mercoledì 13 aprile 2022

Confettura al vin brulè e confettura alla violetta, quale preferite?


Qualche settimana fa con la mia classica compagnia un po' pazza abbiamo organizzato "la serata FORMAGGI" altrimenti detta "serata colesterolo".  Si è aperto le danze con il classico salume piacentino, con coppa e salame, assieme ad un mega Spritz, per poi proporre una serie di formaggi infinita, sia di latte di vacca, sia di pecora sia di capra.


Avevamo formaggi freschi, ma anche stagionati, di pasta dura,  erborinati oltre a diverse tome affinate dal Barolo al fieno, passando per le foglie di castagno, ad accompagnare tutto questo ben di Dio, avevamo tante confetture, salse, aceto balsamico tradizionale e miele.

Per l'occasione ho preparato la confettura al vin brule (ricetta letta in un gruppo di cucina pusterese su Facebook), che è stata particolarmente apprezzata insieme a quella di Monica, una confettura di violette, preparata da lei, che poi mi ha regalato, assieme alla ricetta...ed io la riporto qui.

Nota: sono ideali per degustare formaggi, ma anche buoni su fette biscottate per una colazione o una super merenda! 




Confettura di violetta

Ingredienti

50g di violette (solo fiore)

2 mele

140g di zucchero

50ml di acqua

1/2 limone (succo e buccia)



Lavare le violette e togliere lo stelo, asciugarle delicatamente con carta da cucina, metterle in un polsonetto, con lo zucchero, le mele grattugiate e il limone. Cuocere a fuoco basso, portare ad ebollizione e cuocere circa 30 minuti, facendo la prova piattino per valutarne la consistenza. Con questa quantità se ne prepara un vasetto.


Confettura al vin brulè

Ingredienti

1/2 kg di mele Golden

175 ml di vino rosso (Gutturnio)

20 ml di Porto 

200 g di zucchero di canna

1 arancia (scorza), non trattata

1 limone /scorza), non trattato

1 cannella in stecche

1/2 stecca di vaniglia

1 cucchiaino di pimento

3 stelle d'anice

4 chiodi di garofano

Il giorno prima; sbucciare le mele, tagliarle a tocchetti e metterle in una pentola con coperchio, aggiungere vino, scorze di agrumi, Porto, zucchero e spezie, portare a bollore e sciogliere lo zucchero. Spegnere il fuoco, coprire e lasciare riposare per 24 ore. Il giorno successivo, togliere le spezie a pezzi (anice stellato, cannella e chiodi di garofano), frullare con minipimer (io ho lasciato le scorze di agrumi) e procedere nella cottura fino ad addensare il composto, naturalmente senza coperchio. 

 Invasare bollente nei vasi sterilizzati e ancora caldi; tappare con capsule nuove; capovolgere fino a raffreddamento.  Con queste dosi si riempiono 4 vasetti piccoli.

2 commenti:

  1. Deliziose entrambe, ma quella di violetta mi attira moltissimo. Un bacio e Buona Pasqua

    RispondiElimina
  2. Dirti che mi sono innamorata di queste confetture è poco!
    Un post da salvare e replicare! Grazie Ele e felice Pasqua <3

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!
Ricordati però che utilizzando questo form, si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito.