!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!