lunedì 29 maggio 2017

Insalata Niçoise




Oggi la rubrica Light and Tasty parla delle cipolle, quel  bulbo dolce e profumato (non tutti apprezzano il loro sentore), dai svariati colori (dal bianco al rosso), che viene utilizzato nella cucina di tutti i paesi del mondo.
 Il suo gusto particolare dà alle preparazioni quel sapore che esalta gli altri ingredienti senza sovrapporsi, naturalmente se non se ne abusa.
La cipolla ha un consistente valore nutritivo, grazie alla presenza di sali minerali e vitamine, soprattutto di vitamina C, ma contiene anche molti enzimi che aiutano la digestione e stimolano il metabolismo.
Presenta flavonoidi con azione diuretica e la glucochinina, un ormone vegetale, che possiede una forte azione antidiabetica.
Ho pensato di utilizzarla cruda, per sfruttare al massimo le sue proprietà e per questo ho preparato un'insalata: la Niçoise, in italiano insalata Nizzarda,  un  piatto tipico originario del sud della Francia ed in particolare di Nizza e della Costa Azzurra.
Per la ricetta ho preso spunto da Insalata da Tiffany, il nostro libro dell'MTC, questa in particolare era stata rielaborata da Gaia Pedrolli.
Un'ottima cena soprattutto ora che sta arrivando l'estate, con il caldo le verdure sono ideali per idratarsi e nello stesso tempo fare il pieno di vitamine e sali minerali!


Ingredienti per  2 persone

200g di lattuga iceberg
1 cipolla rossa tipo Tropea
160g di Ventresca di tonno sott’olio
2 cucchiai di capperi sotto sale (dissalati)
1 pomodoro perino
4 acciughe sott'olio
1 uovo sode
Sale

Per la Vinaigrette
1 cucchiaio di Senape di Digione
2 cucchiai di acqua
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva


Preparare il condimento: versare senape ed acqua in una ciotola piccola,emulsionare con una forchetta, aggiungere l’olio a filo, mescolando energicamente fino a che la salsa risulti “montata”.

Preparare i componenti: mondate la lattuga, lavatela accuratamente ed asciugatela.
Mondare la cipolla, tagliarla ad anelli sottili e mettere in ammollo in acqua fredda per 30 minuti.
Lavare i pomodori,affettarli.
Scolare la ventresca di tonno dall'olio di conservazione, tramite un colino.
Sgusciare l'uovo sodo (cottura 10 minuti dal bollore), e tagliare a spicchi.

Assemblare: sul fondo del piatto disporre le acciughe, le foglie di lattuga, i pomodori, il tonno sfaldato, le acciughe, i capperi, le uova, gli anelli di cipolla.
Condire con la vinaigrette e aggiungere per ultimi i crostini di pane.

.Ecco altre proposte:

Filetti di nasello al forno con cipolle e patate di Carla Emilia

Spaghetti integrali al sugo di pomodorini, cipolla di Tropea e basilico di Consuelo

Cipolla al forno con pomodori e capperi di Daniela

Sformatini cipolle porro e verza di Eva

Cipolle di Tropea al forno con pomodorini e basilico Maria Grazia

Tortini di cipolla rossa di Tropea su crema di parmigiano di Milena

9 commenti:

  1. Davvero buona questa insalata, è una vita che non me la preparo. Devo rimediare quanto prima, un bacione a presto :)

    RispondiElimina
  2. Prendo una forchetta e affondo :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. Ho assaggiato quest'insalata esattamente un anno fa a Nizza e me ne sono innamorata...la tua è ancora più invitante di quella che ho mangiato al ristorante :-P
    Bravissima Ele e felice inizio settimana <3

    RispondiElimina
  4. In casa ho tutti gli ingredienti, la preparo sicuramente per cena. Ottima idea e bellissima presentazione colorata e golosa. Un abbraccio e buona settimana!

    RispondiElimina
  5. Ecco un'insalata da non dimenticare, magari con meno cipolla che amo molto poco!

    RispondiElimina
  6. ma che insalatina ottima anche per chi sta a dieta!

    RispondiElimina
  7. Adoro questa gustosa insalata, molto primaverile!!!

    RispondiElimina
  8. Fresca, nutriente, e anche bella da vedere, con tutti questi colori. Ottima proposta!

    RispondiElimina
  9. Molto simile a quella che ho fatto io! Gustosa e molto invitante...a presto!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!