mercoledì 27 maggio 2020

La mia Mixed Berry Cream Pie per Il Club del 27

Quanto sono belle e buone le pie!
La versione americana delle nostre crostate, ce ne sono di ogni tipo, farcite con confetture, con frutta fresca, oppure tutte ricoperte di creme e/o panna montata... come si fa a resistere?
Questo mese Il Club del 27 si è esibito su questo tema, prendendo ricette da un libro monotematico "The Southern pie book" di Jan Moon. Un ricettario colmo di belle foto e ricette interessanti, dai gusti e dagli abbinamenti insoliti.
Ho scelto questa pie con crema di panna e tanti tanti frutti di bosco.
E' molto semplice da preparare ma ha bisogno di riposo in frigo, la ricetta parlava di tre ore, ma a mio parere sono un po' poche, lo vedete nelle foto sotto. Importante poi potrebbe essere utilizzare una teglia in ceramica, così da evitare di sformarla (operazione molto delicata con questo guscio a base di biscotti e burro).
Altra possibilità, se avete poco tempo, è l'utilizzo di zucchero con addensante, in modo da rendere questa crema sostenuta al punto giusto per poter reggere la frutta dopo qualche ora.
Ma guardiamoci tutte le pie del nostro Club, ecco la carrellata di Southern Pie!


Foto dopo 3 ore di frigorifero 


Ingredienti

per la base
200g di biscotti shortbread (io biscotti danesi al burro)
50g di burro (meglio 70g)
2 cucchiai di zucchero

Per la farcitura
100g di zucchero a velo (con addensante, tipo dolceneve)
225g di mascarpone
360g di panna
1/2 bacca di vaniglia
500g di fragole
375g di mirtilli
250g di lamponi
2 cucchiai di zucchero semolato
2 cucchiai di liquore Grand Marnier
1 cucchiaio di scorze d'arancia




Preparare la salsa ai frutti di bosco: miscelare 250g di fragole, 180g di mirtilli, 125g di lamponi, lo zucchero semolato, il liquore e le zeste di arancia, coprire e lasciare a riposo per 30 minuti. Passare poi la frutta allo schiacciapatate e infine tutta la salsa al colino.

Preparare la Base: frullare i biscotti con lo zucchero, impastarli con il burro fuso.
Foderare la base di una tortiera diam 23cm (meglio di ceramica), e anche i bordi. Cuocere in forno già caldo a 180°C per 10 minuti.
Far raffreddare completamente.

Montare la panna montata con lo zucchero a velo aggiungendo verso la fine il mascarpone e i semi di vaniglia.

Quando La base risulta ben fredda, farcirla con la crema, facendo una specie di onde con il dorso del cucchiaio. Mettere in frigo e far raffreddare 1 notte.

Il giorno successivo decorare con i frutti rimasti, qualche foglia di menta e qualche goccia di salsa.
Servire con la salsa a parte.

Foto della fetta il giorno successivo
Con questa ricetta partecipo all'uscita de Il Club del 27 con la tessera n.31

13 commenti:

  1. Ma che bella!!! Freschissima, golosa, bella colorata. Anche questa mi ingolosiva e prima o poi la farò. Un bascio

    RispondiElimina
  2. Solo a guardarla viene voglia di assaggiarla!

    RispondiElimina
  3. Io la trovo favolosa, viene voglia di allungare la mano!!!!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  4. Faccio un salto a casa tua fra mezz'ora hahahahahhaahh

    RispondiElimina
  5. Molto golosa la tua versione e quelle belle briciole burrose sono una vera tentazione. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Semplicemente meravigliosa :-)

    RispondiElimina
  7. L'ho fatta anche io, sai? e non l'ho dovuta neanche sformare, visto che un'amica mi ha regalato, tempo fa, lo stampo da pie in ceramica. La tua è proprio bella, Elena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti è proprio quello che ci vuole, ne ho uno pure io ma era troppo grande, qui ci vuole un diametro 22-23cm.

      Elimina
  8. Posso fare una piccola nota? dal momento che vorrei provarla, la vedo bene come torta estiva. Io proverei con un anello di carta forno (messa doppia) ben aderente al bordo interno dello stampo (basta del burro per incollarlo) in modo che quando apri la cerniera hai comunque un sostegno per il bordo, da lasciare mentre riempi poi la base e da togliere quando la portiin tavola. Cosa dici? certo che queste cose vengono in mente quando si leggono le difficoltà incontrate, purtroppo :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra un'ottima idea, ma poi rimane sempre la difficoltà di togliere la carta sotto...

      Elimina
  9. Che meraviglia questa nuvola soffice di panna!

    RispondiElimina
  10. Che spettacolo questo dolce Elena, un tripudio goloso!

    RispondiElimina

Ora che sei arrivato fin qui, lasciami un commento...
mi fanno davvero piacere, sia i complimenti sia le critiche, ma ricordati di firmare!
Ricordati però che utilizzando questo form, si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito.